Cronache Pongistiche Sardegna del 28 dicembre 2018

548
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
CAGLIARI, 28 DICEMBRE 2018 - STAGE GIOVANILI A GUSPINI E A MURAVERA Il tecnico regionale Fr...

CAGLIARI, 28 DICEMBRE 2018 -  STAGE GIOVANILI A GUSPINI E A MURAVERA

Il tecnico regionale Francesca Saiu approfitta della lunga pausa scolastica invernale per sondare lo stato di salute dei vivai isolani. E lo fa convocando due stage giovanili consecutivi. Il primo è previsto a Guspini venerdì 28 dicembre 2018 con inizio alle 9:30 e chiusura alle 17:30. Tra i convocati compaiono anche i partecipanti al Trofeo Transalpino previsto a Lignano Sabbiadoro dal 3 al 5 gennaio 2018.

Ecco in dettaglio i sedici nomi che popoleranno il Palazzetto dello Sport n. 2 della cittadina mineraria:

Atlete Settore Femminile

 

Atleti Settore Maschile

Seu Francesca
Muravera TT.
Broccia Manuel
TT. Guspini
Mattana Eva
Muraverese TT.
Cuboni Emanuele
TT. Sporting Lanusei
Stori Alessandra
Muravera TT.
Lai Zemgus
ASD Marcozzi
Anedda Serena
Muravera TT.
Lai Varis
ASD Marcozzi
Ferciug Rossana
TT. Quattro Mori
Pala Leonardo
TT. La Saetta
Pinna Laura
Libertas Sassari
Rasulo Leonardo
Torrellas Capoterra


Broccia Luca
TT. Guspini


Onnis Lorenzo
TT. Guspini


Licciardi Elia
Pol. Sporting Lanusei


Camboni Samuele
Muraverese TT.

Il giorno dopo trasferimento nel Sarrabus con un numero di coinvolti che sale a quota 20. Ritrovo nella palestra comunale di viale Rinascita alle 9:30 e mezzora dopo si comincia.

I convocati:

Congiu Sara
Muravera TT.

Broccia Manuel
TT. Guspini
Piras Aurora
Muravera TT.
Cuboni Emanuele
TT. Sporting Lanusei
Mura Michela
TT. La Saetta
Lai Zemgus
ASD Marcozzi
Seu Francesca
Muravera TT.
Lai Varis
ASD Marcozzi
Porcu Letizia
Muraverese TT.
Pala Leonardo
TT. La Saetta
Mattana Eva
Muraverese TT.
Rasulo Leonardo
Torrellas Capoterra
Stori Alessandra
Muravera TT.
Broccia Luca
TT. Guspini
Anedda Serena
Muravera TT.
Onnis Lorenzo
TT. Guspini
Ferciug Rossana
TT. Quattro Mori
Licciardi Elia
Pol. Sporting Lanusei
Pinna Laura
Libertas Sassari
Camboni Samuele
Muraverese TT.

 A DECIMOMANNU CONSUETE BATTAGLIE NATALIZIE CHE CHIUDONO DI FATTO GLI EVENTI DELL’ANNO SOLARE

L’attività prosegue anche tra un banchetto e l’altro. Dopo il festoso appuntamento di Lanusei (vedere in basso) ora il testimone passa alla società di Decimomannu che allestisce una due giorni dove sono stati coinvolti 3^,4^ e 5^ categoria. Il clou è sicuramente sabato 29 dicembre quando dalle 15:00 cominceranno i gironi dei Quinta.

Il giorno dopo è il turno dei Terza e Quarta previsti a partire dalle 10:00. Come consuetudine nel periodo natalizio, la società ospitante Asd TT Decimomannu ha a disposizione il Palazzetto dello Sport di via Eleonora d’Arborea, luogo collaudato e ben accetto dai cultori della racchetta che approfittano della duplice data per dare nuovo smalto alla forma fisica presa d’assalto dagli ingredienti più disparati. Per il presidente del sodalizio decimese Tomaso Fenu uno sforzo non indifferente ma voluto, piacevolmente concepito per tenere a galla il movimento pongistico della sua cittadina.

