Addio a Ciccio, il cane che aspettava da mesi la padrona dopo la sua morte

by Rossella Assanti in Cronaca13/02/201377
Condividi Tweet Pin it

SAN DONACI (BRINDISI), 13 FEBBRAIO 2013 - Una storia che sta facendo il giro d'Italia in poco tempo, una storia che ha commosso tutti. Una storia che riporta a quella del tanto amato film Hachiko. Lui è Tommy o soprannominato Ciccio dagli abitanti del paese di San Donaci, provincia di Brindisi, un cane che da Novembre mese in cui è morta la sua padrona, aspettava fermo in chiesa il suo ritorno.

Maria Margherita Lochi, di 57 anni, era la padrona di Ciccio ed era con lei che il cane si recava nella chiesa di Santa Maria Assunta e ci si è recato fino all'ultimo giorno della donna, giorno del suo funerale. Ma Ciccio, cane fedele, sperava ancora di poterla rincontrare e quotidianamente attendenva dinanzi all'altare durante le funzioni, attendeva di vedere la sua padrona alzarsi e portarlo con sè a casa. Nonostante la vana attesa, il cane di 13 anni, rimaneva lì senza perdere la speranza, sebbene lo sguardo un po' triste, abbattuto.

A causa di gravi patologie e, chissà, forse anche per l'estremo dolore che il cane ha provato sino all'ultimo nel non veder ritornare la padrona, Ciccio si è spento tra l'affetto di tutti i fedeli che vedeva ogni giorno e del parroco Don Donato Panna, il quale insieme al sindaco erano decisi a prendersene cura e considerarlo cane del quartiere. Così non è stato poichè la decisione è stata contrasta dal figlio della signora Maria, il quale aveva espresso il desiderio di poter tenere in custodia il cane.

(immagine da controcopertina.it)

Rossella Assanti