Cagliari, picchia a sangue la fidanzata e si uccide credendola morta - InfoOggi.it

Breaking News
  • Tour de France, sull’Izoard Barguil fa il bis, Froome sempre più in giallo
  • Migranti, l'Austria "avverte" l'Italia: "Pronti a chiusura Brennero"
  • Decreto vaccini, possibile conversione il legge entro il 6 agosto. Sarà decisiva la Camera
  • Terremoto de L'Aquila,sequestrati 15.000 euro a due dipendenti Mibact
  • Milano, si sarebbe suicidata la colf trovata morta a casa
  • Facebook
  • Google
  • LinkedIn
  • OKNotizie
  • Segnalo

Cagliari, picchia a sangue la fidanzata e si uccide credendola morta

Cagliari, picchia a sangue la fidanzata e si uccide credendola morta
0 commenti, , articolo di , in Cronaca

CAGLIARI, 14 LUGLIO - Riccardo Madau, venticinquenne di Cagliari, si è ucciso lanciandosi nel vuoto da un cavalcavia vicino allo stadio Sant'Elia. L'uomo, dopo una violenta lite con la fidanzata, l'ha picchiata a sangue. Credendola morta - stando alle prime indiscrezioni – avrebbe deciso di togliersi la vita. La ragazza (Manuela Picci, una ventiseienne di Assemini) è ora ricoverata all'ospedale Botzu in coma farmacologico. 

I due fidanzati avrebbero raggiunto la zona dello stadio a bordo di una Lancia Y e, dopo una violenta discussione, sarebbero venuti alle mani. Madau avrebbe colpito ripetutamente al volto la fidanzata, prima di fuggire, salire sul cavalcavia che da via Schiavazzi porta al Sant'Elia e lanciarsi nel vuoto. A far scattare l'allarme è stato il custode dello stadio del Cagliari, allarmato dalle urla che aveva sentito provenire dalla zona.

Sul posto sono intanto intervenuti gli agenti della Squadra volante e il 118, mentre gli investigatori della Squadra mobile hanno avviato le indagini. La ragazza è in ospedale, mentre a nulla sono valsi i tentativi di rianimare il giovane.

Claudio Canzone

Fonte foto: marsicalive.it

Claudio Canzone

0 commenti

Lascia il tuo commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto.
Ricorda che prima di essere visualizzato, il tuo commento sarà sottoposto a moderazione da parte dello staff.

Inviando un commento l'utente dichiara di aver letto ed accettato la seguente policy
CAPTCHA Image