MEMORIAL TONINO AGUS A LANUSEI: MURAVERA TT SEMPRE IN RILIEVO CON IL SUO INVIDIABILE SETTORE GIOVANILE IN ROSA 

MAXIM KUZNETSOV FA SUO IL TELEVISORE IN PALIO NEI VETERANI

Il clima piacevole ha fugato i dubbi dei più scettici nell’intraprendere la lunga trasferta. La palestra riscaldata ha poi permesso a tutti gli atleti di restare in maglietta e pantaloncini con nonchalance sebbene signor Inverno avesse fatto il suo trionfale ingresso sulla scena. Ma al Palalixius di Lanusei gli organizzatori del Memorial Tonino Agus (la società locale Sporting presieduta da Maurizio Cuboni e tanti altri volontari, tra cui i parenti di Tonino), vogliono stupire le quindici società provenienti da tutta l’isola con effetti veramente speciali. L’aspetto culinario è impeccabile con vassoi su vassoi che non smettono mai di transitare, mattina e sera, tra tribune e parterre allietando dolcemente e salatamente tutti i palati. E anche salire sul podio a riscuotere le doverose ovazioni non è una cosa scontata, perché sia i settori giovanili, sia quelli veterani possono usufruire di premi extra davvero speciali che lasciano il sorriso stampato sulla faccia degli atleti.

Sia all’inizio, sia alla fine della manifestazione, il ricordo di Tonino Agus, pongista paralimpico che ci ha lasciato troppo presto, proprio quando la passione per racchetta e pallina stava prendendo il sopravvento, commuove non poco. Ha parlato di lui la figlia Anastasia che ha esaltato i valori genuini insiti nel paralimpismo in quella che è una dimensione che sempre di più deve eliminare le barriere e dare spazio a identiche opportunità. Commossa lei, ma anche il compagno di tante avventure con racchetta e pallina, Giammarco Mereu, che ha preferito leggere il suo intervento per non farsi trascinare troppo dall’emozione. Ecco alcuni passaggi: “Con la sua educazione, quel senso di rispetto verso il prossimo e la totale disponibilità nel mettersi a disposizione del gruppo per aggregare e risolvere tutti i più piccoli problemi che fisiologicamente si presentano, Tonino ci ha insegnato con i fatti che un uomo con grande determinazione e senso della vita sa rimettersi in gioco e offrire con gioia e umiltà le lezioni che la sofferenza gli ha imposto. Ma il Torneo di Lanusei ci trasmette un forte messaggio carico di buone speranze perché da ora in poi la disabilità a vari livelli venga considerata un’opportunità, una ricchezza da condividere per far sentire anche ai meno fortunati, l’affetto e il rispetto che meritano senza scadere mai e poi mai nel pietismo”.

All’importante appuntamento in terra d’Ogliastra ha partecipato il presidente della Fitet Sardegna Simone Carrucciu che ha avuto parole d’elogio per l’impeccabile organizzazione.

Nell’addentrarsi nelle gare vere e proprie si nota che la società Muravera TT è quella salita maggiormente sul podio più alto: ben quattro volte, corrispondenti alle categorie giovanili previste. Le atlete dorate sono Francesca Seu (Giovanissimi Femminile), Alessandra Stori (Giovanissimi femminile), Serena Anedda (Allievi femminile), Aurora Piras (Juniores femminile. Due sono i successi collezionati dal TT Guspini con Lorenzo Onnis (Giovanissimi maschile) e Francesco Broccia (Juniores maschile). Profeta in patria Emanuele Cuboni dello Sporting Lanusei (Ragazzi maschile). Infine c’è un ritorno sulla scena da parte di Matteo Fois (TT Olbia) che vince gli Allievi maschili.

Sul fronte veterani pronostico rispettato con la bandiera del Tennistavolo Norbello Maxim Kuznetsov che batte in finale Carlo Fois (Il Cancello Alghero).

GIOVANISSIMI MASCHILE

Categoria più numerosa che consente al terzetto arbitrale (giudice effettivo Nicola Mazzuzzi, coadiuvato da Adolfo Simbula e Mariano Cossellu) di applicare la formula prevista a livello nazionale per questo tipo di competizioni. Gli undici piccoli in gara vengono così suddivisi in tre gironi. Favorito in partenza è il guspinese Luca Broccia: alla fine delle contese il vincitore sarà sempre un rappresentante della società del Linas, ma Lorenzo Onnis che giunto al tabellone ad eliminazione diretta sconfigge prima Simone Cocco (Muraverese TT) e poi il marcozziano di sangue baltico Varis Lai che ha avuto l’ ardire di sconfiggere la testa di serie n.1. Sotto il podio Leonardo Pala (La Saetta Quartu) e Zemgus Lai (Marcozzi).

GIOVANISSIMI FEMMINILE

Delle quattro categorie femminili è la più cospicua come presenze: un buon segno se associato ai numeri della omologa categoria maschile.

