• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Bloccato il cantiere di Porta Nuova

Piemonte

TORINO, 24 APRILE 2012-Da oltre un anno dietro le transenne blu in via Sacchi non lavora nessuno. Prima hanno trovato l'amianto e poi l'impresa è finita nei guai giudiziari.

La Dec è un'azienda pugliese che si è aggiudicata l’appalto da 49 milioni di Grandi Stazioni ma ora che è finita nella bufera giudiziaria proprio per aver cercato di ingraziarsi in modi poco ortodossi i politici pugliesi, i suoi operai non ricevono più lo stipendio e non lavorano più, né a Porta Nuova né alle stazioni genovesi di Principe e Brignole.

Il primo stop era avvenuto a causa del ritrovamento di amianto; lavori in corso per la costruzione di 250 posti sotterranei fra via Sachi e corso Vittorio.[MORE]

Il Comune, che in questa storia c’entra solo come titolare del suolo pubblico, ha più volte chiesto conto a Grandi Stazione dell’impasse dei lavori.

Il risultato è di totale stato di abbandono passando per via Sacchi.Un blocco che oggi si è esteso anche alla facciata di Porta Nuova.

L'Assessore alla Viabilità, Claudio Lubatti, conclude: <<Chiediamo quindi tempi certi e soluzioni alle questioni aperte affinché i tempi vengano rispettati e le opere promesse diventino presto realtà>>.

Si avvicina una soluzione: Grandi Stazioni sta valutando la possibilità di di far recedere la Dec dal raggruppamento di imprese che guida il cantiere; gli operai potrebbero tornare a lavorare , in poco tempo, in via Sacchi.

Gian Luca Cossari