Auguri a tutti i papà del mondo - InfoOggi.it

Breaking News
  • Amazon: i lavoratori di Piacenza sciopereranno nel Black Friday
  • Civati: non ci sarà alleanza con il PD
  • Strage Rigopiano - Gli indagati ora sono 23
  • Meteo: Ecco il Generale Inverno, previsioni su Nord, Centro, Sud e Isole
  • 'Ndrangheta: questore Reggio, "togliamole il consenso"
  • Nuovi sbarchi di migranti nel sud Sardegna
  • Mediobanca acquisisce il 69% della svizzera Ram Active Investments
  • Maltrattamenti in asilo Vercelli, arrestate 3 maestre "Sberle, strattoni e trascinamenti"
  • Facebook
  • Google
  • LinkedIn
  • OKNotizie
  • Segnalo

Auguri a tutti i papà del mondo

Auguri a tutti i papà del mondo
0 commenti, , articolo di , in Chiesa e Società

Forse il mondo oggi lo ha dimenticato, ma tanto tempo fa quando ancora resisteva ed esisteva una società fondata sulla fede e sui valori del Vangelo, il 19 Marzo Solennità di San Giuseppe, si omaggiavano tutti i papà con la festa del papà. Si è vero anche oggi esiste la festa del papà ma chi si ricorda si San Giuseppe?
Eppure, Il Signore ha dato a te papà San Giuseppe come modello ed esempio perché imitandolo, anche tu possa fare santa la tua casa.


Chi è in verità San Giuseppe? Quanti papà oggi possono dire di somigliargli?

È prima di tutto un uomo giusto, un uomo cioè che sa che la volontà di Dio, la sua Legge, i suoi Comandamenti sono la sua vita e nell'osservanza fedele, pura, perenne edifica se stesso nell'amore per il Signore e per i suoi fratelli.


È l'uomo del silenzio perfetto. Di lui non conosciamo una sola parola proferita dalla sua bocca. Viveva di silenzio perché sempre intento ed attento ad ascoltare la voce del suo Dio che in molti modi parlava al suo cuore, al suo spirito, alla sua coscienza.


È l'uomo dell'obbedienza immediata, pronta, istantanea. Il Signore gli manifestava la sua volontà e lui la compiva subito, all'istante, senza dubitare, esitare, tentennare, tergiversare, dilazionare, rimandare. Il Signore diceva e lui faceva. La prontezza era il suo stile di vita.


È l'uomo del grande sacrificio, capace di ogni rinunzia per amore della Madre e del Bambino. Per loro andò anche in esilio, in terra straniera. La salvezza di Gesù e di Maria lo esigevano e lui lo ha fatto.
È l'uomo povero, che ha saputo fare della povertà la sua ricchezza. Solerte lavoratore giorno per giorno guadagnava quel tanto, l'indispensabile per poter vivere.


È l'uomo che sa rinunziare ad ogni suo pensiero, idea, progettualità, decisione anche giusta e santa per poter fare sempre la volontà del Signore suo Dio.


È l'uomo senza vizi, che vive di sole virtù.
Il Signore ha messo nelle sue mani il suo Figlio Unigenito e lui a questa missione ha consacrato tutta la sua vita.


Anche a te il Signore ha affidato la vita, l'ha posta nelle tue mani, nel tuo cuore, nella tua generosità e santità. Anche te il Signore chiama ad imitare San Giuseppe, modello di ogni vera e santa paternità.
Per questa giornata dedicata al papà, è bello ringraziare il Signore Gesù, la Vergine Maria, Madre della Redenzione. È bello anche chiedere a San Giuseppe protezione, soccorso, aiuto. Lui può chiedere ogni cosa a Gesù e Gesù sempre lo ascolta.


Oggi non è facile essere papà e forse non lo è mai stato ma hai un modello ed un protettore. Rivolgiti a lui.
E a te che sei figlio dico: ama il tuo papà. Se è ancora in vita, rispettalo, riveriscilo, curalo, amalo. Se non c’è più, non ti dimenticare di lui e della sua anima. Ciò che di bello ti ha dato e di santo ti ha insegnato, conservalo come tesoro prezioso e imitalo nella tua vita.
A tutti i papà del mondo auguri affettuosi.


Don Francesco Cristofaro.

Don Francesco Cristofaro

0 commenti

Lascia il tuo commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto.
Ricorda che prima di essere visualizzato, il tuo commento sarà sottoposto a moderazione da parte dello staff.

Inviando un commento l'utente dichiara di aver letto ed accettato la seguente policy
CAPTCHA Image