Calcio. Juniores Nazionale: Tor di Quinto campione d'Italia - InfoOggi.it

Breaking News
  • Barcellona, indagini su attentato: i terroristi volevano distruggere la Sagrada Familia
  • Dopo le polemiche, aperta nuova tendopoli per i migranti a S.Ferdinando
  • Barcellona, attentato alle Ramblas: ritrovato vivo il bimbo australiano Julian Cadman
  • Facebook
  • Google
  • LinkedIn
  • OKNotizie
  • Segnalo

Calcio. Juniores Nazionale: Tor di Quinto campione d'Italia

Calcio. Juniores Nazionale: Tor di Quinto campione d\'Italia
0 commenti, , articolo di , in News - Serie C - Serie D - Beach soccer

Juniores Nazionale: Tor di Quinto campione d’Italia. La squadra di laziale conquista il suo sesto titolo grazie al termine di un match spettacolare
FIRENZE 17 GIUGNO - Il Tor di Quinto entra nella storia e si aggiudica il suo sesto scudetto Juniores Nazionale Lega Nazionale Dilettanti battendo il Fenegrò per 5-3 al termine di una partita spettacolare. Nonostante il grande caldo le squadre non si sono risparmiando tenendo alto il ritmo per tutta la partita. Nessuno in Italia ha mai fatto meglio. La formazione romana si riprende quel titolo che mancava dal 2010 al termine di una partita per cuori forti. Cinque gol solo nel primo tempo con le due squadre che si sono sorpassate a vicenda a suon di reti. Subito in vantaggio i comaschi su rigore.



Dopo un momento di disorientamento il Tor di Quinto in tre minuti tra il 27’ e il 30’ ha ribaltato il risultato con bomber Fofi e Desideri, il capitano pronto al riscatto dopo aver procurato il rigore. A 10’ dal termine del primo tempo ancora Fofi fa prendere il largo ai capitolini dimostrando un fiuto del gol da grande centravanti. Ma il Fenegrò, come dimostrato durante il percorso fino alla finale, non molla e si riporta sotto in chiusura di tempo con capitan Lojacono. Le squadre riprendono fiato nella prima metà del secondo tempo poi la partita sia accende ancora con una punizione magistrale di Carà. I comaschi non fanno in tempo ad esultare che Libertini riporta i capitolini avanti per la seconda volta nel match. Con i comaschi protesi in avanti alla ricerca disperata del pareggio il Tor di Quinto chiude il discorso in contropiede con Volponi. La squadra rossoblu supera nell’albo d’oro l’altra squadra laziale, la Vigor Perconti battuta nella finale regionale lo scorso 26 aprile che ha incoronato il gruppo di Marco Moretti campione regionale di categoria per l’11^ volta. La storia è dalla parte del Tor di Quinto, su tredici edizioni ben otto sono state conquistate dalle squadre laziali, in dieci occasioni una squadra laziale è arrivata in finale. Il Tor di Quinto ha vinto tutte le partite della fase nazionale.

La formazione comasca di Erba, alla sua prima finale nazionale della sua storia e di quella del calcio comasco di categoria, ha provato ad arginare i più quotati avversari. Il Fenegrò può comunque essere soddisfatto del cammino compiuto nella fase nazionale, solo 4 gol subiti e la rimonta importante compiuta sul campo del Giorgione nella semifinale di andata, da 0-2 a 2-2, preludio al successo nel ritorno. Il mister Ivan Stincone, da marzo sulla panchina della juniores, ha salvato la prima squadra nel campionato di Eccellenza lombarda.
Il Presidente Cosimo Sibilia assente per impegni improrogabili ha voluto inviare un messaggio ai protagonisti in campo:” La finale Juniores Nazionale da sempre è una vetrina importante per i giovani calciatori della LND. Faccio i complimenti ad entrambe le squadre perché arrivare all’ultimo atto della Coppa è un grande traguardo. Auguro a tutti i ragazzi un futuro roseo, son sicuro che questa esperienza servirà loro anche sotto l’aspetto umano”.
I vincitori sono stati premiati dal Vice Presidente Vicario della Lega Nazionale Dilettanti Area Nord Florio Zanon, il Presidente del Cr Lombardia LND Giuseppe Baretti ha premiato i secondi classificati. Un riconoscimento è andato anche alla terna arbitrale che è stata premiata dal Designatore CAI Vincenzo Fiorenza. Il Vice Presidente Vicario della LND Vincenzo Calzolari ha omaggiato i presidenti di entrambe le società. Presente il Segretario Generale della LND Massimo Ciaccolini.

