Campania, la regione con il più alto tasso di femminicidi - InfoOggi.it

Breaking News

    Warning: Missing argument 1 for mostraBreakingNewsByTime(), called in /web/htdocs/www.infooggi.it/home/include/navbar.phtml on line 67 and defined in /web/htdocs/www.infooggi.it/home/include/routine.php on line 2329
  • Ebola, guarita infermiera contagiata a Dallas
  • Morto a Torino il fisico Tullio Regge
  • New York: uomo armato di accetta, viene ucciso dopo aver ferito due militari
  • Scossa di terremoto 2.3 tra Firenze e Siena, nessun danno
  • Ebola in Italia: due persone in quarantena. Avevano lavorato in Sierra Leone
  • New York: medico positivo all'Ebola, tre persone in quarantena
  • Renzi - Ue: «Speriamo di trovare un compromesso entro venerdì su Stabilità»
  • Facebook lancia Rooms, la chat anonima
  • Napolitano: «Basta austerity, in Europa bisogna cambiare»
  • Elena Ceste: indagato per omicidio il marito Michele Buoninconti
  • Facebook
  • Google
  • LinkedIn
  • OKNotizie
  • Segnalo

Campania, la regione con il più alto tasso di femminicidi

Campania, la regione con il più alto tasso di femminicidi
0 commenti, , articolo di , in Cronaca

NAPOLI, 8 MARZO 2013 - In una giornata commemorativa come quella di oggi, ove dignità, rispetto e memoria sono all’ordine del giorno, vengono fuori dati allarmanti e preoccupanti che riguardano proprio le donne. Da un’indagine basata purtroppo sulla veridicità di fatti, la Campania è una delle regioni più a rischio, e solo nell’anno 2012 conta quindici casi di femminicidio, di cui nove nel cuore della città capoluogo.

A dar voce a questo scempio di era contemporanea è Angela Cortese, consigliere regionale del Pd e relatrice della legge regionale contro la violenza di genere. Intenzionata ad istituire una giornata alla sensibilizzazione verso questo tema così “scottante”, che in un Paese come il nostro è letteralmente in antitesi dichiara: «Secondo la triste conta delle donne uccise, quella di Napoli è la provincia in cui le donne muoiono di più per mano degli uomini e la Campania in questo senso è l'area più violenta d'Italia: ben 15 omicidi in un anno».

Il lungo discorso continua: «Per questo spero che la Regione Campania decida di commemorare la Giornata internazionale della Donna finanziando finalmente le leggi regionali di contrasto alla violenza di genere e quelle per l'apertura dei centri antiviolenza. Questo è l'unico modo in cui un'istituzione può dimostrare concretamente di essere vicina alle proprie cittadine».

E conclude affermando: «Il mio auspicio per l'8 marzo è che la Giornata internazionale della Donna non venga mai più commemorata senza finanziare le leggi regionali di contrasto alla violenza di genere e i centri antiviolenza. La Regione Campania non dev'essere una vetrina di bei principi e nobili intenzioni, ma ha il dovere di garantire e tutelare concretamente quei diritti sanciti costituzionalmente, sostituendo gli atti concreti alle forme senza sostanza».

(fonte: www.campariedemaistre.com)

Rosalba Capasso

0 commenti

Lascia il tuo commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto.
Ricorda che prima di essere visualizzato, il tuo commento sarà sottoposto a moderazione da parte dello staff.
CAPTCHA Image