Giro 2011: ecco come sarà il ritorno in Calabria

23
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
Calabresi appassionati di ciclismo, segnatevi queste date: venerdi 13 maggio e sabato 14 maggio, due...

Calabresi appassionati di ciclismo, segnatevi queste date: venerdi 13 maggio e sabato 14 maggio, due giorni che segnano il ritorno in Calabria del Giro a 3 anni di distanza dalla Pizzo Calabro-Catanzaro Lungomare vinta da Cavendish. Noi vi anticipiamo quali saranno le probabili tappe calabresi che dovrebbero esserci salvo clamorosi colpi di scena.
La prima, il 13 maggio, sarà per velocisti (il giorno prima ci sarà l' arrivo in salita a Montevergine),con partenza dal Cilento, precisamente da Ascea costeggiando il tirreno, per arrivare molto probabilmente a Paola, una tappa certamente per velocisti con i vari Petacchi, Cavendish, Farrar e altri a contendersi la vittoria sul lungomare della città di San Francesco.
La seconda, il 14 maggio sarà una tappa per scattisti e finisseur, e dovrebbe partire da Paola, ma è possibile che si parta da Amantea invece che dalla città di San Francesco. I corridori dovrebbero percorrere prima la salita che porta al Passo di Acquabona, poi scendere fino a Lamezia poi dopo qualche km in pianura seconda asperità della giornata nel pressi di Zungri, poi dopo aver superato Vibo Valentia discesa fino a Rosarno, poi ci dovrebbe essere il passaggio nel porto più importante del meditterraneo a Gioia Tauro, poi dalla città della piana i ciclisti risaliranno fino a Taurianova, poi breve pianura fino a Polistena da dove inizierà la scalata al Passo del Mercante (a quota 952 metri con pendenza media del 5% e massima del 11 %), poi dal Mercante si scenderà fino a Gerace dove si entrerà nel borgo antico dove ci sarà uno strappo al 15% che prometterà spettacolo, poi superato il borgo antico di Gerace, si scenderà fino a Locri dove ci sarà, salvo soprese, l' arrivo della seconda tappa calabrese. Un motivo migliore per il Giro dei 150 anni che abbraccierà finalmente con una tappa il compresorio della Locride da sempre in cerca di riscatto e che avrà anche un importante promozione turistica grazie al velicolo del Giro d' Italia.
Dopo la tappa di Locri, si trasferirà in Sicilia per la tappa dell' Etna.
Per la conferma ufficiale comunque bisogna aspettare il 23 ottobre.

(notizia segnalata da Alessandro Impellizzieri)

InfoOggi.it Il diritto di sapere