Beach Soccer: Superfinal: "Un'Italia sontuosa batte i campioni d'Europa russi e si qualifica"

by Redazione07/09/20181
Condividi Tweet Pin it

Beach Soccer – Superfinal: Un’Italia sontuosa batte i campioni d’Europa russi e si qualifica per i Giochi Europei di Minsk

Alghero (Ss) 7 settembre – Dopo tre anni l’Italia supera i campioni d’Europa in carica della Russia e lo fa nel modo più bello, all’extra time al termine di una gara vero e proprio concentrato di emozioni. Gli azzurri battono per 6-5 la Russia nella seconda giornata delle Superfinal dell’euro Beach Soccer League e si qualificano per i Giochi Europei di Minsk davanti al pubblico di Alghero che ha letteralmente abbracciato gli azzurri avvolgendoli con un tifo da vera torcida brasiliana, siamo sulla Riviera del Corallo ma sembra di giocare a Copacabana.

E’ il quinto successo sulla Russia in 19 precedenti, basta questo dato per fotografare l’impresa degli azzurri. Presente in tribuna a tifare gli azzurri anche il Presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia che in serata parteciperà ai Beach Soccer Awards. Il gol decisivo al 2’ dell’extra time l’ha segnato Marinai con un colpo di tacco difficile da descrivere, una torsione che ha sorpreso tutti i russi. Gli azzurri per tre volte in vantaggio sono stati ripresi dagli avversari che hanno piazzato l’allungo nel secondo tempo. Nell’ultima frazione l’Italia ha gettato il cuore oltre l’ostacolo risalendo la china fino a riacciuffare la Russia a metà terzo tempo. All’extra time la prodezza di Marinai ha fatto esplodere lo stadio.

All’Italia basta vincere domani alle 17.45 con l’Ucraina per qualificarsi alla finale, nell’altra gara del girone infatti la Bielorussia ha superato all’extra time proprio gli ucraini. Decisivo in questa partita neanche a dirlo Gabriele Gori autore di una doppietta fenomenale con una gemma vero e proprio spot per il beach soccer. Per lui sono 195 le reti in carriera. Due firme anche per Ramacciotti che ha colpito nel cuore del match. La girata di Zurlo a metà terzo tempo ha rialzato l’Italia nel momento più difficile.

La gara con la Russia sarà trasmessa in differita su RaiSport questa sera alle 00.20. Tutte le partite dell’Italia saranno trasmesse in diretta su beachsoccer.com,  quella con gli ucraini domenica 9 alle 24.00. 

Sta riscuotendo grande successo l’evento organizzato dalla Lega Nazionale Dilettanti in collaborazione con il Comitato LND Sardegna, la Regione dei Quattro Mori, la Fondazione e il comune di Alghero, una manifestazione promossa dalla Beach Soccer Worldwide. Superfinal e Promotion Final: Sedici squadre, 32 match in tutto, otto al giorno dalle 9 alle 17.45.

Fino al 9 settembre nella Beach Arena sul lungomare Barcellona di Alghero gli azzurri del ct Emiliano Del Duca con le sette migliori nazionali europee si giocherà il ventunesimo titolo continentale con il pass per i Giochi Olimpici Europei in programma nel 2019 a Minsk già in tasca. I primi due se li hanno già conquistati Portogallo e Spagna.

Italia-Russia 6-5 det (1-1; 2-3; 2-1; 1-0)
Italia: Carpita, Chiavaro, Marinai, Ramacciotti, Corosiniti, Zurlo, Gori, Palmacci, Palazzolo, Frainetti, Del Mestre. All: Del Duca
Russia: Chuzhkov, Novikov, Makarov, Krash, Shishin, Shkarin, Paporotnyi, Ostrovskii, Romanov, Nikonorov, Zemskov. A.. Likhachev

Arbitri: Utulu (Mlt) e Pereira (Por)

Reti: 9’pt Shishin (R), 10’pt Ramacciotti (I); 1’st Gori (I), 3’st Zemskov (R), 7’st Nomikov (R), 11’st Krash (R), 12’st Ramacciotti (I), 1’tt Paporotnyi (R), 4’tt Gori (I), 6’tt Zurlo (I); 2’ et Marinai (I)

Ammoniti: Chiavaro (I)

