F1. GP Silverstone: pole a Hamilton, Vettel "Buone opportunità per domani"

by Redazione in Sport07/07/201890
Condividi Tweet Pin it

Silverstone; pole a Hamilton, secondo Vettel .Terzo tempo per Raikkonen, poi Bottas e le due Red Bull
ROMA, 7 LUGLIO - Lewis Hamilton, su Mercedes, ha conquistato la pole position del Gp di Gran Bretagna, decima prova del Mondiale di Formula 1.  

Con il tempo di 1'25''892, il britannico ha preceduto il rivale per il titolo, il ferrarista Sebastian Vettel, staccato di 44 millesimi, e l'altra Rossa di Kimi Raikkonen. Quarto tempo e seconda fila per Valtteri Bottas, con la Mercedes. Terza fila per le Red Bull di Max Verstappen e Daniel Ricciardo.

Per Hamilton è la sesta pole nel Gp di casa, un record che migliora quello da lui detenuto insieme con Jim Clarke, e la sesta di fila per la Mercedes a Silverstone. Le Ferrari hanno chiuso vicinissime, con Raikkonen a meno di un decimo dall'inglese.

Più staccati Bottas, con 1'26"217, e le Red Bull, con Ricciardo addirittura sopra l'1'27''. In quarta fila, domani, partiranno le Haas di Kevin Magnussen e Romain Grosjean. Nono tempo e quinta fila per Charles Leclerc con la Sauber e decimo per Ocon (Force India)

Vettel "Buone opportunità per domani". "Raikkonen "Puntiamo al massimo"

"Stamattina temevo non poter nemmeno disputare le qualifiche. Avevo un problema al collo, ma poi è andato tutto bene. Siamo andati vicini alla pole ma il secondo posto è buono e per domani abbiamo buone opportunità". Così Sebastian Vettel dopo le qualifiche del Gp di Gran Bretagna.

"Credevo di aver fatto un buon tempo, ero contento, ma ho perso qualcosa in rettilineo, forse è mancata un po' di scia", ha aggiunto il tedesco della Ferrari.

Il suo compagno di squadra, Kimi Raikkonen, si è rammaricato per un errore che gli ha impedito di tentare l'assalto alla pole: "Oggi avevo tutto per andare più veloce ma ho fatto un bloccaggio alla 16 e lì ho perso la pole", ha spiegato. "La macchina è buona. Domani sarà molto caldo e non sarà semplice gestire le gomme. In gara possono succedere tante cose ma il nostro obiettivo è il massimo".