"Words of Wine", il Montepulciano regna - InfoOggi.it

Breaking News
  • Pedofilia: pena scontata per don inzoli
  • Pordenone: il colosso di pizze surgelate Roncadin è in fiamme
  • Aosta, chiuso il traforo del Gran San Bernardo per un crollo
  • Rosatellum bis: depositato il testo della nuova legge elettorale
  • Corea Nord: possibile test bomba H nel pacifico
  • Asp Catanzaro: Uova contaminate pericolose per la salute riscontrate dal servizio veterinar
  • Milano, donna incinta aggredita da un senza tetto
  • Facebook
  • Google
  • LinkedIn
  • OKNotizie
  • Segnalo

"Words of Wine", il Montepulciano regna

\
1 commenti, , articolo di , in Eventi

PESCARA, 12 FEBBRAIO 2012 – Per valorizzare la cultura del vino è stato presentato oggi a Milano, nella Sala degli Specchi di Palazzo Clerici, il “Words of Wine”(parole di vino), il premio giornalistico internazionale promosso dal Consorzio vini e tutela d’Abruzzo.

L’idea alla base dell’evento è il connubio tra vino e cultura, un legame profondamente legato al territorio che trova la sua posizione ideale nella terra d’Abruzzo dove si trovano vini di alta qualità come il Montepulciano, ospite indiscusso della manifestazione; il rapporto lampante con la formazione intellettuale e con l’erudizione lo si può constatare anche nei “padrini” del premio, due abruzzesi navigati in questi campi: Marcello de Cecco, uno dei più stimati economisti internazionali che ha alle spalle un insegnamento a Princeton e alla London School of Economics ed Ettore Spalletti, pittore e scultore di fama mondiale.

L’iniziativa è stata aperta a tutti i giornalisti radiofonici, televisivi e del web esperti nel campo enogastronomico, ma non solo, accogliendo anche grandi firme e volti noti come Renato Mannheim sociologo, ricercatore e saggista italiano che si occupa principalmente di analisi sull’opinione pubblica e che ha aperto la manifestazione presentando la sua ricerca su “Vini di qualità,percezioni e mercato”, Carlo Gracco, il noto Master Chef di Sky e Marco Bolasco, direttore della rivista “Slow food”, che ha redatto il libro sul Montepulciano D’Abruzzo, in collaborazione con Carlo Petrini, fondatore del movimento del “mangiare lento”.

Interessante e confortante è stata, appunto, l’analisi di Mannheim nella quale è emerso che ben il 92% degli italiani conoscono il Montepulciano e lo ritengono un vino di ottima qualità. La partecipazione e le ricerche esposte hanno dimostrato, inoltre, come il Montepulciano sia un ottimo vino riconosciuto non solo in Italia ma in tutto il mondo.

Erica Benedettelli

[immagine da notiziedabbruzzo.it]

Erica Benedettelli

1 commenti

luigina cazzulani ha scritto:
02/07/2013, 18:17

Volevo sapere cosa costa il montepulciano De Cecco e dove posso trovarlo. Grazie

Lascia il tuo commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto.
Ricorda che prima di essere visualizzato, il tuo commento sarà sottoposto a moderazione da parte dello staff.

Inviando un commento l'utente dichiara di aver letto ed accettato la seguente policy
CAPTCHA Image