Qui i pronostici vengono rispettati in pieno con Francesca Seu (Muravera TT) che non lascia scampo alle sue altre cinque avversarie, battute tutte per 3-0. Bei numeri personali in vista dell’imminente Trofeo Transalpino dove la piccola e vivace sarrabese giocherà assieme a Manuel Broccia. Il podio viene completato dalla piazza d’onore di Eva Mattana (Muraverese) e Laura Alba Pinna (Tennistavolo Sassari). Più dietro ancora Letizia Porcu (Muraverese), Elisa Massa e Giorgia Ardu (La Saetta Quartu).

RAGAZZI MASCHILE

In questa seconda puntata stagionale della disputa giovanile, anche gli atleti ogliastrini ne approfittano per mettersi in mostra, aggiudicandosi le prime due posizioni. Vince a sorpresa Emanuele Cuboni che partiva come testa di serie n. 4. Il colpaccio lo ottiene ai danni del suo compagno Elia Licciardi, maggiore accreditato al successo finale, ma il figlio di Maurizio, presidente - giocatore dello Sporting riesce a superare anche Manuel Broccia (TT Guspini) collezionando in tutto sette successi su altrettante gare disputate. Elia si deve accontentare dell’argento, Manuel del bronzo. La classifica finale continua con la quarta piazza di Federico Ibba (San Orione Rosmarino),seguito da Samuele Raggiu (Santa Tecla Nulvi).

RAGAZZI FEMMINILE

Purtroppo Alessandra Stori del Muravera TT si ritrova senza avversarie e vince senza gareggiare.

ALLIEVI MASCHILE

Ritorno col botto per l’olbiese Matteo Fois che dopo un periodo di riflessione opta nuovamente per il tennistavolo da coltivare con passione. Delle tre gare disputate la più dura risulta essere quella contro Dzintars Lai (Marcozzi) che vince in recupero al quinto set. Poi nessun problema quando incrocia Mattia Pala (La Saetta) che lo segue nella classifica finale e Claudio Sabino (Tennistavolo Sassari) che finisce al quarto posto.

ALLIEVI FEMMINILE

Gli appassionati sanno che in questa categoria se la giocano alla pari Serena Anedda (Muravera TT) e Rossana Ferciug (Quattro Mori Cagliari). Nella circostanza il big match del girone unico composto da quattro giocatrici se l’aggiudica l’atleta sarrabese che sembra avere una marcia in più. Dietro le due protagoniste si piazzano Martina Bonomo (Tennistavolo Sassari) e Rita Franzo’ (Muravera TT).

JUNIORES MASCHILE

Sfida a tre: il guspinese Francesco Broccia che batte con identico risultato (3-0) sia Nicola Macis (giunto secondo), sia Marco Cocco (Muraverese).

JUNIORES FEMMINILE

L’ex pongista della Muraverese Aurora Piras, attualmente in forza al Muravera TT, sembra applicarsi con sempre più profitto. Inizia male il suo concentramento a quattro perdendo con la sua compagna di squadra Sara Congiu. Poi rimedia subito avendo la meglio sulle “Arrows Sisters” Michela e Alessandra Mura (La Saetta Quartu). Nella graduatoria finale Aurora, Sara e Michela terminano con lo stesso punteggio ma la classifica avulsa premia  la prima. Le altre due sono rispettivamente seconde e terze.

VETERANI MASCHILE

Un televisore come primo premio, un telefono cellulare per il piazzato. E poi tanti altri doni mangerecci che raramente si vedono in tali circostanze, hanno comunque fatto desistere i più, reduci dalla manifestazione del giorno prima suddivisa in tre concentramenti differenti (vedere in basso). Però al PalaLixius sono accorsi comunque in sedici, di cui diversi veterani di alta qualità, come il favoritissimo Maxim Kuznetsov, alfiere del Tennistavolo Norbello di A1 maschile e i non trascurabili Carlo Fois, Maurizio Muzzu (Il Cancello Alghero) e Giancarlo Carta (Santa Tecla Nulvi) tutti protagonisti del campionato nazionale di serie B2.

La prima fase era strutturata a gironi con i quattro favoriti che non hanno avuto difficoltà nell’aggiudicarseli.

Nel tabellone ad eliminazione diretta sono stati ammessi anche i secondi classificati: Maxim nel suo percorso verso il trionfo ha prima sconfitto il lanuseino Carlo Piroddi e poi il macomerese Muzzu in semifinale. Carlo Fois prima di approdare alla finalissima ha superato il padrone di casa Maurizio Cuboni, e poi il modellista guspinese Giancarlo Carta in quella che è stata la gara più avvincente della serata visto che quest’ultimo era avanti di 2 set ed è stato vicinissimo alla vittoria prima di subire la risoluta rimonta del catalano. L’atleta del Tennistavolo Norbello riesce, nel match cruciale del ritrovo lanuseino, a tenere a bada gli impeti di Fois che riesce a conquistare il terzo set dopo aver perduto il secondo ai vantaggi. Ma nella quarta frazione Maxim chiude 11-1 meritandosi gli applausi dei presenti.

