Guido Polito nell'enciclopedia del teatro di Marialuce Toscani

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
Roma, 9 marzo - Guido Polito nell'enciclopedia del teatro del XX e XXI secolo, a cura della Professo...

Roma, 9 marzo - Guido Polito nell'enciclopedia del teatro del XX e XXI secolo, a cura della Professoressa Marialuce Toscani.
Polito Guido, classe 1951, ha scritto tantissime commedie, di seguito riportiamo le trame di alcuni dei suoi lavori teatrali:  A.A.A. Coppia cerca coppia. (coautore Rossella Monaco) – commedia - Una coppia scoppiata cerca vigore sessuale con un’altra coppia. Verrà però fuori un segreto incredibile che trasforma l’incontro in una serie di situazioni paradossali ed esilaranti.
Adagino pianino. (coautore Giannalberto Purpi) – commedia – Crisi di coppia con tradimenti, mamme invadenti, ecc.
Bed & breakfast. (coautore Claudia Poggiani) – commedia - Divertente storia di un difficile rapporto tra madre e figlio. Lei, Bianca Maria Depetris nata a Trocco, vedova di un generale e di età indefinita, è come ogni anno in procinto di partire per la sua consueta vacanza in una stazione termale. Il figlio, Giannalberto, non è più un ragazzo, anzi, fa parte di quella scomoda fascia d'età in cui è facile sentirsi un mezzo fallito ad ogni risveglio. Insegnante, neanche di ruolo, costretto a coabitare con una madre “dirompente”, single non per scelta e per di più senza l'autonomia dei singles, approfitta di un caso fortuito per trasformare la casa borghese della madre in un fantasmagorico quanto improbabile Bed and Breakfast. Ospiti travolgenti trascineranno in un vortice di emozioni Giannalberto, ma l'emozione più grande sarà il ritorno improvviso della madre.
Ø Casalinghi disperati. (coautore Cinzia Berni) – commedia - (vedi foto) Luigi Giulio e Alberto sono tre uomini separati che per problemi economici hanno organizzato una sorta di casa famiglia. L’arrivo di Attilio, un vicino di casa che la moglie ha sbattuto fuori di casa, porta scompiglio nella ormai consolidata convivenza perché li riporta a ripercorrere le loro separazioni, le loro ansie e rabbie. Lui vive abbrutito sul divano del salotto e attaccato alla finestra per spiare la moglie. I tre cercano in ogni modo di liberarsi di lui e tra questi tentativi Alberto va a parlare con la moglie di Attilio per convincerla a riprenderselo. Inaspettatamente i due finiscono a letto. Situazione comiche esilaranti, ma con uno sguardo alla situazione degli uomini separati che oggi sono diventati una realtà sociale
Ø Disposte a tutto. (coautore Cinzia Berni) – commedia - È la storia di due donne dello spettacolo con i loro sogni, le loro delusioni, i fallimenti e i successi, il loro lato privato e quello pubblico. È la storia di due donne protagoniste e vittime dello “star-system”. È uno sguardo alla televisione spazzatura che vince sul buon gusto e sulla professionalità. È una storia di oggi! In uno studio televisivo sta per andare in onda “Abbandonati” la trasmissione trash di Simona Sarno presentatrice cinica e sprezzante. Ospite in studio Anna Guarneschi, un’attrice di teatro chiamata per sbaglio a partecipare alla puntata, al posto di un’omonima con una classica storia strappalacrime da programma pomeridiano, c’è stato, infatti, uno scambio di schede da parte di uno sprovveduto redattore. La diretta incombe… è impossibile far arrivare un’ospite con le prerogative richieste dal programma, che predilige storie tragiche di vita vissuta. Paolo, il direttore di rete, chiede ad Anna di recitare un personaggio con passato drammatico in modo da catturare l’interesse del pubblico. Lei acconsente in un primo tempo, inventandosi, da attrice consumata, una storia che sembra coincidere stranamente con il “privato” della presentatrice jena. L’intervista diventa quindi una sorta di dramma psicoanalitico di due donne a confronto che coinvolge gli altri personaggi: il capostruttura, la truccatrice amica-nemica; vengono fuori dolori e rabbie, amori e tradimenti , confessioni e indiscrezioni. Le parti si ribaltano, la presentatrice da carnefice diventa vittima e viceversa. Il privato e il pubblico si confondono tra verità e finzione.
