Sira, l'Unicef lancia allarme: "I bambini di Aleppo sono intrappolati in un incubo" - InfoOggi.it

Breaking News
  • Brexit, raggiunto l'accordo tra i 27 sulle linee guida. Giovedì la ratifica
  • Mafia, sondaggio shock: per il 47% dei giovani è più forte dello Stato
  • Rai, Cda straordinario per domani. E' scontro su tetto ai compensi e sulle parole di Cantone
  • Arkansas, pena di morte: doppia iniezione letale
  • 25 aprile, liberazione italiana dal regime fascista. Il sacrificio della resistenza
  • Turchia, raid aerei contro basi curde in Siria e Iraq
  • Torino, arrestato uomo di 29 anni per terrorismo. Pianificava attentati
  • Corea del Nord, ancora tensione con gli Usa
  • Alitalia, al referendum vince il No
  • Facebook
  • Google
  • LinkedIn
  • OKNotizie
  • Segnalo

Sira, l'Unicef lancia allarme: "I bambini di Aleppo sono intrappolati in un incubo"

Sira, l\'Unicef lancia allarme: \
0 commenti, , articolo di , in Estero

ALEPPO, 29 SETTEMBRE 2016 - Almeno 96 bambini stati uccisi ad Aleppo Orientale da venerdì scorso, mentre altri 223 sono rimasti feriti. Sono le terribili cifre fornite dall'Unicef sul dramma che sta vivendo la città siriana, in particolare nella zona sotto assedio da parte delle truppe di Damasco dal 17 luglio. "I bambini di Aleppo sono intrappolati in un incubo", ha dichiarato il vice direttore generale dell' Onu ,Justin Forsyth. "Non ci sono parole per descrivere le sofferenze che questi bambini stanno vivendo", ha aggiunto. 

Il sistema sanitario ad Aleppo Orientale è ormai al collasso, e per 250mila persone sono rimasti soltanto 30 medici, che hanno a disposizione pochissime attrezzature o medicine d'emergenza per curare i feriti. Un medico sul campo ha detto all'Unicef che i bambini con poche possibilità di sopravvivenza troppo spesso vengono lasciati morire perché le scorte sono poche e limitate. "Niente può giustificare un tale violenza sui bambini e una tale non curanza del valore della vita umana. La sofferenza, e il suo impatto sui bambini, è sicuramente la cosa peggiore che abbiamo visto", conclude l'Unicef.

 

Giuseppe Sanzi

(fonte immagine un.org)

0 commenti

Lascia il tuo commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto.
Ricorda che prima di essere visualizzato, il tuo commento sarà sottoposto a moderazione da parte dello staff.

Inviando un commento l'utente dichiara di aver letto ed accettato la seguente policy
CAPTCHA Image