Europa amara per le romane, un pareggio beffa e una sconfitta giallorossi traditi dall'arbitro al 94

231 visualizzazioni, 25/10/2019, 07:18, by Redazione, in Sport

ROMA 25 OTTOBRE - Roma furiosa, tre punti sfumati all’ultimo respiro in Europa League. Termina 1-1 la sfida all’Olimpico contro il Borussia Moenchengladbach, risultato sotto il diluvio che penalizza eccome i giallorossi: avanti alla mezz’ora con il colpo di testa di Zaniolo, la squadra di Fonseca viene agguantata al 95’ da Stindl ma pesa la decisione dell’arbitro scozzese Collum. È lui ad indicare il dischetto per il tocco in area di Smalling, pallone che in realtà viene colpito col volto e non col braccio come hanno testimoniato i replay. Errore che non può essere colmato dal Var, assente nella competizione a completare la beffa al fotofinish. Niente vittoria per la Roma che, tuttavia, comanda il gruppo J di Europa League con 5 punti complice il ko del Wolfsberger sul campo dell’Istanbul Basaksehir.

La cronaca della gara
Infermeria piena per Fonseca in particolare a centrocampo: out Pellegrini, Cristante e Diawara, assenze che spingono l’allenatore ad affiancare un difensore come Mancini a Veretout nel 4-2-3-1 di partenza. Non manca invece Dzeko, centravanti titolare e rifornito da Zaniolo, Pastore e Kluivert. Avvio di gara favorevole ai tedeschi di Rose, intensità e chance a referto sotto il diluvio dell’Olimpico: Bensebaini si arrende alla traversa da pochi passi, poi Embolo e Neuhaus non trovano la porta dalla distanza. Giallorossi che prendono le misure, si affacciano dalle parti di Sommer ma non pungono fino alla mezz’ora. Dall’altra parte ci riprova Herrmann, poi al 32’ è Zaniolo a lasciare il segno: decisivo il colpo di testa su corner di Veretout, 2° gol stagionale realizzato sempre in casa e in Europa League. Borussia che accusa il colpo e trema sul raddoppio di Dzeko, annullato per la posizione di offside del "mascherato" Edin.

Non si placa la pioggia in una ripresa più tesa e meno divertente: Herrmann e Veretout non pescano il jolly, nemmeno la girandola di cambi pare stravolgere il match. Sommer anticipa Kluivert sul più bello, qualche eccesso di nervosismo confeziona gialli e colpi proibiti. L’assalto finale del Borussia produce la stoccata del neoentrato Stindl (attento Lopez) e il guizzo di Smalling, di poco a lato. Opportunità per parte che si ripresenta al 90’: Florenzi si divora il raddoppio su invenzione di Dzeko, dall’altra parte è invece Thuram a sprecare tutto in area piccola a sorprendere Fazio e Spinazzola. La distrazione al 94’ è invece dell’arbitro Collum, che assegna un rigore inesistente e trasformato da Stindl per un pareggio davvero beffardo.

Sfumano quindi all'ultimo respiro i tre punti per la Roma che, tuttavia, comanda il gruppo J di Europa League a quota 5 complice la sconfitta del Wolfsberger in Turchia (1-0 del Basaksehir) 20:5824 ott

Rabbia Roma dopo l'1-1 maturato all'Olimpico contro il Borussia Moenchengladbach: avanti alla mezz'ora con il colpo di testa di Zaniolo, i giallorossi incassano il pareggio al minuto 95. Enormi dubbi sulla decisione dell'arbitro Collum, che assegna il rigore ai tedeschi (trasformato da Stindl) dopo un tocco di Smalling che colpisce il pallone col volto e non con il braccio. L'assenza del Var in Europa League ha impedito di correggere la decisione del direttore di gara

Roma-Borussia Moenchengladbach 1-1 32' Zaniolo (R), 95' Stindl (B)
ROMA (4-2-3-1): Lopez; Spinazzola, Fazio, Smalling, Kolarov; Mancini, Veretout; Zaniolo (76' Antonucci), Pastore (62' Perotti), Kluivert (84' Florenzi); Dzeko. All. Fonseca
ROMA-BORUSSIA MOENCHENGLADBACH 1-1
32' Zaniolo (R), 95' Stindl (B)

Roma-Borussia Moenchengladbach 1-1 32' Zaniolo (R), 95' Stindl (B)
ROMA (4-2-3-1): Lopez; Spinazzola, Fazio, Smalling, Kolarov; Mancini, Veretout; Zaniolo (76' Antonucci), Pastore (62' Perotti), Kluivert (84' Florenzi); Dzeko. All. Fonseca
ROMA-BORUSSIA MOENCHENGLADBACH 1-1
32' Zaniolo (R), 95' Stindl (B)

ROMA (4-2-3-1): Lopez; Spinazzola, Fazio, Smalling, Kolarov; Mancini, Veretout; Zaniolo (76' Antonucci), Pastore (62' Perotti), Kluivert (84' Florenzi); Dzeko. All. Fonseca
BORUSSIA MOENCHENGLADBACH (4-4-2): Sommer; Lainer, Elvedi, Jantschke, Bensebaini; Herrmann (62' Hofmann), Kramer (76' Benes), Zakaria, Neuhaus; Thuram, Embolo (76' Stindl). All. Rose
Ammoniti: Veretout (R), Bensebaini (B), Kluivert (R), Lainer (B), Antonucci (R), Smalling (R)

CELTIC-LAZIO 2-1Al Celtic Park la Lazio gioca bene e va anche in vantaggio con Lazzari, in un primo tempo contraddistinto dalla grandissima pressione degli scozzesi, che nella ripresa la ribaltano con Christie e il colpo di testa di Jullien a un minuto dalla fine. Al 95° un miracolo di Forster nega il pari a Cataldi
Il Celtic conferma il primo posto nel girone e allunga sulla Lazio, ora terza. Questa la classifica del gruppo E:
Celtic 7 punti, Cluj 6, Lazio 3, Rennes 1 22:5824 ott

Una sconfitta che la Lazio non meritava, per quanto fatto vedere nell'arco dei 90'. Primo tempo di sofferenza a limitare la furia degli scozzesi, chiuso anche in vantaggio grazie al contropiede di Lazzari. Nella ripresa il pari del Celtic con Christie e, al minuto 89, la beffa con la rimonta completata da Jullien, di testa. All'ultimo minuto di recupero Forster è prodigioso con un riflesso che nega il pari a Cataldi

CELTIC-LAZIO 2-1
40' Lazzari (L), 67' Christie (C), 89' Jullien (C)
CELTIC (4-2-3-1): Forster; Elhamed (83' Bitton), Jullien, Ajer, Bolingoli-Mbombo (85' Hayes); Brown, McGregor; Forrest, Christie, Elyounoussi (66' Rogic); Edouard. All: Lennon
LAZIO (3-5-2): Strakosha; Bastos, Vavro, Acerbi; Lazzari, Parolo, Leiva, Milinkovic-Savic, Jony (69' Lulic); Correa (73' Immobile), Caicedo (85' Cataldi). All: Inzaghi
Ammoniti: Elyounoussi (C), Bastos (L), Jullien (C), Cataldi (L), Ajer (C)