Breaking News

    Warning: Missing argument 1 for mostraBreakingNewsByTime(), called in /web/htdocs/www.infooggi.it/home/include/navbar.phtml on line 54 and defined in /web/htdocs/www.infooggi.it/home/include/routine.php on line 2332
  • Pisa: bengalese ucciso con un pugno
  • Aereo scomparso: robot sottomarino non rileva nulla
  • Google ammette di leggere le email per pubblicità mirata
  • Torino: duplice omicidio all'alba
  • Google Glass per la prima volta in sala operatoria in Italia
  • Approvato ddl contro il voto di scambio, scontro tra Grasso e M5S
  • Corea del Sud, affonda un traghetto: centinaia i dispersi
  • Venti di guerra in Ucraina, Mosca posiziona i blindati a Est
  • Ucraina: filo-russi occupano ufficio del sindaco a Donetsk
  • Istat, cresce 'non profit': 4,7 mln volontari
  • Droga, traffico di eroina e hashish: 10 arresti a Palermo
  • Siena, truffe a enti: nelle gare ribassi fino al 50%
  • Precipita ultraleggero nel vercellese: due feriti
  • Neve sulle cime della Calabria, giù le temperature
  • Serie A, Garcia: "Finchè c'è vita..."
  • Facebook
  • Google
  • LinkedIn
  • OKNotizie
  • Segnalo

Università dell'Insubria: incontro sul lavoro socialmente utile in risposta ai reati

Università dell'Insubria: incontro sul lavoro socialmente utile in risposta ai reati
0 commenti, , a cura di , in Eventi

COMO, 11 NOVEMBRE 2013 - Presso il Dipartimento di Diritto, Economia e Culture dell’Università degli Studi dell’Insubria di Como, Grazia Mannozzi e Giovanni Angelo Lodigiani – titolari della cattedra di Giustizia riparativa e Mediazione penale – organizzano per mercoledì 20 novembre, alle ore 16.00, presso il Chiostro di Sant’Abbondio, l’incontro-dibattito “La pena che ripara la dignità. Il lavoro socialmente utile come risposta al reato”.

Il lavoro di pubblica utilità come alternativa alla pena detentiva è una sanzione ancora poco applicata a livello nazionale in Italia. Nonostante ciò, a Como è stata avviata una collaborazione tra le istituzioni e le associazioni di volontariato e il terzo settore, formalizzata nel 2011 in una Convenzione stipulata tra le stesse associazioni e il Tribunale di Como.

Durante l’incontro verrà quindi presentata questa nuova realtà, in cui alla pena detentiva si preferiscono sanzioni dai contenuti positivi e risocializzanti e verranno mostrati gli effetti positivi della Convenzione, grazie alla presenza di tecnici del settore – che tracceranno il quadro giuridico generale in cui si colloca la possibilità di applicare il lavoro di pubblica utilità – di rappresentanti di associazioni che si occupano questo tipo di volontariato e attraverso la diretta testimonianza di chi è in concreto impegnato in lavori socialmente utili.

Infine, verrà proiettato il video “CoInVolGi” (realizzato nell'ambito di un progetto dal nome omonimo, finanziato dal Bando Volontariato 2012 di Fondazione Cariplo e CSV Lombardia), che descrive la nuova strategia sanzionatoria e, in particolare, le potenzialità dell’applicazione continuativa dei lavori di pubblica utilità: una formula che impegna la persona a riparare al danno causato dal reato commesso e che ha positive ricadute in termini di prevenzione del crimine. È infatti dimostrato come chi accede alle misure alternative sia meno incline a commettere un nuovo reato rispetto a chi sconta la pena in carcere.

All’incontro interverranno la Dr.ssa Alessandra Bellandi, referente del Centro Servizi Volontariato di Como; il Dr. Stefano Martinelli, coordinatore del progetto CoInVolGi del Centro Servizi Volontariato di Como e autore del video ed il Dr. Carlo Cecchetti, Giudice del dibattimento penale del Tribunale di Como.

Notizia segnalata da Elena Ghielmetti - Ellecistudio 

Gianluca Teobaldo
Gianluca Teobaldo è Responsabile Regione Calabria e categoria News Lega Pro e LND del giornale InfoOggi.

0 commenti

Lascia il tuo commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto.
Ricorda che prima di essere visualizzato, il tuo commento sarà sottoposto a moderazione da parte dello staff.