Grande successo per i Litfiba all'arena Pitagora di Crotone, unica tappa calabrese dell'Eutòpia tour - InfoOggi.it

Breaking News
  • Birmania: stupri su donne Rohingya metodici, indagine La Ap ha intervistato 29 donne
  • Immutato in serie A Roma e Napoli inter resta in vetta a +1 su Napoli, oggi sorteggi coppe
  • Berlusconi: no patto anti-inciucio, Dell'Utri sospendi sciopero
  • Facebook
  • Google
  • LinkedIn
  • OKNotizie
  • Segnalo

Grande successo per i Litfiba all'arena Pitagora di Crotone, unica tappa calabrese dell'Eutòpia tour

Grande successo per i Litfiba all\'arena Pitagora di Crotone, unica tappa calabrese dell\'Eutòpia tour
0 commenti, , articolo di , in Cultura e Spettacolo

Grande successo per il concerto dei Litfiba all’arena Pitagora di Crotone, unica tappa calabrese dell’Eutòpia tour
CROTONE 09 AGOSTO - Un appuntamento che non potrà essere dimenticato tanto facilmente. Sono dovuti passare sette anni perché i Litfiba di Piero Pelù e Ghigo Renzulli tornassero in Calabria ed è decisamente valsa tutta, l’attesa. 

Ieri sera in scena all’arena Pitagora di Crotone, i rocker toscani sono saliti sul palco con la grinta e l’energia che li hanno da sempre caratterizzati, per un live travolgente e divertente come pochi. Crotone e la Calabria tutta – sono arrivati fan anche dalle altre province , hanno risposto nel migliore dei modi all’appello lanciato per l’Amministrazione comunale dalla Esse Emme Musica di Maurizio Senese che ha organizzato l’evento.

Un colpo d’occhio straordinario ha regalato alla rock band di Firenze un pubblico caricatissimo, pronto a rispondere attentamente a ogni sollecitazione da parte del frontman Pelù. Con indosso la T-Shirt del tour Eutòpia, con su scritto “ragazzacci” – “come” loro e i loro fedelissimi -, il leader del gruppo è parso in forma smagliante e non si è risparmiato dando il meglio di sé, insieme ai suoi compagni di viaggio, Luca Martelli (batteria e cori), Ciccio Licausi (basso) e Fabrizio Simoncioni (tastiere e cori) e lo stesso Renzulli alle chitarre. L’apice della serata è stato raggiunto con “”El diablo”.

Riservata alla parte finale del concerto – prima c’erano state, tra le altre, le più note “Lo spettacolo”, “Vivere il mio tempo”, “Spirito”, “Fata Morgana”, “Regina di Cuori”, “Lacio drom”, insieme alle recenti “L’impossibile”, “Maria coraggio”, “In nome di Dio”, “Straniero” e la stessa “Eutòpia” che dà il nome all’ultimo album oltre che al tour -, sulle note di El diablo è arrivata al pubblico da parte di Pelù, la richiesta di abbassarsi fino ad arrivare in ginocchio. Lo hanno fatto anche i musicisti sul palco, e l’esplosione, con l’alzarsi tutti insieme contemporaneamente ha creato un effetto “ola” singolare ed emozionante.

Soddisfazione è stata espressa da Maurizio Senese, patron della Esse Emme Musica: «La serata è riuscita e dimostra quanto sia importante la sinergia tra pubblico e privato per creare grandi eventi, gli unici capaci di muovere davvero la gente, e creare indotto», ha affermato il promoter ringraziando per la fiducia accordatagli il sindaco di Crotone, Ugo Pugliese e l’assessore al Turismo e allo Sport Giuseppe Frisenda.

 

La fotogallery

Redazione

0 commenti

Lascia il tuo commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto.
Ricorda che prima di essere visualizzato, il tuo commento sarà sottoposto a moderazione da parte dello staff.

Inviando un commento l'utente dichiara di aver letto ed accettato la seguente policy
CAPTCHA Image