Rimini, ventottenne sfregiata con l'acido dall'ex compagno - InfoOggi.it

Breaking News
  • Pedofilia: pena scontata per don inzoli
  • Pordenone: il colosso di pizze surgelate Roncadin è in fiamme
  • Aosta, chiuso il traforo del Gran San Bernardo per un crollo
  • Rosatellum bis: depositato il testo della nuova legge elettorale
  • Corea Nord: possibile test bomba H nel pacifico
  • Asp Catanzaro: Uova contaminate pericolose per la salute riscontrate dal servizio veterinar
  • Milano, donna incinta aggredita da un senza tetto
  • Facebook
  • Google
  • LinkedIn
  • OKNotizie
  • Segnalo

Rimini, ventottenne sfregiata con l'acido dall'ex compagno

Rimini, ventottenne sfregiata con l\'acido dall\'ex compagno
0 commenti, , articolo di , in Cronaca

RIMINI, 11 GENNAIO – Ancora un episodio di violenza sulle donne, ancora un’altra donna sfregiata con l’acido dopo aver lasciato il compagno. Stavolta è accaduto a Rimini. Protagonista della triste vicenda è una 28enne, Gessica Notaro, addestratrice e speaker al delfinario di Rimini, ma conosciuta anche nel mondo dello spettacolo. Nel 2007 era stata proclamata Miss Romagna ed era entrata in finale al concorso Miss Italia. In seguito a quell’esperienza ha preso parte a programmi Rai e Mediaset come cantante, ballerina e presentatrice. La donna è ora ricoverata in gravi condizioni all’ospedale Bufalini di Cesena con ferite anche sulle gambe. I medici, ora più ottimisti, in un primo momento avevano parlato di rischio di perdere la vista. 

Autore del vile gesto l’ex fidanzato, originario di Capo Verde, che questa mattina è stato rintracciato ed arrestato da polizia e carabinieri.

Da tempo i rapporti nella coppia erano tesi. Lo scorso anno la 28enne, stanca dei continui maltrattamenti del compagno, aveva deciso di porre fine alla storia. Ad agosto era stato aperto un fascicolo contro l'uomo sfociato in un provvedimento di ammonimento del questore di Rimini Maurizio Improta.


Una vicenda che richiama alla mente altri casi simili come quello dell’avvocatessa Lucia Annibali, sfregiata con l’acido da due sicari commissionati dall’ex compagno il 6 aprile del 2013, o quello più recente di Carla Caiazzo, bruciata dall’ex il 2 febbraio di un anno fa, mentre era incinta.

Solo in Emilia Romagna nel 2016 ci sono stati undici femminicidi e quattro tentati, il doppio rispetto all'anno precedente, come denunciato dalle associazioni che si occupano di donne vittime di violenza.

«Quello che è già evidente è il perpetuarsi di una violenza che drammaticamente abbiamo imparato a conoscere perché corre ogni giorno lungo l'intero Paese; la violenza cioè che vuole umiliare, ferire e lasciare addosso alla donna i segni della sottomissione. E questo succede anche a Rimini. Nei confronti di una ragazza che, a quanto emerge in queste ore, era già stata vittima nel recente passo di maltrattamenti, segnalati all'autorità giudiziaria», ha commentato la vicesindaca di Rimini Gloria Lisi.

[foto: newnotizie.it]

Antonella Sica


0 commenti

Lascia il tuo commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto.
Ricorda che prima di essere visualizzato, il tuo commento sarà sottoposto a moderazione da parte dello staff.

Inviando un commento l'utente dichiara di aver letto ed accettato la seguente policy
CAPTCHA Image