Addio alle ricariche da 5 e 10 Euro. Ecco cosa cambia con Vodafone, TIM e Wind

549 visualizzazioni, 05/11/2019, 13:10, by Redazione, in Economia

ROMA, 5 NOVEMBRE - TIM, Vodafone e Wind hanno deciso di cambiare la strategia delle ricariche e di lanciare nuovi tagli pronti a sostituire quelle da 5 e 10 euro. Cosa cambia per gli utenti? 

Nelle ultime settimane si è tornati a parlare di ricariche telefoniche per colpa di alcuni operatori italiani che hanno dato vita ad un totale rinnovamento dei metodi di ricarica. Ecco che sia TIM, Vodafone che Wind hanno deciso di modificare i classici tagli da 5 e 10 euro con nuove ricariche in cui, oltre a un credito prestabilito, l’utente riceve dei servizi premium, come la possibilità di utilizzare chiamate e traffico dati illimitato al costo di 1 euro che viene chiaramente tolto dal credito della ricarica vera e propria.

Uno stratagemma che non piace agli utentiche ottengono qualche servizio in più ma che vanno anche a "rubare" credito sul telefono rispetto a quanto pagato. Quindi effettivamente se l'utente ricarica la SIM di 5 euro utilizzando il taglio “speciale” riceverà 4 o 3 euro di credito e i restanti 1 o 2 euro verranno usati dagli operatori per attivare il servizio di pregio. Insomma le compagnie telefoniche sembrano stiano abbandonando i classici tagli di ricarica per introdurre queste nuove modalità.

Ricarica TIM: come funziona Ricarica+

TIM è stata la prima a lanciare le ricariche “premium” tramite l’iniziativa Ricarica+. Ecco che in questo caso gli utenti possono avere due tagli di Ricarica+: da 5 e 10 euro. Il credito erogato è rispettivamente però di 4 e 9 euro, e l’euro restante viene utilizzato per l’attivazione di promozioni o bonus, in questo caso minuti e giga illimitati per 24 ore. TIM non ha comunque eliminato i tagli di ricarica classici che sono ancora presenti in alcuni dei canali di vendita utilizzati dall’operatore telefonico. Di fatto però è possibile Nei negozi TIM è possibile utilizzare i due nuovi tagli di ricarica creati dall’operatore telefonico: da 4€ e 6€.

Ricarica Vodafone: come funziona Giga Ricarica

Dala metà di ottobre 2019 Vodafone ha attivato Giga Ricarica, che permette di introdurre due nuovi tagli di ricarica da 5 e 10 euro che vanno ad affiancare quelli classici, che restano disponibile sull’app Vodafone e sul sito dell’operatore. Anche in questo caso il traffico erogato è rispettivamente di 4 e 9 euro, con l’euro preso da Vodafone per erogare all'utente 3GB aggiuntivi di traffico da usare in un mese.

"rubare" credito sul telefono rispetto a quanto pagato. Quindi effettivamente se l'utente ricarica la SIM di 5 euro utilizzando il taglio “speciale” riceverà 4 o 3 euro di credito e i restanti 1 o 2 euro verranno usati dagli operatori per attivare il servizio di pregio. Insomma le compagnie telefoniche sembrano stiano abbandonando i classici tagli di ricarica per introdurre queste nuove modalità.

Ricarica TIM: come funziona Ricarica+

TIM è stata la prima a lanciare le ricariche “premium” tramite l’iniziativa Ricarica+. Ecco che in questo caso gli utenti possono avere due tagli di Ricarica+: da 5 e 10 euro. Il credito erogato è rispettivamente però di 4 e 9 euro, e l’euro restante viene utilizzato per l’attivazione di promozioni o bonus, in questo caso minuti e giga illimitati per 24 ore. TIM non ha comunque eliminato i tagli di ricarica classici che sono ancora presenti in alcuni dei canali di vendita utilizzati dall’operatore telefonico. Di fatto però è possibile Nei negozi TIM è possibile utilizzare i due nuovi tagli di ricarica creati dall’operatore telefonico: da 4€ e 6€.


Ricarica Vodafone: come funziona Giga Ricarica

Dala metà di ottobre 2019 Vodafone ha attivato Giga Ricarica, che permette di introdurre due nuovi tagli di ricarica da 5 e 10 euro che vanno ad affiancare quelli classici, che restano disponibile sull’app Vodafone e sul sito dell’operatore. Anche in questo caso il traffico erogato è rispettivamente di 4 e 9 euro, con l’euro preso da Vodafone per erogare all'utente 3GB aggiuntivi di traffico da usare in un mese. Per andare incontro ai propri utenti, Wind ha deciso anche di introdurre due nuovi tagli di ricarica da 4 e 11 euro, tutti di credito, molto utili per coloro che devono ricaricare la SIM per rinnovare l’abbonamento mensile.

notizia segnalata da (hwupgrade)