Speleologa bloccata sotto terra: ore per salvarla - InfoOggi.it

Breaking News
  • Salerno: ucciso infermiere
  • Turchia, Erdogan: emessi 188 mandati di cattura
  • Moschea al-Aqsa, Abu Mazen convoca i vertici dell'Olp e di al-Fatah
  • Russiagate: al vaglio le transazioni finanziarie del presidente Trump
  • Napoli, ucciso in un agguato ragazzo di 22 anni. Era vicino al clan Paparella
  • Bariano, uccisi due nordafricani. Forse per regolare i conti
  • Milano, avvocatessa ferita a coltellate nello studio di via dei Pellegrini. È grave
  • Grecia, sisma di 6.7 ha provocato 2 morti e 100 feriti a Kos. Mini trunami anche a Bodrum
  • Tour de France, sull’Izoard Barguil fa il bis, Froome sempre più in giallo
  • Migranti, l'Austria "avverte" l'Italia: "Pronti a chiusura Brennero"
  • Decreto vaccini, possibile conversione il legge entro il 6 agosto. Sarà decisiva la Camera
  • Facebook
  • Google
  • LinkedIn
  • OKNotizie
  • Segnalo

Speleologa bloccata sotto terra: ore per salvarla

Speleologa bloccata sotto terra: ore per salvarla
0 commenti, , articolo di , in Cronaca

 BRESCIA, 14 NOVEMBRE 2011 – La speleologa Anna Bonini, 36 anni, da ieri pomeriggio si trova intrappolata a 200 metri di profondità nella grotta ‘Omber del bus del zel’ a Serle. Questa per la donna è la sesta grotta esplorata, sempre insieme a degli esperti. Secondo le prime ricostruzioni Anna sarebbe scivolata, dopo essersi tolta uno scarpone e si sarebbe fratturata tibia e perone rimanendo così intrappolata.

E’ stata attivata una linea telefonica per poter comunicare con lei e sin dai primi momenti è apparsa abbastanza tranquilla. Per soccorrerla è a lavoro la squadra di speleologi della protezione civile, una settantina di uomini circa. Una quarantina lavorano per preparare il percorso e trasportare la barella. Il cammino per raggiungere la speleologa non è di facile percorrenza. L’ingresso della grotta è un buco scavato nel terreno, i primi 70 metri si effettuano scendendo degli scalini, dopo di ché, ci si trova davanti a un cancello che separa la parte più rischiosa della grotta, che arriva fino a 250 metri di profondità percorrendo cunicoli e grotte per circa 3 chilometri.

I soccorritori sono all’opera da stamattina a l’alba e poco fa è stata raggiunta dai primi soccorsi. Il medico che per primo è arrivato sul posto l’ha trovata di ottimo umore e piena di grinta. La donna, ha riferito lo stesso medico, si è subito scusata per il disturbo e per tutto il lavoro che sta creando. Le procedure di soccorso stanno procedendo, ma lentamente, perché la barella deve essere trasportata, passandola di mano in mano negli stretti cunicoli. I soccorritori prevedono di portarla fuori nella mattinata di domani.

Stefania Schirru

0 commenti

Lascia il tuo commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto.
Ricorda che prima di essere visualizzato, il tuo commento sarà sottoposto a moderazione da parte dello staff.

Inviando un commento l'utente dichiara di aver letto ed accettato la seguente policy
CAPTCHA Image