A Calais partiti i primi bus. A Lesbo migranti danno fuoco a centro UE - InfoOggi.it

Breaking News
  • Treviso, dipendente incinta costretta a licenziarsi o a pagare sostituta
  • Alatri, morto il ventenne picchiato dal branco. I genitori decidono di donare gli organi
  • Siria, Isis ordina evacuazione di Raqqa per allarme diga
  • Attacco a Londra, Scotland Yard: attentatore ha agito da solo
  • F1, la Ferrari di Vettel vince il Gp d'Australia "Vettel esulta in italiano' grande Ferrari"
  • Facebook
  • Google
  • LinkedIn
  • OKNotizie
  • Segnalo

A Calais partiti i primi bus. A Lesbo migranti danno fuoco a centro UE

A Calais partiti i primi bus. A Lesbo migranti danno fuoco a centro UE
0 commenti, , articolo di , in Estero

PARIGI, 24 OTTOBRE - Le operazioni di sgombero della “Giungla” di Calais sono in corso da questa mattina. I primi autobus sono giunti nell'insediamento del nord della Francia dove da 18 mesi fino ad oggi hanno vissuto tra i 6.400 e gli 8.300 migranti e sono partiti verso le destinazioni dei CAO, i campi di accoglienza e di orientamento. Nel contempo, a Lesbo, decine di migranti hanno dato fuoco ad un centro Ue adibito per la gestione delle richieste di asilo sull'isola greca.

I primi migranti che sono partiti per i campi di accoglienza sarebbero in prevalenza sudanesi, e ad ognuno di loro è stato permesso di scegliere fra due dei 450 centri di orientamento presenti in tutto il territorio francese.

La situazione, fino ad ora, sembra essere tranquilla, ma come scrive il quotidiano Le Figaro, 1.250 poliziotti sono stati mobilitati per garantire la sicurezza durante le operazioni di evacuazione. I residenti dei comuni che dovranno accogliere i migranti starebbero protestando contro il loro arrivo.

Se in Francia la situazione sembra essere tranquilla, sull'isola greca di Lesbo sembra non essere così. Gruppi di migranti hanno infatti dato fuoco ad una struttura Ue adibita per gestire le domande di asilo, a causa di alcuni ritardi. La polizia ha dichiarato che nessuno è rimasto ferito ma che tre prefabbricati sono stati danneggiati.

I ventidue migranti responsabili dell'accaduto sono stati arrestati.

Chiara Fossati

immagine da www.secoloditalia.it

Chiara Fossati

0 commenti

Lascia il tuo commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto.
Ricorda che prima di essere visualizzato, il tuo commento sarà sottoposto a moderazione da parte dello staff.

Inviando un commento l'utente dichiara di aver letto ed accettato la seguente policy
CAPTCHA Image