“Ho partecipato ad un bellissimo torneo organizzato dagli amici storici di Lanusei – ha dichiarato subito dopo la premiazione Maxim Kuznetsov – infatti appena ho saputo dell’iniziativa ho subito dato la mia adesione senza sapere tra l’altro che ci fossero in palio dei premi molto belli. Partivo da favoritissimo, non ho incontrato particolari difficoltà sul piano tecnico ma mi sono comunque divertito. Bella la finalissima con Carlo Fois che in alcune situazioni mi ha messo in difficoltà. Spero che il buon pubblico presente abbia assistito ad una bella partita. Sono felicissimo dell’epilogo positivo e il televisore è stato un “regalino” di natale niente male. E poi è stato bello incontrare tanti amici che mi hanno permesso di trascorrere una domenica di intensa felicità”.

Alle spalle dei più forti compaiono anche Fabrizio Licciardi (Sporting Lanusei) e Massimiliano Broccia (TT Guspini).

VETERANI A SQUADRE REGIONALI: LE IMPRESSIONI DOPO IL PRIMO CONCENTRAMENTO

Ventuno squadre coinvolte suddivise in tre gironi. I “veterani” a squadre continuano a mietere consensi tra gli over 40 e il divertimento è assicurato.

Nella prima delle tre date riservate ai concentramenti gli atleti si sono ritrovati nelle tre sedi prefissate: Decimomannu (girone A), Oristano (girone B) e Alghero (girone C).

Nel sud Sardegna si individua il ritrovo più popoloso con otto squadre partecipanti. Dopo le prime tre giornate disputate nell’impianto di via Eleonora D’Arborea a fare tre su tre è l’Azzurra Cagliari che staziona al comando in solitaria. Alle sue spalle con due vittorie l’ITC Fermi Iglesias, il Monserrato Verde e il Torrellas Capoterra Gialla.

Nel girone del centro Sardegna (sette partecipanti) due sono le squadre al comando a punteggio pieno: TT Arbus e Oristano Iridata.

Al nord invece il concentramento più snello con sei formazioni: per ora dominano Alghero “B” e Alghero “C” inseguiti a due lunghezze di distanza dal Tennistavolo Sassari.

Parola a diversi protagonisti:

GIRONE A

Gianni Pomata (Azzurra Cagliari): “Iniziamo contro il Decimomannu e vista la formazione avversaria, schieriamo nei singoli Mauro Serra e Roberto Murgiano che vincono entrambi senza grosse difficoltà per 3-0. Il nostro doppio composto da Massimo Atzeni e Murgiano vince abbastanza facilmente per 3-0 e chiudiamo vittoriosi il primo incontro. Poi contro il Torrellas Gialla, il nostro vicepresidente Maurizio Piano vince per 3-0 Celestino Pusceddu, mentre l’altro mio compagno Pierluigi Montalbano perde al quinto set contro un ostico Licio Rasulo. Nel doppio io e Massimo Atzeni ci imponiamo al quinto set, con fatica ed in rimonta, contro i bravi Pusceddu e Carta. Sul 2-1 per noi Piano batte Rasulo per 3-1 e ci aggiudichiamo anche il secondo incontro. Nell’ultima gara contro il San OrioneRosmarino, Piano ha la meglio su Luciano Macri per 3-1, Montalbano perde nettamente contro Pietro Pili che regala il punto del momentaneo pareggio ai ragazzi di Carbonia. Il doppio lo giochiamo io e Mauro Serra, opposti alla coppia Macri-Moccia e ci aggiudichiamo l’incontro per 3-1. Conclude l’incontro Maurizio Piano, che con qualche difficoltà riuscirà ad aver la meglio su un ottimo Moccia. Che dire siamo primi in questo girone e la cosa non ci dispiace”.

Marco Pisu (Monserrato Verde): “Divertimento assicurato e ottima organizzazione da parte del TT Decimomannu. Le nostre due vittorie sono arrivate nonostante fossimo menomati fisicamente. Nel derbissimo della prima giornata il Monserrato Rossa ha ceduto le armi riconoscendo la nostra superiorità, mentre le Tigri di Iglesias si sono tramutate in agnelli e per pietà non hanno avuto il coraggio di vincere nonostante le nostre pessime condizioni di salute (mie e di Giampaolo Manca). Si vede che ci vogliono molto bene”.

