Guerra Ucraina-Russia, giorno 27°,. Papa chiama Zelensky. Il dettaglio
Estero Lazio Roma

Guerra Ucraina-Russia, giorno 27°,. Papa chiama Zelensky. Il dettaglio

martedì 22 marzo, 2022

Guerra Ucraina-Russia, giorno 27°,. Papa chiama Zelensky. Ministro della Salute: 10 ospedali completamente distrutti. Altre strutture non possono essere rifornite per i combattimenti

Dieci ospedali ucraini sono stati completamente distrutti dai bombardamenti. Lo ha detto il ministro della salute ucraino Viktor Lyashko parlando alla televisione nazionale, citato da The Guardian. "Il nemico ha già bombardato 139 ospedali, le cure mediche non possono più essere fornite lì e queste strutture vanno ricostruite da zero. Questa sarà una nuova costruzione, che spero inizi il prima possibile", ha detto Lyashko. Altri ospedali non hanno potuto essere approvvigionati di medicine e altre forniture a causa dei combattimenti nelle vicinanze, ha aggiunto.

In aggiornamenti

Contraerea ucraina a lungo in azione a Odessa. Uditi ripetuti colpi a ridosso del porto

Contraerea ucraina in azione per poco meno di un'ora a Odessa. Numerosi e ripetuti colpi sono stati avvertiti dall'inviato dell'Ansa a ridosso del porto della città ucraina. Fonti militari spiegano che è il sistema aereo difensivo ucraino ad essere entrato in azione. La contraerea di Odessa è considerata la migliore del Paese.

In aggiornamenti

Sicuro (Tg2): intensificato esodo da Odessa, ogni giorno 3 lunghi treni per Leopoli

"L'esodo da Odessa si è intensificato: ogni giorno partono tre treni speciali, con unica destinazione Leopoli". Lo racconta all'Adnkronos l'inviato del Tg2 Giammarco Sicuro. I lunghissimi convogli, di 16 vagoni, trasportano per lo più "donne e bambini. Sono persone molto provate, che arrivano soprattutto da Mykolaiv, il vero fronte a 130 chilometri da qui. E poi ci sono anche quelli che riescono a fuggire da Kherson e da Mariupol". Da Odessa, invece, "non è fuggita ancora tantissima gente, solo chi ha potuto permetterselo, perché benestante", racconta l'inviato del Tg2, che nella stazione della città affacciata sul Mar Nero ha assistito alla separazione delle famiglie: donne e bambini a bordo, mentre i padri restano sulla banchina. Momenti resi ancor più commuoventi dal fatto che "la partenza di questi tre treni speciali è accompagnata da una canzone storica ucraina che parla del Mar Nero, un valzer strappalacrime, che suona dagli altoparlanti, mentre gli uomini salutano". I tre convogli di evacuazione partono alle 14, alle 18.30 e alla sera. "A volte sono meno pieni, altre volte ci sono resse incredibili dentro alla stazione", dice Gianmarco Sicuro, parlando di un "esodo che si sta comunque intensificando". In aggiornamenti

Sirene anti-aereo a Odessa

Scattano le sirene anti-aereo ad Odessa. L'allarme è suonato attorno alle 13.20 ora locale al termine di una mattinata carica di tensione per la città sul Mar Nero. In lontananza, verso Nord, per due volte si sono sentiti dei colpi che gli abitanti della città attribuiscono alla risposta della contraerea ucraina a quelli che potrebbero essere cannoneggiamenti dal mare. Il centro di Odessa è militarmente blindato.

In aggiornamenti

Reporter Bcc: udita forte esplosione a Kiev

Una forte esplosione è stata udita a Kiev dalla corrispondente della Bbc Orla Guerin. "Un'esplosione molto forte qui negli ultimi minuti. E' la prima volta che ho sentito sbattere le finestre nel mio hotel. Non è chiaro se sia stato colpito un obiettivo o se fosse la contraerea ucraina che abbatteva un missile russo", ha twittato la giornalista.

In aggiornamenti

Zelensky in parlamento: il nostro popolo è diventato l'esercito. L'esercito russo vuole entrare in Europa

A papa Francesco "io ho risposto che il nostro popolo è diventato l'esercito". Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in videocollegamento con il Parlamento italiano, ricordando quanto l'Ucraina ha visto il "male che porta il nemico, quanta devastazione lascia a quanto spargimento di sangue".

"Il loro obiettivo è l'Europa, influenzare le vostre vite, avere il controllo sulla vostra politica e la distruzione dei vostri valori. L'Ucraina è il cancello per l'esercito russo, loro vogliono entrare in Europa ma la barbarie non deve entrare". Lo ha dichiarato il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, intervenendo in videoconferenza davanti al Parlamento italiano.

"Gli ucraini sono stati vicini a voi durante la pandemia, noi abbiamo inviato medici e gli italiani ci hanno aiutati durante l'alluvione. Noi apprezziamo moltissimo ma l'invasione dura da 27 giorni, quasi un mese: abbiamo bisogno di altre sanzioni, altre pressioni".

