Catania, uccide il padre e getta il corpo tra i rifiuti: arrestato

332
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
CATANIA, 4 FEBBRAIO - Orrore a Catania, dove un uomo di 36 anni ha ucciso il padre ottantunenne e po...

CATANIA, 4 FEBBRAIO - Orrore a Catania, dove un uomo di 36 anni ha ucciso il padre ottantunenne e poi ha lasciato il corpo della vittima in strada, tra i rifiuti, nascosto in un mobiletto. Secondo una prima ricostruzione, l’omicidio sarebbe avvenuto nell’abitazione dell’anziano al culmine di una lite scaturita presumibilmente per motivi economici. 


Calci, pugni e un corpo contundente contro il volto dell’anziano, fino a togliergli la vita: attraverso questa modalità sarebbe avvenuto il delitto. Dopo l’omicidio, l’autore del gesto ha avvolto il cadavere in alcune coperte e lo ha scaricato in strada, nascondendolo in un mobiletto abbandonato. 


A dare impulso alle indagini, la segnalazione di alcuni passanti che hanno notato il corpo martoriato dell’anziano quando forse, a causa del vento, le porte dell’armadietto si sono aperte. Sul posto è intervenuta la Polizia, che ha individuato e bloccato l’offender mentre tentava di fuggire. Nel corso dell’interrogatorio, il trentaseienne si è avvalso della facoltà di non rispondere. Le accuse a suo carico sono omicidio e occultamento di cadavere. Sembrerebbe che fosse destinatario di un divieto di avvicinamento alla famiglia, emesso dalla Procura di Catania. 



InfoOggi.it Il diritto di sapere