Celestino Pusceddu (Torrellas Capoterra): “Nella Torrellas Gialla sono schierati: Massimo Carta; Felice Rasulo; Celestino Pusceddu; Marco Sanna. Nella Torrellas Blu: Antonio Cingolani; Antonello Migliaccio; Marco Schirru; Marco Carboni. l primo incontro ci vede impegnati nel derby: Torrellas Gialla vs Torrellas Blu. Noi della “Gialla” ci aggiudichiamo abbastanza agevolmente l’incontro per tre a zero. I nostri volenterosi amici della “Blu”, pur mostrando evidenti miglioramenti tecnici nell’esecuzione dei colpi, devono ancora migliorare nella gestione delle partita. Buoni segnali dal ritrovato Antonio Cingolani. Negli altri incontri noi della Torrellas Gialla incontriamo il TT Azzurra e il TT Decimomannu.

Con l’Azzurra soccombiamo per tre a uno. Nello squadrone dell’Azzurra (arrivano in 6) possono contare su uno scatenato Maurizio Piano che è in giornata di grazia e gioca ad un livello troppo elevato per noi…  Ci rammarichiamo solo per il doppio perso alla “bella” dopo aver condotto per due a uno. Il punto della bandiera viene portato da Licio Rasulo opposto a Pierluigi Montalbano. Con il Decimomannu prevaliamo per tre a uno. Perdiamo il doppio per opera di Tomaso Fenu e Francesco Mela. I singolari sono però a nostro appannaggio senza troppi tentennamenti. La Torrellas Blu incontra invece il San Luigi Orione Rosmarino di Carbonia. Squadra tosta il Rosmarino, che può schierare tre ottimi giocatori: Luciano Macrì, Vito Moccia e Pietro Pili. E’ un tre a zero senza storia. E’ ancora tanto il divario tra le due formazioni e solo il buon Cingolani non delude le attese e vende cara la pelle. Migliaccio, al solito troppo nervoso, non riesce ad esprimere il proprio buon livello. Bello il campionato veterani, e bello anche incontrare nelle giornate di “concentramento” tutte le squadre assieme. E’ quasi una festa del tennistavolo, si scherza e si ride tutti assieme. Intendiamoci, tutti gli incontri sono giocati con sano agonismo e non si regala nulla, però è una bella fotografia del nostro sport. Nella “fresca” palestra di Decimomannu, a fine serata, ci scambiamo gli auguri di Natale e ci diamo appuntamento per la seconda giornata dei concentramenti a fine gennaio. Buone Feste…”.

Bruno Pinna (ITC Fermi Iglesias): “Esordio tutto sommato positivo per il Fermi: Due vittorie e una sconfitta giocata sul filo di lana contro il Monserrato Verde ci lascia abbastanza soddisfatti e con qualche rammarico. Iniziamo contro i nostri cugini del San Orione Rosmarino Carbonia. Soffriamo terribilmente nel doppio per difficoltà a trovare la giusta strategia e per la bravura dei nostri avversari (Macri/Moccia) che continuano a crescere mese dopo mese. Complimenti alla società per il lavoro che sta svolgendo. Nel singolare invece cediamo una sola partita: Pili Roberto stanco da una settimana lavorativa impegnativa, non è preparato fisicamente per reggere la continuità del bravo Moccia. Ha tenuto nelle prime fasi della partita ma poi ha prevalso nettamente la maggiore freschezza del carboniese che ha sfoggiato ottimi colpi d'attacco. Pietro Pili invece cede entrambi le partite: ultimamente sta giocando molto bene. contro di noi invece era un po’ sotto tono. vinciamo quindi 3-1. Nel secondo incontro invece perdo al quinto contro un esperto Pisu e Roberto invece viene sconfitto nettamente dal sempreverde Giampaolo Manca. Nel doppio prevalgono loro per 3-2 dopo un nostro match point. Vince 3-0 il Monserrato Verde. Nell'ultimo incontro affrontiamo l'altra compagine del Monserrato Rossa costituita da Alessandro Picciau e Alessandro Borea. Forse la stanchezza, forse perché Sandrino era in vena ironica. Ci siamo divertiti sia nei singolari che nel doppio, Ma, anche sorridendo, le Tigri del Sulcis cedono poco e vincono l'incontro per 3-0. Un saluto a tutti e buone feste”.