Nei primi sei minuti le squadre si studiano tatticamente, ormai si conoscono troppo bene e nessuna vuole prestare il fianco all’avversario. Al 9’ la Russia sfrutta la prima occasione della partita e va in vantaggio, un diagonale velenoso di Shishin prende un rimbalzo beffardo con la sfera che rotola in porta. Ma l’Italia risponde subito, prima Gori scalda i guantoni a Ostrovskii, passano pochi secondi e Ramacciotti su calcio d’angolo trova il tempo giusto e con tempismo di testa schiaccia la palla in rete. E’ un momento azzurro vivo, Gori tutto solo non inquadra la porta, Zurlo perde l’attimo giusto. Ci provano anche i russi, la partita ora è veramente iniziata. Ad inizio ripresa Gabriele Gori sfodera una vero gioiello, una rovesciata da posizione impossibile che vale il vantaggio degli azzurri. Ma la Russia è tosta e rimette il risultato in equilibrio con Zemskov al 3’.In tre minuti Gori due volte, Zurlo e Corosiniti sfiorano il nuovo vantaggio azzurro ma il portiere russo compie una serie di parate da urlo. La legge implacabile del gol vale anche per il beach soccer, Nomikov non perdona e porta avanti i russi per la prima volta nel match. Al 9’ ci prova Palazzolo con una rovesciata bella ed efficace ma Chuzhkov devia sopra la traversa. L’Italia si getta in avanti alla ricerca del pareggio, la Russia ne approfitta per segnare il classico gol in contropiede con un’azione da manuale finalizzata da Krash. Ma ci pensa Ramacciotti a rianimare l’Italia con un colpo di testa vincente a pochi istanti dal termine del secondo tempo. Un giro di orologio del terzo tempo e la Russia colpisce con la sua solita precisione chirurgica, questa volta è Paporotnyi a infilare Carpita. Massimo vantaggio per i russi sul calare della gara. Ma Gori ha l’argento vivo addosso e con un colpo ferale trova l’angolo giusto e riporta sotto gli azzurri. Passano due minuti e una girata rapida di Zurlo regala il meritato pareggio all’Italia. Ormai conta solo il cuore e la testa, al 9’ un diagonale di Gori accarezza il palo, Del Mestre fa il fenomeno su un fendente russo, Shkarin scheggia la traversa. E’ l’ultimo brivido di una partita che si risolverà oltre i tempi regolamentari, quasi inevitabile quando si affrontano due squadre forti ed esperte. Al 2’ un colpo di tacco impossibile di Marinai sorprende tutti e fa esplodere lo stadio di Alghero. E’ il colpo del successo, il palo di Makarov è l’ultimo brivido prima della festa finale. L’Italia è a un passo dalla finale e si qualifica per i Giochi Europei di Minsk.

 

 

SUPERFINAL 2018

Gruppo 1: Portogallo, Spagna, Svizzera e Azerbaigian

Gruppo 2: Ucraina, Bielorussia, ITALIA e Russia

 

RISULTATI E CLASSIFICHE

 

1^ Giornata

 

Gruppo 2

Russia-Ucraina 6-0

ITALIA-Bielorussia 5-4

 

Gruppo 1

Portogallo-Svizzera 7-4

Azerbaigian-Spagna 4-5

 

 

2^ giornata (7 settembre)

 

Gruppo 2

Bielorussia-Ucraina 2-1 det

ITALIA-Russia 6-5 det

Classifica: 5 punti Italia; 3 Russia; 2 Bielorussia; 0 Ucraina

 

Gruppo 1

Portogallo-Azerbaigian 9-0
Spagna-Svizzera 4-3

 

Classifica: 6 punti Portogallo e Spagna; 0 Azerbaigian e Svizzera
 

 

PROGRAMMA GARE

 

3^ giornata (8 settembre)

 

 Gruppo 2

Ore 15.15: Russia-Bielorussia

Ore 17.45: ITALIA-Ucraina

 

Gruppo 1

Ore 14.00 Svizzera-Azerbaigian

Ore 16.30 Spagna-Portogallo

 

 

 

Beach Soccer Awards 2018

 

Questa sera alle ore 21.00 nel suggestivo scenario de “Lo Quarter” nel centro di Alghero, il Beach Soccer griffato FIGC – Lega Nazionale Dilettanti celebrerà i suoi 15 anni di attività in una serata di Gala ricca di ospiti di alto profilo. La storia della disciplina sul territorio nazionale, con riconoscimenti per atleti e dirigenti italiani ed internazionali di grande esperienza e competenza, verrà rivissuta nella prima edizione del “Beach Soccer Awards”. La prestigiosa kermesse, organizzata da LND, Comitato Regionale Sardegna, Fondazione Alghero, con i partner Regione Sardegna, Aon, Macron, Radio Kiss Kiss, unirà sport, spettacolo, cultura col patrocinio di Ussi e Aips Europe. All’evento parteciperà il Presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia. Conducono Veronica Maya e Stefano Piccirillo con la collaborazione di Gianfranco Coppola. La serata sarà arricchita dai contributi di artisti del calibro di Umberto Scipione, Prisca Amori e Peppe Iodice. Miss talento Cristina Lucci si esibirà in una perfomance canora.

Queste le nominations. Miglior giocatore: Eudin, Madjer e Palmacci. Miglior Portiere: Carpita, Del Mestre, Spada. Miglior Capocannoniere: Gori, Carotenuto e Stankovic. Miglior calciatrice: Bartoli, Marino e Naticchioni. Miglior allenatore: Del Duca, Di Lorenzo e Santini. Miglior arbitro: Balconi, Matticoli e Polito. Fair Play: Corosiniti, Palma e Bruno Novo. Miglior gol: Zurlo, Eudin e Amarelle.

Parteciperanno e premieranno i protagonisti il Sindaco e il Presidente della Fondazione Alghero Mario Bruno e Massimo Cadeddu, il Presidente del Cr Umbria Lugi Repace, l’ex Presidente LND Antonio Cosentino, il consigliere Federale uscente Nuccio Caridi, il Presidente del CR Sardegna LND Gianni Cadoni, il Coordinatore del Dipartimento BS LND Roberto Desini, il Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti LND Felicio De Luca, il Presidente Sindaco e il Presidente della Fondazione Alghero Mario Bruno e Massimo Cadeddu.