Giro d'Italia 2016, settima tappa, sul traguardo di Foligno in volata trionfa ancora Greipel - InfoOggi.it

Breaking News
  • Il PD si spacca in Trentino: 14 membri lasciano il partito
  • Siria, massacro nel Ghouta orientale. Una strage peggiore di quella di Aleppo
  • Perugia, uomo accoltellato mentre affiggeva manifesti di "Potere al Popolo"
  • E' stato firmato il nuovo contratto degli enti locali
  • Gesù chiama malvagia la sua generazione. Perche?
  • Meteo: Burian porta il gelo della Siberia, previsioni su Nord, Centro, Sud e Isole
  • Elezioni: Bersani, Prodi sbaglia, e' sfumatura del renzismo
  • Giochi olimpici 2018: Italia è Oro. Trionfo Goggia, e' il 14esimo oro olimpico nello sci
  • Dirigente Fn pestato: Raid rivendicato da autori, "non c'è spazio per i fascisti"
  • Giulianova, giovane accoltellato a scuola per aver messo uno sgambetto
  • Caso polizze, il Tribunale di Roma archivia la posizione di Virginia Raggi
  • Facebook
  • Google
  • LinkedIn
  • OKNotizie
  • Segnalo

Giro d'Italia 2016, settima tappa, sul traguardo di Foligno in volata trionfa ancora Greipel

Giro d\'Italia 2016, settima tappa, sul traguardo di Foligno in volata trionfa ancora Greipel
0 commenti, , articolo di , in Sport

FOLIGNO - Dopo il primo arrivo in salita a Roccaraso che ha visto trionfare il belga Tim Wellens, la settima tappa del Giro, da Sulmona a Foligno (211 KM) si è conclusa nuovamente in volata, col trionfo del tedesco Andrè Greipel, che agguanta il suo secondo successo in questo Giro dopo la vittoria sul traguardo di Benevento. Si tratta della sua quinta vittoria in carriera alla corsa rosa. Alle spalle del corridore tedesco gli italiani Nizzolo e Modolo. Fuori dai giochi per lo sprint finale Marcel Kittel, vittima di una foratura quando mancavano 5 km all’arrivo che l'ha costretto a cambiare bici e di conseguenza a perdere il 'treno' del gruppo. Conserva la rosa Tom Dumoulin

Anche la tappa odierna è stata caratterizzata da una fuga, composta da sei battistrada: Kung (Bmc), Domont (Ag2r), Ciccone (Bardiani-Csf), Denifl (Iam), Koshevoy (Lampre-Merida), Martinez (Wilier-Southeast). A poco meno di trenta chilometri dall’arrivo, dal gruppetto di testa esce Kung mentre gli altri fuggitivi si fanno riassorbire dal plotone rosa.

Kung resta solo al comando fino a 7 km dall’arrivo quando viene raggiunto dal gruppo al cui comando si portano le squadre dei velocisti che iniziano a lavorare per portare avanti i rispettivi potenziali vincitori. Nonostante fosse rimasto indietro negli ultimi 350 metri, con un'azione poderosa Greipel è riuscito ad imporsi sugli avversari. Grazie alla sua doppietta e al successo di Wellens a Roccaraso la Lotto Saudal porta a quota tre le vittorie in questo giro.

Sabato 14 maggio l’ottava frazione da Foligno a Arezzo, 186 km. Tappa mista di pianura e montagna. E’ la dodicesima volta che il Giro arriva ad Arezzo, l’ultima volta nel 2003 quando vinse Mario Cipollini.

ORDINE D’ARRIVO

1. Greipel
2. Nizzolo
3. Modolo
4. Ewan
5. Battaglin
6. Trentin
7. Porsev
8. Tcatevich
9. Ruffoni
10. Viviani

CLASSIFICA GENERALE

1. Dumoulin
2. Fuglsang +26"
3. Zakarin +28"
4. Jungels +35"
5. Kruijswijk + 38"
6. Valverde +41"
7. Ulissi
8. Nibali +47"
9. Siutsou + 49"
10. Uran +51"

[foto: profilo Twitter Giro d’Italia]

Antonella Sica

0 commenti

Lascia il tuo commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto.
Ricorda che prima di essere visualizzato, il tuo commento sarà sottoposto a moderazione da parte dello staff.

Inviando un commento l'utente dichiara di aver letto ed accettato la seguente policy
CAPTCHA Image