Brasile, rivolta in carcere di Manaus: oltre 50 le vittime - InfoOggi.it

Breaking News
  • Australian Open, Seppi vola agli ottavi. Federer show contro Berdych, tutto facile per Murray
  • Prezzi gonfiati durante i saldi a Ravenna, commercianti multati dalla Guardia di Finanza
  • Ad Amatrice sorteggio prime 25 casette
  • Hotel Rigopiano, 8 persone trovate vive. Individuati altri superstiti
  • I superstiti di Rigopiano, anche moglie di Parete: ''Cercate mia figlia''
  • Roma, Grillo: ''Giustissimo chiesa paghi Imu''
  • Milano, 7 arresti: progettavano assalto a portavalori sulla tratta Bari-Foggia
  • Milano, polemiche su dichiarazioni di Sala circa possibilità di dedicare via a Bettino Craxi
  • Padova, orge in canonica: la confessione di Don Andrea
  • Napoli, 4 arresti per omicidio 17enne a Rione Sanità
  • Trema ancora il centro Italia: 30 scosse nella notte. Si cercano i dispersi dell'hotel Rigopiano
  • Gli Usa voltano pagina: è il giorno del giuramento di Donald Trump
  • Melbourne, auto contro pedoni: tre morti e almeno 20 feriti
  • Raccomandazioni Consiglio d'Europa: Italia limiti i giudici in politica
  • Facebook
  • Google
  • LinkedIn
  • OKNotizie
  • Segnalo

Brasile, rivolta in carcere di Manaus: oltre 50 le vittime

Brasile, rivolta in carcere di Manaus: oltre 50 le vittime
0 commenti, , articolo di , in Estero

MANAUS, 2 GENNAIO - Una violenta rivolta durante la notte è scoppiata all'interno del carcere brasiliano Anisio Jobim di Manaus, che si trova a pochi chilometri dalla strada nazionale 174. Secondo il bilancio fornito dal segretario alla Sicurezza pubblica dell'Amazzonia Sergio Fontes, sono almeno 50 i morti. 

Da quanto accertato dalle autorità locali, la sommossa ha avuto origine dopo una rissa tra gang rivali della Familia do Norte e il Primeiro Comando da Capital, rivolta che altri detenuti del penitenziario hanno sfruttato per iniziare la loro ribellione. Armarti di pistole, fucili, machete, coltelli, vanghe e bastoni di ferro, i carcerati hanno dato il via ad una rivolta improvvisa che ha causato la morte di 50 vittime tra cui sei detenuti decapitati.


La polizia militare ha repentinamente blindato l'intera area del carcere, ma sembra che circa 20 reclusi siano riusciti ad evadere, solamente 15 di essi sono stati catturati dalle forze dell'ordine.


Oltre le vittime, sono numerosi gli agenti penitenziari presi in ostaggio. Alcuni di essi sono stati liberati dopo una lunga trattativa con i capi della rivolta, altri solamente dopo la loro resa di fronte all'azione delle forze militari.

Alessia Terzo

Immagine da saper.altervista.org

Alessia Terzo

0 commenti

Lascia il tuo commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto.
Ricorda che prima di essere visualizzato, il tuo commento sarà sottoposto a moderazione da parte dello staff.

Inviando un commento l'utente dichiara di aver letto ed accettato la seguente policy
CAPTCHA Image