E' uscito 'Pensami' il nuovo video de La Banda del Pozzo

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
Riceviamo e Pubblichiamo MILANO, 13 OTTOBRE 2015 - “Pensami” è il second...

Riceviamo e Pubblichiamo

MILANO, 13 OTTOBRE 2015 -  “Pensami” è il secondo singolo estratto dal disco omonimo de La Banda del Pozzo.
Il brano descrive in perfetto stile “canzone all’italiana” la sensazione che si prova quando un sentimento (già difficile per differenze di vite)!


Quando mi accarezzi emrgono quei silenzi miei che ti turbano di più quelli ti fanno fuggire via!” è anche (soffocato) dalla distanza.. “Quando mi guardi affiorano i nodi del cuore mio che odio di più.. quelli che mi fanno fuggire via" “Cadono le stelle la scia ne seguirò e dentro la tua notte io solo mai sarò!..pensami! e dimenticherò che non sei quì!”


E’ curioso che “Pensami” sia il secondo singolo scelto dalla Banda nonstante sia l’unica “canzone lenta” presente nel repertorio per lo più allegro, ironico e festoso: “Teniamo tanto a questa canzone, abbiamo affrontato la stesura e gli arrangiamenti con una maturità ed una consapevolezza per noi nuova e significativa! Siamo (..festaroli) ma sappiamo anche cos’è la malinconia, abbiamo cercato di darle voce alla nostra maniera!”

Il brano vanta anche una collaborazione con Mattia Boschi (Marta sui Tubi) che ha inciso i violoncelli: “Quando abbiamo sentito le parti definitive di Mattia ci siamo emozionati.. E’riuscito ad entrare nel pathos del brano in maniera eccezionale! Ha messo (..la ciliegina sulla torta)”


Il videoclip, girato tra Parigi e Milano, è un esperimento concettuale di Simone Fugazzotto che per rappresentare gli stati d’animo (..malinconici) dei personaggi ha girato interamente sfocato il protagonista maschile (Ezio, voce e chitarra della Banda) ed in bianco e nero la protagonista femminile, solo nella parte finale del video quando i due personaggi si riuniscono e quindi i loro stati d’animo (..si risolvono) tutto è perfettamente a fuoco e (..a colori)!

 “Accetta il peggio di me e con te sorriderò accetta il peggio di me e felice io ti renderò!”


GUARDA QUI IL VIDEO



BIOGRAFIA DE LA BANDA DEL POZZO

In un vecchio setificio abbandonato nella periferia di Barcellona Pozzo di Gotto (in Sicilia), due giovani musicisti passano le loro giornate e nottate a scrivere canzoni.
Le idee iniziano a prendere forma, nascono le prime composizioni e i brani cominciano ad assumere quello che sarà il loro sound caratterizzante, ricco di atmosfere retrò, testi cantautorali “all'italiana” e schitarrate swing.
Quei due giovani da li a poco lasceranno la propria città portando con se pochi indumenti, i propri strumenti ed uno zaino pieno di demo con le canzoni partorite in quel vecchio setificio.
Così -nel 2012- nasce La Banda del Pozzo grazie alla collaborazione compositiva di Ezio Castellano e Rosario Lo Monaco che dopo anni di svariate esperienze musicali, si incontrano grazie alla passione comune per lo swing ed il mito di Fred Buscaglione e Django Reinhardt.
Agli inizi del 2013 la Banda del Pozzo pianta le tende a Milano e da subito grazie ad un'intensa attività live –in concomitanza con le notti in fabbrica- si muove attivamente nella scena musicale milanese diventandone parte integrante.
Nell'aprile dello stesso anno La Banda decide di portare le proprie note per le vie di Montmartre; l'obiettivo dell'artista Simone Fugazzotto ha magnificamente immortalato l'esperienza parigina dando vita al videoclip (presente su youtube) del singolo d’esordio "Artie (e falla innamorar)".
Parigi diventa la cornice perfetta della Banda, una vera e propria “cartolina da viaggio” entro cui si muovono i musicisti, qui idealmente rivolti ad Artie Shaw, uno dei fondatori dello swing vissuto negli anni ‘40, per trovare parole e note per “farla innamorar”.
Negli ultimi mesi del 2013 La Banda del Pozzo diventa "un quartetto", si uniscono infatti alla band Santì Giannetto alla batteria e Andrea Grecchi al contrabasso.
Con la formazione al completo la Banda pubblica il singolo "Gina" girando anche il secondo videoclip ufficiale (anch'esso presente su youtube) con la regia di Luca Anello.
Il brano, prodotto da Francesco Sarcina, leader de “Le Vibrazioni”, è un esperimento in perfetto stile Banda del Pozzo e ci presenta i componenti della band in un contesto circense, circondati da maghi, giocolieri, ballerini e personaggi variopinti.
Il successo appena ottenuto su musicraiser permetterà ai ragazzi di sostenere le spese di stampa e promozione del primo disco; La Banda infatti è riuscita a raccogliere più di 6000 euro grazie al supporto di tantissimi sostenitori che hanno acquistato il disco in anteprima assieme a tante ricompense molto singolari (serenate notturne da eseguire alla propria amata, cene siciliane, concerti in videochiamata, schiaffi al cantante nei making of dei videoclip, scherzi telefonici, taglio del ciuffo e tanti altri).
La Banda del Pozzo è divertente, stravagante, lunatica, romantica e ironica, un progetto che racchiude nelle sue note, la bellezza di un genere che si pensava perso.



 

InfoOggi.it Il diritto di sapere