Vito Moccia: “Prima positiva esperienza per me (40 anni non ancora compiuti ) al campionato veterani. In formazione, oltre al sottoscritto, ci sono l'inossidabile Luciano Macrì e Pietro Pili col suo puntino malefico. Nonostante il bilancio per noi sia di due sconfitte e una vittoria possiamo comunque ritenerci soddisfatti delle nostre prestazioni in quanto siamo riusciti a mettere in difficoltà due squadroni come l'Iglesias e l'Azzurra”.

Francesco Mela (TT Decimomannu): “Privi dei giocatori più forti, abbiamo giocato in maniera parzialmente deludente perché sin dal primo incontro con l’Azzurra abbiamo palesato tanti errori nei fondamentali da parte di tutti e quattro. Basti pensare che durante il secondo set del doppio i miei compagni Tomaso Fenu – Paolo Soraggi  conducevano 8-3; ma dopo una serie di errori sono stati rimontati dagli avversari. Gli errori sono diminuiti contro il Monserrato Rossa grazie a Soraggi e Fenu che ribaltavano a nostro favore la gara. Nell’ultimo incontro con Torrellas i primi due singolari vedevano il monologo capoterrese, anche grazie alla prestazione opaca di Marco Podda e a un Soraggi molto falloso. Finalmente, nel doppio contro Rasulo – Carta, Tomaso e io siamo riusciti sa imporre il nostro gioco attento e costante. Poi Fenu, visibilmente stanco, ha perso nettamente con Rasulo”.

GIRONE B

Antonello Sanna (TT Arbus): “Da calendario al TT Arbus spettano 3 incontri. La nostra squadra affronterà l'Oristano Meglio, il Paulilatino Gialla e il Guilcer Ghilarza.

Per il primo incontro la nostra formazione è composta da me e da Raimondo Onnis per il singolo, e da Giorgio Onnis e Fabiano Peddis per il doppio. Inizio io contro Adolfo Simbula. Nonostante l'inizio del primo set disastroso (4-0 per Adolfo) porto a casa il primo punto gara vincendo la partita con un secco 3-0. Il mio compagno di squadra non è da meno e anche lui vince per 3-0 contro Pierpaolo Cubadde. Nella partita di doppio Fabiano e Giorgio concludono l'incontro per 3-1. Guadagniamo cosi i primi 2 punti in classifica. Secondo incontro contro il Pauliatino Blu. Inizia Raimondo Onnis contro Giovanni Careddu. Raimondo non lascia spazio al suo avversario e vince per 3-0. Entrano in campo Giorgio Onnis e Davide Carta. Un po' più combattuto come incontro, ma Giorgio ottiene un risultato netto. 3-0. Questa volta per il doppio lo giochiamo io e Fabiano contro Careddu e Carta. Vinciamo anche noi per 3-0 approfittando della nostra maggior esperienza nelle partite in doppio. Terzo e ultimo incontro della serata contro il Guilcer Ghilarza che schiera Briam Mele e Quirico Mura. Prima partita Briam contro Raimondo. Mele vince nettamente su Raimondo che non riesce ad entrare in partita. Mura contro Peddis. Fabiano non ha grossi problemi e riporta in pareggio l'incontro. Nella partita di doppio rientriamo io e Fabiano contro Mele e Mura. Ne viene fuori una bellissima partita interrotta purtroppo dall'infortunio di Mura. Fortunatamente nulla di grave, ma il trauma non permette al nostro avversario di continuare. Nel proseguo di partita spetta a Mele contro Peddis. Scambi molto avvincenti per entrambi ma Mele ha la meglio per 3-0. Al quinto incontro Mura non può rientrare in campo per il suddetto infortunio e il punto partita va alla nostra squadra”.

Carlo Maulu (TT Oristano Iridata): “Ci aspettano 3 partite insidiose ma riusciamo comunque a cavarcela piuttosto bene raccogliendo 6 punti in 3 partite. Nel primo incontro affrontiamo il TT Oristano Rossoblu; scendo in campo io contro Emanuele Marras perdo per 3-0 dopo un incontro chiuso in tre set tirati 12-14 9-11 8-11. Dopo di me il mio compagno di squadra Nicola Cuccureddu riesce a battere abbastanza agevolmente Sebastiano Urrai (3-0) e porta la mia squadra sull’1-1. Nel doppio la coppia Marras - Littarru ci fa soffrire più del previsto e col risultato di 3-1 fa sua la partita. Nella quarta partita io gioco contro lo "sardo/svizzero Urrai e dopo un’ottima e tirata partita riesco a spuntarla per 3-1: risultato in perfetta parità 2-2. L’ultima partita del derby tra le due squadre di Oristano vede opposti Nicola Cuccureddu e Emanuele Marras, il presidente Nicola fa suo l’incontro per 3-0 e ci dà la prima vittoria. Nella seconda giornata un secondo Derby contro Tt Oristano Meglio. La prima partita la gioca Nicola contro Adolfo Simbula, finisce 3-0 per Nicola Cuccureddu che porta TT Or Iridata sull 1-0. Poi gioco io contro Pierpaolo Cubadde, una bella partita chiusa sul 3-2 per il mio avversario dopo essere stato io in vantaggio sul 6-3 nel quinto set. Una vittoria comunque meritata. Bravo Pierpaolo!