Riavvolgiamo il nastro e riviviamo il film della partita.
Il Tor di Quinto parte forte e all’8’ sfiora il vantaggio con D’Andrea che non riesce a deviare in rete un cross teso di Volponi. Cinque minuti dopo Desideri fa fallo in area su Carà, per l’arbitro è rigore. Bancora trasforma il penalty con freddezza portando in vantaggio a sorpresa i comaschi. I rossoblu accusano il colpo, i lombardi acquistano sicurezza. Ma il Tor di Quinto si scuote. Al 23’ un tiro dalla distanza di Scaglietta viene deviato a fil di palo. Un minuto dopo D’Andrea viene anticipato d’un soffio a pochi metri dalla linea di porta. E’ il preludio al gol, al 27’ D’Andrea serve un assist perfetto a Fofi che di piatto insacca la sfera sotto la traversa. I capitolini insistono e al 30’ passano in vantaggio con il capitano Desideri spintosi fin nell’area avversaria per rimediare al rigore causato. Ormai il Tor di Quinto è padrone del campo, al 30’Scaglietta da sinistra serve Fofi a centro area, l’attaccante romano ne approfitta e deposita la sfera in rete. Doppietta personale per lui, terzo gol per i suoi. Il Fenegrò non ci sta e al 40’ accorcia le distanze con il capitano Lojacono che in diagonale supera Neri. Non c’è pausa, le due squadre pesano più ad offendere che a difendere, e lo spettacolo ne beneficia. Dopo 2’ minuti di recupero l’arbitro decide che può bastare.

Nel primo quarto d’ora il Fenegrò parte a razzo e sfiora il pari con Bancora. I comaschi compiono il massimo sforzo e vengono premiati. Al 23’ Carà sforna una punizione dalla traiettoria perfetta con la palla che s’infila all’incrocio. Il Fenegrò non fa in tempo ad esultare che il Tor di Quinto passa ancora in vantaggio con Libertini bravo a sfruttare un’indecisione della difesa lombarda. Le fasce sono terra di conquista per entrambe le squadre, da sinistra il Marrapodi serve al centro una palla che va solo buttata dentro ma nessuno dei compagni ci arriva. Non c’è un attimo di pausa nonostante il grande caldo. Al 38’ il Fenegrò sfiora il pareggio con Bancora che non approfitta di un’uscita maldestra di Neri. Da una papera all’altra, quella di Pisani costa cara, Volponi a porta vuota di testa appoggia in rete. Il Tor di Quinto si porta ancora una volta avanti di due lunghezze. E’ il colpo decisivo, il Fenegrò non ne ha più, il Tor di Quinto alza la Coppa.

TOR DI QUINTO-FENEGRO’ 5-3
Tor Di Quinto: (3-5-2). Neri; Papa, Mileto, Scaglietta; Volponi, Desideri (Cap.), Meledandri, Consalvi (24’st Mattei), Libertini (32’st Acanfora); D’Andrea, Fofi. A disp: Leacche, Paniconi, Baldazzi, Caporali, Gallani. All: Marco Moretti
Fenegrò: (4-3-2-1). Pisani; Scuderi (39’st Fairtlough), Sampietro, Evola, Bonella; Lojacono, Dell’Aquila (31’st Mengariaz), Borgoni (31’st Romeo); Marrapodi, Carà, Bancora. A disp: Nuzzolese, Napolitano, Mosca, Battaglino. All: Ivan Stincone
Arbitro: Leonardo Tesi della sezione di Lucca
Assistenti di linea: Marco Lencioni (Lucca) e Andrea Donato (Pistoia)
Quarto: Maria Terza Travascio
Reti: 13’pt Bancora (F), 27’pt Fofi (T), 30’pt Desideri (T), 35’pt Fofi (T), 40’pt Lojacono (F), 23’st Carà (F), 25’st Libertini (T), 38’st Volponi (T)
Ammoniti: Desideri (T), Lojacono, Bonella (F)
Espulsi: al 39’st dalla panchina Battaglino (F)
Recupero: 2’ + 3’
Spettatori: 250 circa

ALBO D'ORO (edizioni recenti)
2017 Tor Di Quinto; 2016: Vigor Perconti; 2015 Vigor Perconti; 2014: Piovese (Pd); 2013: Vado (Sv); 2012: Vigor Perconti (Rm); 2011: Real Misano (Rn); 2010: Tor di Quinto (Rm); 2009: Tor di Quinto (Rm); 2008: N. Tor Tre Teste (Rm); 2007: Pianura (Na); 2006: Tor di Quinto (Rm); 2005: San Lorenzo (Rm); 2004: San Luigi (Ts).

La fotogallery

Juniores Nazionale
Redazione

0 commenti

Lascia il tuo commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto.
Ricorda che prima di essere visualizzato, il tuo commento sarà sottoposto a moderazione da parte dello staff.

Inviando un commento l'utente dichiara di aver letto ed accettato la seguente policy
CAPTCHA Image