Berlusconi apre alle unioni civili gay «Ma con modello tedesco»

31
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
CAGLIARI, 23 OTTOBRE 2014 - Silvio Berlusconi ha aperto alle unioni civili omosessuali, a patto che ...

CAGLIARI, 23 OTTOBRE 2014 - Silvio Berlusconi ha aperto alle unioni civili omosessuali, a patto che avvengano secondo il modello tedesco. Per l'ex premier si tratterebbe del «Giusto compromesso tra la libertà di tutti e il rispetto profondo dei valori cristiani e della famiglia».

Il discorso di Silvio Berlusconi: «Sì alle coppie gay»

L'ex Cavaliere ha aggiunto: «La famiglia tradizionale è la ricchezza e il cardine del nostro Paese ma ancor di più lo sono l’amore, il rispetto e la dignità. La persona e la famiglia sono al centro della nostra visione, noi ci battiamo per il sostegno alla famiglia, che è composta da un uomo e una donna, ma ci battiamo anche per il rispetto della persona in tutti i suoi aspetti e allora sui diritti civili e individuali occorre un cambio di passo e occorre fare questo sforzo di adeguamento alla realtà che è cambiata».

Infine, per Silvio Berlusconi «L’istituzione del Dipartimento sulle libertà civili rappresenta una naturale continuità di quanto abbiamo fatto finora e si occuperà anche dei diritti delle coppie dello stesso sesso. È evidente che per quanto riguarda i diritti civili serve un cambio di passo, a partire dalla sinistra, per la quale i diritti sono rimasti tema da salotto. Forza Italia è sempre stata in prima linea».

Silvio Berlusconi: «Cittadinanza ai bambini immigrati»

L'ex Cavaliere ha poi parlato della cittadinanza ai bambini immigrati, affermando che essa «E' doverosa, tanto più dopo un ciclo scolastico che gli consente di parlare la nostra lingua e conoscere la nostra storia e i punti cardine della nostra civiltà". Del resto lo ius soli era una nostra proposta. Avevamo anche scritto un intervento».

(Foto da atlanticsentinel.com)

Alessia Malachiti

InfoOggi.it Il diritto di sapere