Berlusconi: "Ho la responsabilità nei confronti di milioni di persone"

17
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
ROMA, 25 OTTOBRE 2014 - Dopo una prima apertura verso le unioni civili, Berlusconi telefona oggi a u...

ROMA, 25 OTTOBRE 2014 - Dopo una prima apertura verso le unioni civili, Berlusconi telefona oggi a un comizio nel cagliaritano. Da Roma, l'ex premier chiarisce la sua strategia politica e allontana gli spettri dei detrattori, che vedrebbero una caduta prematura di Forza Italia, senza vedere il reale disastro del Nuovo Centro Destra, diventato per Berlusconi "(...)la stampella del Governo" (fonte Ansa).

Obiettivi raggiunti e traguardi da raggiungere

Questi, in sintesi, i due pilastri del discorso telefonico di Berlusconi: ciò che è stato fatto durante il suo Governo e cosa ha intenzione di fare la nuova Forza Italia. Se Renzi pensa a una salata patrimoniale, Berlusconi aveva abolito l'Ici; mentre nuove prospettive si affacciano all'orizzonte. La prima è sicuramente l'apertura alle unioni civili: Berlusconi assicura che "La famiglia tradizionale, quella fondata sul matrimonio, è sempre la base della nostra società e dei nostri valori".

Le unioni civili si possono comunque ottenere, come è accaduto per gli altri Paesi europei. Berlusconi sente forte "(...)la responsabilità nei confronti di milioni di persone che hanno creduto in me" e non intende rinunciare a fondare un nuovo Governo, questa volta con la sola Forza Italia. Sulla cittadinanza italiana agli stranieri, Berlusconi chiede la scolarizzazione sia nella lingua, che nella Storia italiana, perché per l'ex Cavaliere la cittadinanza italiana "è un onore che deve essere meritato" (fonte Ansa).

(Foto blogspot.com)

Annarita Faggioni

InfoOggi.it Il diritto di sapere