Successo per "I Magi dopo la stella" - InfoOggi.it

Breaking News
  • Crisi idrica a Roma, botta e risposta tra Zingaretti e Acea
  • Svizzera, uomo armato di motosega ferisce 5 persone
  • I genitori di Charlie annullano la richiesta di andare negli Usa: "Non c'è più tempo"
  • Russiagate, Kushner ammette incontri con russi
  • Incendio a Messina: fermati tre minori
  • Israele: Netanyahu convoca il Consiglio di Difesa
  • Polonia, il presidente Duda respinge la riforma della giustizia: "limita l'autonomia dei giudici"
  • Francia: domani incontro tra Macron ed il primo ministro del governo di Tripoli
  • Turchia: inizio processo per Cumhuriyet, il giornale anti-Erdogan
  • Fmi alza le stime di crescita in Eurolandia, frenano gli Usa
  • Afghanistan, attacco kamikaze a Kabul: almeno 35 vittime
  • Calabria, coppia di omosessuali respinta da casa vacanze: "Non accettiamo gay e animali"
  • Facebook
  • Google
  • LinkedIn
  • OKNotizie
  • Segnalo

Successo per "I Magi dopo la stella"

Successo per  \
0 commenti, , articolo di , in Cultura e Spettacolo

CATANZARO 06 GENNAIO - Un evento culturale di altissimo livello, attraverso la letteratura e il teatro: grande successo per la manifestazione di canto, musica e parole che è stata rappresentata il 4 gennaio nella splendida cornice della chiesa del Monte di Catanzaro, grazie alla gentile disponibilità dei padri Cappuccini, alla presenza di S. E. Bertolone. Prestavano la loro voce Daniele Tommaso Mellace e Fernanda Iriitano, accompagnati da Serena Mustari e Amedeo Lobello agli strumenti.

Il canto s’integrava con i testi di Ulderico Nisticò, recitati da Anna Rotundo, Lucia Scuteri, Pino Vitaliano; e, nella parte dei Magi, da tre giovani del Centro Calabrese di solidarietà: Francesco, Giancarlo e Rocco. Numeroso e qualificato il pubblico, che ha mostrato il massimo apprezzamento. Notevoli le parole di S. E. Bertolone, che ha rilevato il messaggio teologico, filosofico e storico del testo, e i suoi valori poetici; e ha lodato la recitazione e il bel canto, invitando tutti a scrivere e cantare qualcosa di altrettanto bello per la prossima Pasqua. Che cosa accadde ai Magi, dopo che ebbero seguito la Stella e contemplato il Bambino? Poterono forse dimenticare, e tornare alla banalità del quotidiano, dopo aver avuto la visione di Dio? O l’esperienza terribile ed esaltante travolse le loro anime di dotti e saggi, tanto da mutare profondamente le loro anime e la loro giornata terrena? La tradizione popolare vuole che fossero i primi a predicare al mondo la Buona Novella, ciascuno secondo le sue scelte e il suo destino; e che non siano mai morti, e tuttora potremmo incontrarli nelle strade del mondo.

I Magi sono figura dell’Evento che fu per tutti, per i pastori come per i re e sapienti; e figura del dolore e dell’esaltazione della scelta esistenziale che sempre, ma spesso sorprendente, attende ognuno di noi nel percorso della vita.

(notizia segnalata da Anna Rotundo)

Redazione

0 commenti

Lascia il tuo commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto.
Ricorda che prima di essere visualizzato, il tuo commento sarà sottoposto a moderazione da parte dello staff.

Inviando un commento l'utente dichiara di aver letto ed accettato la seguente policy
CAPTCHA Image