Nel doppio io e Nicola riusciamo a vincere al quinto set e ci portiamo in vantaggio per 2-1. Nella quarta partita tocca a me giocare contro Simbula ma sono costretto a dare forfait per un fastidioso dolore al ginocchio quindi risultato in parità tra TT Or Iridata e TT Or Meglio. La partita decisiva spetta ancora una volta a Cuccureddu che dopo tanti scambi di ottima fattura si aggiudica l’incontro contro un Cubadde in ottima forma per 3-2!

Nella terza e ultima giornata ce la giochiamo con gli amici del Tt Paulilatino Blu dove Nicola è costretto a fare a meno di me, gioco solo il doppio e Nicola vince le due partite che ci consentono di chiudere il primo concentramento a punteggio pieno..Colgo l’occasione per augurare a tutti un felice anno nuovo ricco di vittorie e di serenità”!

Giuseppe Mellai (Paulilatino Blu) : “Iniziamo col derby di casa opposti al Paulilatino Gialla. Nonostante la forte amicizia che lega i quattro componenti delle due squadre, c’è stata gara vera con molto agonismo. Inizio io contro Davide Carta, perdo il primo set, poi con un gioco accorto e attentissimo riesco ad avere la meglio e vinco gli altri tre set. Quindi è la volta del mio compagno di squadra Pasqualino Putzolu contro Giovanni Careddu, il quale riesce a vincere in tre set. Quindi 1-1 e si passa al doppio che ci aggiudichiamo con non poche difficoltà. Sul 2-1 seguo io contro l'amico Giovanni Careddu che diventa decisivo, nonostante ci conosciamo da una vita non gli lascio scampo e vinco l'incontro dando alla squadra blu il punto della vittoria. Segue la sfida con il Guilcier Ghilarza. Non c’è stata storia perché Briam Mele è troppo forte per noi mentre Quirico Mura si è dimostrato un giocatore molto ostico e ben preparato che forse con un po' più di attenzione si sarebbe potuto battere. Inizio io (Giuseppe) contro Quirico: vado sotto di due set molto combattuti, quindi riesco a vincere il terzo; nel quarto purtroppo agli spareggi sbaglio il servizio e vado a perdere per 11-13. Mentre non c’è storia tra Pasqualino e Briam, quest'ultimo si aggiudica la gara in tre set. Anche con il doppio non c’è storia: Briam e Quirico se lo aggiudicano in tre set senza forzare più di tanto”.

Adolfo Simbula (Oristano Meglio): “Buona prova della nostra squadra nonostante le tre sconfitte. L’acuto rimane sfiorato soprattutto contro gli Iridati contro i quali uno strepitoso Pierpaolo Cubadde ci stava per regalare un’inattesa vittoria. È stata comunque una bella serata da condividere con tutti gli amici delle quattro società presenti. Buon 2019 a tutti e arrivederci al 26 Gennaio”.

GIRONE C

Christian Mulas (Alghero B): “Iniziano bene conquistando la vetta due delle tre formazioni catalane. La prima formazione capeggiata da Emilio Albero e Efisio Pisano fa sentire da subito la palla pesante vincendo il primo derby contro i compagni Salvatore Zinchiri e Massimiliano Salis. Nel secondo incontro i catalani vincono nettamente contro la formazione olbiese. In un altro tavolo di gioco entra la formazione composta da Christian Mulas e Carmine Niolu: proprio il capitano Carmine vince nettamente tre set in scioltezza. Me la devo vedere contro la storia del tennistavolo sassarese, "Zio Gianni Palmas”, che da subito, con il suo flauto magico, puntinato, incanta il pongista algherese e si porta in vantaggio di due set a zero. Ma non mii arrendo e con grande forza d'animo e un braccio da terza categoria addormento il puntino di Zio Palmas e vinco in quinto set. Onore a zio Palmas. Niolu incontra Samuel Paganotto, partita tirata ma Niolu a cui non piace scherzare in campo, ha la meglio e vince 3-0. Bellissima giornata di spirito sportivo con tutte le squadre venute ad Alghero”.

