Grande attesa per il corso "Diversamente Sport" organizzato dalla Srs Coni Calabria

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
REGGIO CALABRIA, 1 NOVEMBRE 2013 - L’attività della Scuola regionale dello sport, i cui...

REGGIO CALABRIA, 1 NOVEMBRE 2013 - L’attività della Scuola regionale dello sport, i cui primi programmi per la nuova stagione agonistica sono recentemente stati presentati, è ripresa con grande intensità. Sono infatti oltre 170 le iscrizioni al corso di formazione, che si svolgerà nell’ambito delle attività della struttura accademica stessa, per istruttori di atleti diversamente abili.

Le domande di partecipazione a “Diversamente Sport” hanno varcato i confini regionali con enorme soddisfazione sia del presidente del CONI Calabria, Mimmo Praticò, che del presidente del CIP Calabria, Tito Messineo, che ha proposto il corso di formazione.

«Sono felice e pienamente soddisfatto – ha affermato il presidente Praticò - del risultato fin qui ottenuto. I numeri così alti delle iscrizioni sono andati ben oltre le aspettative e ci confermano che l’offerta formativa della Scuola regionale dello sport è di alto livello, apprezzata anche al di fuori dei confini regionali.- Questo – ha continuato Mimmo Praticò – è un risultato di tutti; di coloro che hanno sempre creduto nella Scuola regionale dello Sport come volano di promozione dello sport in Calabria e di formazione di una classe dirigente sportiva con un bagaglio importante di qualità e professionalità. Creare – ha concluso il Presidente del CONI calabrese - delle figure che sappiano promuovere lo sport in modo sano e pulito è l’obbiettivo della Scuola regionale dello Sport e questo corso di formazione è un tassello fondamentale per raggiungere tale traguardo anche in risposta alla crescente domanda di sport per diversamente abili».

«I numeri evidenziati dalle iscrizioni – ha dichiarato il presidente Messineo – sono la conferma tangibile dell’attenzione e dell’interesse riscossi da questo corso, di cui evidentemente c’è bisogno. Si fa un gran parlare di problematiche relative ai diversamente abili. La Scuola regionale dello Sport calabrese dimostra di avere a cuore questi argomenti con i fatti. Sono estremamente contento che la proposta del CIP regionale sia stata accolta dalla Giunta regionale del Coni Calabria e immediatamente condivisa e sposata dal presidente Praticò. Ma è motivo di soddisfazione anche la constatazione che il territorio, non solo calabrese, abbia risposto pienamente. Per realizzarlo devo dare atto dell’impegno del vicepresidente del Coni Calabria, Demetrio Albino, che coordina il corso, e del coordinatore tecnico del CIP Calabria, Valentina Colella. Anche grazie al loro contributo potremo dimostrare che la nostra regione, rispetto al mondo dei diversamente abili e del loro diritto di fare sport, è una realtà all’avanguardia».

Orientare e formare educatori che già operano o che intendono operare nel campo delle attività paralimpiche è l’obbiettivo del corso che inizierà il 9 novembre prossimo e si concluderà il 7 dicembre successivo per un totale di cinque incontri con esperti del settore.

I destinatari di “Diversamente Sport”, che si svolgerà presso la sede CONI regionale a Reggio Calabria, sono tecnici e istruttori, docenti di educazione fisica, laureati in Scienze motorie, diplomati Isef, alunni del 3° anno IUSM e addetti che già operano nel mondo delle varie discipline per i diversamente abili.

“Cenni generali sulla disabilità” è il titolo del primo modulo che i corsisi analizzeranno, seguito da “Le diverse disabilità” e “Vantaggio psico-fisico-motorio dell’attività motoria/sportiva”. Il programma continuerà con gli “Interventi di primo soccorso”, l’“Orientamento alle discipline sportive” e l’attività pratica di tirocinio. A conclusione del corso sarà rilasciato ai partecipanti, in regola con la frequenza, il diploma di “Educatore sportivo per disabili”.

Notizia segnalata da Coni Calabria

InfoOggi.it Il diritto di sapere