Confesercenti: crescita consumi ferma all'1%

22
Scarica in PDF
MILANO, 1 SETTEMBRE – I consumi delle famiglie faticano a dare una spinta significativa...

 MILANO, 1 SETTEMBRE – I consumi delle famiglie faticano a dare una spinta significativa alla nostra economia.

Secondo un’indagine macroeconomica condotta dal Cer, Centro Europa Ricerche, per Confesercenti, si prospetta una frenata allarmante per i consumi degli italiani, che nel 2018 aumenteranno soltanto dell'1%, la crescita minore dal 2014 ed "inferiore all'1,4% auspicato dal Def".

Non solo, la debolezza dei consumi dovrebbe riguardare anche il prossimo biennio: nel 2019 ancora +1% e nel 2020 addirittura +0,7%. In valori assoluti, si tratta in media di 5 mld di euro di spesa annua in meno rispetto alle previsioni per il triennio 2018-2019-2020.In frenata anche il Pil con +1,3% nel 2018, +1,2% nel 2019 e +1,1% nel 2020.
In base allo studio condotto, se scattassero gli aumenti dell’Iva, i consumi rallenterebbero nel 2020 fino a crescere solo dello 0,3%, mentre il Pil si arresterebbe ad uno +0,8%.

A pesare sui consumi - e, di conseguenza, sulla crescita dell'intera economia - per l'analisi è il deciso indebolimento del potere d'acquisto, la cui crescita si è dimezzata passando dal +1,4% del 2015-2016 al +0,7% di quest'anno. Ma incide anche il deterioramento del clima di fiducia delle famiglie consumatrici, che rende improbabile un recupero della spesa nell'ultima parte dell'anno.

Fonte immagine: apprendo.tv

Alessia Panariello

InfoOggi.it Il diritto di sapere