Efisio Pisano (Alghero C): “Come da pronostico il primo concentramento del girone C veterani. A punteggio pieno Tennistavolo Sassari, Alghero B (Niolu e Mulas)ed Alghero C (Albero,Pisano). Con 1 vittoria Monterosello Sassari e zero vittorie Olbiae Alghero A. L'incontro più equilibrato è stato quello tra Mulas e Palmas finito 3-2 ai vantaggi, dopo che Gianni Palmas sul 2-1 ha avuto 2 macth-ball.Da notare la sua grinta e resistenza. Tra gli altri incontri facile la vittoria di Niolu su Paganotto e Renna e di Pisano sugli olbiensi Corda e Dessi, entrambi sconfitti per 3-0.Tra loro buona la prestazione di Dessì vincitore di un set su Idini e di Salvatore Zinchiri che pur sconfitto da Pisano 3-0 ha perso due set ai vantaggi. Ottima la prestazione di Piras sconfitto 3-2 da Albero dopo essere stato in vantaggio 2-0. Nei doppi da segnalare la vittoria di Paganotto-Palmas sui più quotati Niolu e Mulas per 3-0.Non hanno subito sconfitte tra singoli e doppi Pisano, Albero e Idini.

Gianfelice Delogu (Tennistavolo Sassari): “Incontriamo i cugini della Monterosello ed il TT Olbia. Il primo è un derby e come tale può nascondere sempre insidie. Vinciamo i due singolari: io contro Sam Paganotto e mr. Opplah Sergio Idini contro Sandro Renna, entrambi per 3-0, con set finiti tutti ai vantaggi. Il terzo punto lo otteniamo con il doppio vincendo 3-2 contro l'affiatatissima coppia Paganotto-Palmas che ci fa sudare le cosiddette sette camice. Contro il TT Olbia i due punti arrivano da Sergio Idini contro un talentuoso ma troppo falloso Dessì e da Gigi Scudino che regola per 3-0 un eccessivamente timoroso Corda. Il match si chiude con la vittoria in doppio per 3-1 (Delogu-scudino contro Corda-Dessi). Trasferta positiva in attesa dei match contro le squadre algheresi”.

Gianni Palmas (Libertas Ping Pong Monterosello): “Il primo incontro è un derby tra la Libertas, che scende in campo con Gianfelice Delogu, Sergio Idini e Gigi Scudino; e la Monterosello con Samuel Paganotto, Sandro Renna e Gianni Palmas. Inizia Paganotto contro Delogu: partita vinta per 3-0 dall'atleta della Libertas dopo un incontro molto combattuto ed incerto sino alla fine con scambi ambo le parti. Infatti il risultato finale è stato di 11-9, 11-9, 11-9. Dopo è la volta di Renna contro Idini: anche questo incontro è fotocopia del primo, terminato 11-9, 11-9, 11-9 a favore di Idini. Nel doppio Palmas-Paganotto contro Idini-Delogu, vinto dalla coppia della Libertas per 3-2, si è assistito ad un bellissimo incontro, in bilico sino alla fine. La seconda formazione che abbiamo sfidato è l'Alghero B con Carmine Niolu e Christian Mulas. Inizia Niolu contro il nostro atleta Renna: vince l'algherese per 3-0. Dopo sono io a giocare contro Mulas: sono andato subito in vantaggio vincendo i primi due set, il terzo è stato vinto da Chistian, il quarto l'ho perso dopo essere andato in vantaggio per 9-6; non son riuscito a chiudere la partita e a quel punto è venuta fuori la grinta dell'algherese che fa sua la partita con merito per 3-2. Vittoria nel doppio (Palmas-Paganotto) per 3-0 contro Niolu-Mulas. L'ultimo incontro della serata: Paganotto opposto a Niolu con il segondo che domina per 3-0. E' stata una bella serata trovare gli amici di tutte le squadre e scambiarsi gli auguri di Buone Feste”.

Marco Dessì (TT Olbia): “Severa lezione della neonata squadra veterana olbiese che non trova neanche un punto contro la più oleata e serena avversaria. I giovani veterani olbiesi portano comunque a casa un po' di esperienza e qualche consiglio sulla gestione di partite come queste ricche di gioco ma anche di ricordi amichevoli”.

Visualizza la fotogallery

InfoOggi.it Il diritto di sapere