Un libro per amico - InfoOggi.it

Breaking News
  • Ancona, tenta di portare la figlia in Grecia nascondendola in valigia: fermato
  • Rimini, rapinano e picchiano donna incinta di colore: arrestati con aggravante razziale
  • Barcellona, Farnesina: due italiani tra le vittime
  • Incendi, Imperia: in fiamme 30 ettari di macchia mediterranea
  • Giallo a Milano, donna trovata morta con gola tagliata
  • Barcellona: Procura di Roma avvia indagine
  • Borsa: apertura negativa per i listini europei
  • Attentato Barcellona, tre italiani tra i feriti
  • Barcellona: legami con esplosione in casa magrebini a Alcanar
  • Barcelona. Terrore sulla Rambla: identificato affittuario furgone killer si chiama Driss Oukabir
  • Venezia, uccide la moglie a colpi di pistola. Poi il suicidio
  • Facebook
  • Google
  • LinkedIn
  • OKNotizie
  • Segnalo

Un libro per amico

Un libro per amico
0 commenti, , articolo di , in Cultura e Spettacolo

Per il relax estivo, eccovi una love story toccante...
MILANO 18 AGOSTO 2011 - Ogni giorno, ogni ora scritto da Natasa Dragnic Confesso che il dialogo iniziale fra un uomo e una donna che vivono un amore a singhiozzo mi è parso banale. E i primi capitoli mi hanno lasciata perplessa: non è scritto male, anzi, questa autrice croata esordiente ha ritmo e ti prende.

 

Però non mi convinceva l'atmosfera zuccherosa: nasce un bambino, Luka, su un'isola paradisiaca della Croazia, e tre anni dopo una bimba, Dora; i due si incontrano all'asilo e diventano inseparabili, lei è brava a dire a cosa somigliano le nuvole, lui a disegnare. Due piccoli innamorati. Finchè, quando Luka ha 9 anni e Dora 6, lei trasloca in Francia. Diventa attrice, lui pittore. Si ritrovano adulti, a Parigi, e si amano.

Ma la vita scompiglia le carte. Luka torna al mare, senza il quale non sa vivere, e trova una donna, che non ama, ma che l'ha aspettato. Da qui in poi (siamo a metà libro) la storia si fa meno "Beautiful" e ha sorprese interessanti. Si soffre, anche. E ci si riconosce - se stessi, le amiche, certi uomini. Parla del vero talento (maschile?) di scambiare l'amore con la responsabilità, salvo farsi travolgere dall'amore quando è troppo tardi. E del talento (femminile?) di rilanciare la vita dove sembra inceppata. Alla fine Dora fa una scelta azzardata - che non vi svelo - ma che ho trovato condivisibile...

Buona lettura!

 

 


0 commenti

Lascia il tuo commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto.
Ricorda che prima di essere visualizzato, il tuo commento sarà sottoposto a moderazione da parte dello staff.

Inviando un commento l'utente dichiara di aver letto ed accettato la seguente policy
CAPTCHA Image