• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Ferrovie: circolazione ancora rallentata per nodo Firenze

Lazio > Roma

ROMA, 04 DIC - "Il traffico permane fortemente rallentato, prosegue l'intervento dei tecnici". E' quanto scrive il sito Infomobilità di Ferrovie dello Stato dopo da questa mattina si sono avuti problemi sul nodo di Firenze. Secondo l'aggiornamento delle 15.45 si registra un "maggior tempo di percorrenza fino a 200 minuti per i treni in direzione Roma e fino a 80 minuti per i treni in direzione Firenze. I treni precedentemente coinvolti hanno registrato maggiori tempi di percorrenza fino a 220 minuti. I treni sono instradati sulla linea convenzionale tra Arezzo e Firenze. In atto la riprogrammazione dell'offerta commerciale". 

Sempre secondo le informazioni del sito Infomobilità, è "ancora in corso l'intervento dei tecnici" e sono almeno 10 i treni cancellati, una ventina quelli parzialmente cancellati, decine quelli direttamente coinvolti nel rallentamento, in un elenco che inizia dal numero 8505 partito da Bolzano alle 5.12 e che sarebbe dovuto attivare a Roma Termini alle 10.10. 

In Aggiornamento

ripresa circolazione linea direttissima Firenze- Arezzo

E' ripresa intorno alle 16.30 la circolazione sulla linea direttissima Firenze-Arezzo: un guasto aveva costretto a dirottare Frecce e treni dell'Av sulla linea convenzionale, causando ulteriori ritardi e disagi per il traffico ferroviario dopo i problemi al nodo fiorentino. Lo rende noto Rfi.

Il guasto tecnico sulla linea direttissima tra Firenze e Arezzo, nel primo pomeriggio, ha riguardato il sistema radio di distanziamento tra i treni. Si è verificato, si spiega da Rfi, proprio mentre si stavano riassorbendo i disagi verificatisi a causa del problema stamani al nuovo sistema computerizzato per la circolazione dei treni alla stazione fiorentina di Campo di Marte, dove transitano Av oltre ai treni regionali. In particolare, da quanto spiegato, il nuovo software, che pure non aveva creato problemi nei primi giorni di attivazione, a causa di altri blocchi e ritardi registrati stamani, non è stato in grado di effettuare una celere riprogrammazione sulla circolazione, determinando così incolonnamenti di convogli in attesa di attraversare il capoluogo toscano e ritardi a cascata. Risolto il problema al software di Campo di Marte si è verificato il guasto sulla linea direttissima