• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Gli Usa voltano pagina. Oggi Trump succede ufficialmente ad Obama

Puglia

WASHINGTON, 20 GENNAIO - E’ 20 gennaio 2017 e come di consueto, in tale data,  l’America volta pagina. Il giorno del giuramento è arrivato ed anche quello dell’avvicendamento Obama-Trump. Il tycoon si insedierà ufficialmente alla Casa Bianca come 45esimo presidente della storia degli Stati Uniti, tra scontri ed infinite polemiche post-elettorali.[MORE]

L’insediamento si terrà alle ore 12 ora locale. La cerimonia passerà alla storia come una delle più costose (200 milioni i dollari investiti) e porta alla Casa Bianca il presidente anziano più eletto di sempre (70 anni e 220 giorni). Superato dunque il primato appartenente ad un altro repubblicano, Ronald Reagan, presidente in carica tra il 1981 e il 1989 (69 anni e 349 giorni). La campagna elettorale aveva suscitato polemiche anche per l’elevata età dei candidati in campo, Hillary Clinton compresa.

Il presidente Trump ha parlato alla cena di inaugurazione di «cambiamento reale» e ha scherzato con gli invitati in un clima disteso e rilassato. «Sarà un governo fantastico. Sono molto orgoglioso delle mie scelte» - ha ribadito. Il riferimento è alle nomine governative e alla squadra che lavorerà assieme in questi quattro anni delicati per il futuro degli Usa e del mondo.

Ma proprio sulla questione nomine si comincia a parlare di ‘transizione caotica’. Secondo alcuni osservatori questo caos sarebbe dovuto alla gestione dello stesso Trump. Solo due delle quindici nomine governative sarebbero state già approvate dal Senato. E sulle 660 nomine ministeriali pare che al momento solo 29 siano state concretizzate. Si parla addirittura, secondo il Nyt, di una possibile riconferma di almeno 50 alti funzionari ministeriali di Obama, per evitare incertezze governative.

Momenti di tensione si sono invece registrati nelle piazze e nelle strade, Washington compresa. I manifestanti anti-Trump hanno creato scompiglio, cercando di irrompere tra i fan del tycoon. Cassonetti bruciati, tafferugli ed anche una persona ferita, prima dell’intervento degli agenti in tenuta antisommossa, decisivi nel riportare la situazione alla tranquillità.

E durante la cerimonia si preannunciano inoltre una ventina di manifestazioni organizzate. Potrebbe dunque essere una giornata di tensione quella di oggi, dopo i primi episodi descritti. La tensione rischia di salire sempre più, all’interno di un programma che prevede la classica parata di Pennsylvania Avenue alla presenza di quasi un milione di sostenitori.

Il presidente più anziano succede ufficialmente ad una delle presidenze più giovani, quella dell’uscente Barack Obama, insediatosi a 47 anni e 169 giorni. Obama, in carica per otto anni, è il quinto presidente più giovane della storia, in una classifica che vede sul podio più alto Roosevelt (42 anni e 322 giorni). A completare il podio della classifica giovanile vi sono invece rispettivamente J.F. Kennedy e Ulysses Grant. 

 

foto da: forexinfo.it

Cosimo Cataleta