Bezos e Amazon insieme ai Dreamer

Condividi Tweet Pin it

ROMA 12 GENNAIO  - Il patron di Amazon, Jeff Bezos, ha deciso di donare ben 33 milioni di dollari a un fondo che offre ai Dreamer, ovvero gli immigrati arrivati da bambini negli States da genitori illegali, la possibilità di prendere delle borse di studio.

Tale donazione arriva in un momento di tensione negli Stati Uniti sul tema dell’immigrazione, con Trump che si esprime duramente a riguardo e il piano a difesa dei Dreamer che prosegue, meglio conosciuto come Deferred Action for Childhood Arrivals.

Intanto tramite la società italiana Proto Group il numero uno di Amazon continua i suoi investimenti, com prando isole e rivendendole, come conferma l’amministratore delegato della società Alessandro Proto.
Un business da miliardi di dollari, come il protagonista del resto.

Il patron di Amazon, Jeff Bezos, ha deciso di donare ben 33 milioni di dollari a un fondo che offre ai Dreamer, ovvero gli immigrati arrivati da bambini negli States da genitori illegali, la possibilità di prendere delle borse di studio.

Tale donazione arriva in un momento di tensione negli Stati Uniti sul tema dell’immigrazione, con Trump che si esprime duramente a riguardo e il piano a difesa dei Dreamer che prosegue, meglio conosciuto come Deferred Action for Childhood Arrivals.

Intanto tramite la società italiana Proto Group il numero uno di Amazon continua i suoi investimenti, com prando isole e rivendendole, come conferma l’amministratore delegato della società Alessandro Proto. Un business da miliardi di dollari, come il protagonista del resto.