Amazon rilancia gli e-book in streaming in Italia

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
ROMA, 05 NOVEMBRE 2014 - Amazon ha rilanciato l'iniziativa in Italia e Spagna ieri. Ora, i lettori i...

ROMA, 05 NOVEMBRE 2014 - Amazon ha rilanciato l'iniziativa in Italia e Spagna ieri. Ora, i lettori italiani potranno ottenere a meno di 10 Euro al mese tantissimi titoli, da scaricare direttamente su Kindle e iPad. L'idea era partita dagli Stati Uniti, dove aveva ottenuto un discreto successo tra i lettori onnivori che, con un semplice abbonamento mensile, possono scaricare potendo scegliere tra centinaia di e-book.

 

La reazione dei grandi editori italiani

 

La grande editoria italiana è scettica, se non contraria, all'offerta di Amazon. I più possibilisti hanno deciso (come Newton & Compton) di rendere disponibile una minima percentuale dei propri titoli per l'abbonamento. Nonostante tutto, si tratta di ben 180 libri in e-book completamente in italiano. Ben diversa la posizione di Rizzoli e Feltrinelli, che valutano l'iniziativa da lontano già dall'esordio negli States, ma senza inserire propri titoli nel circuito.

"Non ci è sembrato un progetto conforme alla nostra strategia commerciale. Non siamo entrati adesso e non entreremo in futuro" (fonte Ansa) spiegano invece da Mondadori, dove lo strumento di Amazon è stato visto penalizzante rispetto alla scelta di titoli. Ciò che spaventa l'editoria italiana è la possibilità di scaricare e-book di qualsiasi tipo e qualità, purché inseriti nel circuito dell'abbonamento.

"Kindle Unlimited offre ai nostri clienti un modo semplice e conveniente per scoprire migliaia di libri, incluse centinaia di novità, apprezzare gli autori in lingua originale e godersi incontri inaspettati con nuove storie e personaggi" (fonte Ansa) spiega il referente di Amazon per l'Europa, Jorrit Van der Meulen, cercando di dimostrare i vantaggi per il lettore. L'abbonamento ad Amazon potrebbe avvicinare in tanti alla lettura, soprattutto nin digitale, ma per ora la gran parte dei titoli resta in inglese. Solo il tempo saprà dire quanto ripagherà la chiusura italiana

(Foto segnideitempi.org)

Annarita Faggioni

InfoOggi.it Il diritto di sapere