In aggiornamenti

Spari sui civili in fila al supermercato: vittime

A Severodonetsk, nella regione di Lugansk, i russi hanno fatto fuoco su persone in coda in un supermercato, provocando morti e feriti. Lo ha denunciato su Facebook il capo dell'amministrazione militare regionale Serhiy Haidai, come riporta Ukrinform. "Ripetizione del caso al supermercato di Kharkiv. Gli occupanti mirano a un negozio a Severodonetsk. Abbiamo morti e feriti, il numero è in via di chiarimento. Gli orchi prendono cinicamente la vita degli ucraini! La gente è venuta solo per i prodotti", ha scritto Haidai.

In aggiornamenti

Ambasciatore cinese a Mosca agli imprenditori: "Cogliere opportunità di crisi Russa"

L'ambasciatore cinese in Russia, Zhang Hanhui, ha esortato gli uomini d'affari del Dragone a cogliere le opportunità economiche in Russia "nell'attuale crisi". Zhang, in un incontro tenuto domenica a Mosca con una dozzina di imprenditori, ha chiesto di non perdere tempo e di "riempire il vuoto" nel mercato locale, secondo un resoconto dell'Associazione russa per la promozione della cultura di Confucio che non menziona le sanzioni internazionali o il loro rispetto. Zhang ha descritto la situazione come un'opportunità. Gli Usa hanno minacciato "conseguenze significative" con l'assistenza militare ed economica cinese a Mosca.

In aggiornamenti

Papa chiama Zelensky: faccio tutto il possibile per fine guerra

L'ambasciatore in pectore dell'Ucraina presso la Santa Sede Andrii Yurash, ha rivelato che il Papa ha appena chiamato il presidente ucraino Vlodomyr Zelensky." Nuovo visibile gesto di sostegno da parte di Papa Francesco - twitta il diplomatico - pochi minuti fa il Santo Padre ha chiamato il presidente Zelensky". Il papa ha detto di star "pregando e facendo tutto il possibile per la fine della guerra". Zelensky gli ha risposto che Sua Santità "è l'ospite più atteso in Ucraina".

In aggiornamenti

Kiev, russi sparano sul porto di Mykolaiv

A Mykolaiv le truppe russe hanno sparato contro il porto: l'infrastruttura è danneggiata. Lo ha annunciato l'amministrazione dei porti marittimi dell'Ucraina su Facebook, come riferisce Ukrinform. "L'infrastruttura portuale è stata gravemente danneggiata. Secondo le prime informazioni, non ci sono vittime", si legge nel comunicato. Ieri Mykolaiv ha subito gravi attacchi aerei da parte degli invasori russi. L'hotel, l'ospedale, diverse case e una stazione di servizio sono stati danneggiati, tre persone sono morte e una è rimasta ferita.

In aggiornamenti

Biden: Russia sta valutando uso di armi chimiche e biologiche

Le accuse russe che Kiev ha armi biologiche e chimiche "sono false" e sono un "chiaro segnale" che Vladimir Putin "sta valutando di usarle entrambe "nella guerra in Ucraina. Lo ha ribadito il presidente americano Joe Biden. Putin, ha sottolineato Biden, "è con le spalle al muro e ora sta parlando delle nuove operazioni sotto falsa bandiera che sta preparando".

Approfondisci qui l'argomento

In aggiornamenti

Ucraina 24: Bombe al fosforo su Kramatorsk

Secondo il sito Ucraina 24 le forze russe avrebbero lanciato bombe al Fosforo sulla città di Kramatorsk, a nord di Donetsk. In un video si vedono distintamente gli effetti di queste bombe incendiarie sul terreno. Non si sa ancora se e quante vittime ci siano state.

In aggiornamenti

Le forze russe mantengono il controllo dell'accesso al Mar d'Azov

Secondo l'ultimo rapporto operativo dell'esercito ucraino appena pubblicato, le forze russe mantengono il corridoio terrestre con la Crimea e stanno bloccando l'accesso al Mar d'Azov. Anche la città di Sumy è parzialmente bloccata, mentre continuano i bombardamenti di artiglieria sulla città di Kharkiv.

In aggiornamenti

La città di Makariv torna ucraina

Le truppe ucraine liberano Makariv. Lo stato maggiore delle forze armate dell'Ucraina ha riferito che "la bandiera ucraina è stata alzata sulla città di Makariv" e le forze russe sono state respinte. Makariv si trova a 60 chilometri a ovest di Kiev.

In aggiornamenti

Giornalisti arrestati a Zaporizhzhya

Le truppe russe hanno arrestato giornalisti di un giornale nella regione ucraina di Zaporizhzhya e bloccato il suo sito web, secondo quanto riportano vari media ucraini. Diversi reporter del quotidiano Melitopolski Vidomosti sono stati arrestati e portati in un luogo sconosciuto da uomini armati.

In aggiornamenti

Kiev: oltre 8mila persone evacuate lunedì dalle città assediate

Sono 8.057 le persone che sono state evacuate nella giornata di lunedì 21 marzo dalle città assediate dall'esercito russo e che hanno utilizzato i corridoi umanitari in Ucraina. Lo riferisce la vicepremier ucraina, Iryna Vereshchuk. (Rainews)

Autore