Confindustria a Verona presenta il "Progetto Paese" da 250 miliardi

20
Scarica in PDF
VERONA, 17 FEBBRAIO – Concluso il meeting di Confindustria a Verona, occasione per fare un bil...

VERONA, 17 FEBBRAIO – Concluso il meeting di Confindustria a Verona, occasione per fare un bilancio circa l’andamento dell’economia negli ultimi anni.

Oltre all’auspicio che le riforme del Governo Renzi, specie il Jobs Act, non vengano cancellate dal prossimo Governo, come si evince da Il Sole24, l’organizzazione a rappresentanza delle imprese guidata da Vincenzo Boccia, ha presentato un progetto da 250 miliardi che dovrebbe servire a rilanciare definitivamente l’economia.

Il cosiddetto “Progetto Paese” poggia su un convinto europeismo e si struttura attraverso altri concetti come capitale umano, investimenti, energia, semplificazioni e modifiche al fisco. Detto progetto include anche la proposta di un ministro delle finanze indipendente e dell’emissione di Eurobond per progetti comuni. Stando a quanto affermato da Confindustria, in cinque anni l’Italia potrebbe crescere del 2,5% di Pil con 1,8 milioni di occupati in più. Nel frattempo le priorità rimangono taglio del debito, disoccupazione giovanile, investimenti pubblici e privati.


Luna Isabella

(foto da stafer.com)

 

InfoOggi.it Il diritto di sapere