Rateizzazione cartelle esattoriali - InfoOggi.it

Breaking News
  • Delitto di Garlasco, Corte d'Appello di Brescia: "Mai ricevuta istanza di revisione"
  • Ancona, pena ridotta a 16 anni per la ragazza accusata dell'omicidio dei genitori
  • Italicum, domani la decisione della Consulta
  • Utero in affitto, Corte di Strasburgo: niente figli senza un legame biologico
  • Sci, Brignone prima a Plan de Corones, Bassino terza
  • Accordo Russia-Turchia-Iran su risoluzione pacifica del conflitto siriano
  • Brescia, paziente uccide a coltellate volontaria in una struttura protetta
  • Catanzaro: sospesa linea Fs per frana
  • L'Aquila, cade elicottero 118 in zona Campo Felice
  • Giugliano, indagati 50 dipendenti comunali. Giocavano al 'gratta e vinci'
  • Brexit, respinto il ricorso del governo May: Il Parlamento voterà
  • Salerno, padre si lancia dal balcone con il figlio di tre anni: morti
  • Camorra, arrestato gioielliere che aiutò la latitanza del boss Lo Russo
  • Trafficavano cocaina dalla Spagna alla Sicilia, 8 arresti
  • Novara, morta bimba di 5 anni in ospedale. I genitori sono scomparsi, si sospetta malnutrizione
  • Rigopiano: estratte due donne senza vita. Bilancio vittime sale a 14
  • Facebook
  • Google
  • LinkedIn
  • OKNotizie
  • Segnalo

Rateizzazione cartelle esattoriali

Rateizzazione cartelle esattoriali
0 commenti, , articolo di , in "La spir@le della conoscenza"

ROMA, 02 SETTEMBRE 2013 – Equitalia, l’ente di riscossione dei tributi pubblici (come ad esempio quelli dell’Agenzia delle Entrate, dell’Inps o dei Comuni), lo scorso 8 maggio ha emanato un provvedimento che rende più facile la procedura d’accesso alla rateizzazione per importi non superiori a 50 mila euro, limite che era di 20 mila euro fino all’entrata in vigore di tale provvedimento. L’importo minimo di ogni rata è di 100 euro al mese, ed è possibile ottenere una dilazione fino a 72 rate (pari a 6 anni).

I cittadini che, quindi, si trovano a dover far fronte a cartelle esattoriali possono sfruttare tale occasione, presentando semplice domanda, tramite modulo scaricabile dal sito di Equitalia (www.gruppoequitalia.it), alla sezione ‘modulistica’, raggiungibile dalla ‘home/rateizzazioni’, oppure da richiedere agli sportelli dei relativi uffici. Tale modulo deve essere riconsegnato di persona all’agenzia di riscossione che ha emesso la cartella di pagamento, oppure spedito con raccomandata A/R, senza il bisogno di allegare ulteriore documentazione.
Se l’importo supera i 50 mila euro, la richiesta dovrà essere, invece corredata da alcuni documenti, come il modello Isee e la documentazione per dimostrare la situazione di temporanea difficoltà economica. Il Dl n. 69/2013 (cosiddetto ‘Decreto del fare’) stabilisce che il numero di rate previsto per la dilazione ordinaria venga elevato fino a 120 rate mensili in casi di comprovata grave difficoltà legata alla crisi economica.

Inoltre, fino ad otto rate, anche non consecutive di impossibilità di pagamento, la rateizzazione non sarà comunque revocata e il contribuente potrà continuare a beneficiare di tali agevolazioni. Fino a quando il contribuente, invece risulterà in regola con i pagamenti, Equitalia non potrà iscrivere a ipoteca né attivare qualsiasi altra procedura cautelare ed esecutiva nei suoi confronti. Nel caso poi ci sia un peggioramento della situazione economica è possibile prorogare, ancora una volta, la rateizzazione.

Ulteriori informazioni:
www.gruppoequitalia.it
Numero verde Equitalia: 800.178078

Rosangela Muscetta [http://www.economia-conoscenza-itc-km.blogspot.it]
 

0 commenti

Lascia il tuo commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto.
Ricorda che prima di essere visualizzato, il tuo commento sarà sottoposto a moderazione da parte dello staff.

Inviando un commento l'utente dichiara di aver letto ed accettato la seguente policy
CAPTCHA Image