Ø Giuseppe Pautasso mago, truffatore di mezza tacca. (coautore Stefano Lazzarini) – commedia – La figura centrale della commedia è il mago Pautasso, un vero e proprio imbroglione che sfrutta l’ingenuità, l’ignoranza e le debolezze della gente per trarne profitto. Il personaggio del mago è emblematico di un certo tipo di individui che ricorrono a scorciatoie, a mistificazioni, che rincorrono solo l’apparenza e in realtà celano il vuoto. Il nostro mago, però, è simpatico. La sua cialtroneria, la pigrizia ed una certa sprovvedutezza di fondo fanno scattare un sentimento di compassione e bonaria comprensione verso le truffe che compie. Il mago truffatore viene a sua volta truffato: indotto a credere di avere autentici poteri magici di origine soprannaturale, è costretto a redimersi da un falso fantasma. Lo ritroviamo, nel finale, in un paese del terzo mondo: sembrerebbe cambiato, ma poi ricade nel suo vizietto di tirare pacchi anche lì.
Ø Last minute. (coautore Alberto Ricci Hoiss) – commedia - Quattro ex compagne di scuola,non più giovani,che non si vedono da anni, e la cui amicizia è rimasta soprattutto nei loro ricordi, si ritrovano su di una nave da crociera, insieme in una suite per quattro, recuperate da una di loro, che, avuto l’occasione di una crociera “Last minute”, quindi a prezzi stracciati, ha messo insieme le quattro per usufruire dell’offerta. Lo spazio angusto, vecchi veleni, sopite rivalità, e l’amicizia che anche allora traballava… faranno di questa crociera un inferno. Non mancano i momenti comici che si verranno a creare visto la varietà di “varia umanità” perlopiù incompatibile una con l’altra, lo spazio ridotto, la mancanza di intimità, ma soprattutto la presa di coscienza che le signore non sono mai state veramente amiche, e che il tempo, oltretutto, ci ha messo lo zampino, la solitudine di ognuna di loro mascherata da convivialità. Non mancano occasioni di riflessione sulle proprie solitudini e vite tutt’altro che gratificanti fino al contatto fisico e violento fra due di loro; momenti spassosi si hanno quando le quattro rientrano dalle escursioni a terra a Barcellona, Tripoli e Malta, cariche di souvenir e…. delusioni. La crociera si rivela come la vita, piena di promesse, illusioni speranze.
Ø Mita la ragazza degli anni ’70. – monologo - Il lavoro ripercorre a tratti la vita di Mita Medici e, attraverso di lei, si rievocano momenti della vita di ognuno di noi mediante episodi divertenti, a volte esilaranti, a volte drammatici dell'Italia degli ultimi 40 anni.
Ø Quattro amiche al bar. (coautore Alberto Ricci Hoiss) – commedia – Storia di quattro amiche di gioventù che invecchiano insieme, unitamente al cambiare aspetto e arredamento del bar che le ospita, quasi a significare il passare del tempo. In una girandola di emozioni e ricordi,a volte divertenti a volte drammatici, che costellano la vita di ognuno di noi in quel sentimento spesso controverso che è l'amicizia. Tutte le amiche e il barista invecchiano scena dopo scena... tutte... tranne una, Rosalba….
Ø Serva di scena. (coautore Cinzia Berni) – commedia - Patrizia Lotti è una ex attrice che è stata molto popolare ma ora è in un momentaneo di forte disagio economico. L’amministratore di compagnia, suo vecchio amico, le ha trovato il lavoro di suggeritrice. La competizione con la giovane attrice protagonista evidenzia la continua lotta nel mondo dello spettacolo con le sue durezze ma anche con il suo inevitabile fascino.
Ø Sofia. (coautore Marta Bifano) – commedia – La vita del più grande mito cinematografico italiano, Sofia Loren. L’inizio, le umiliazioni, la fatica, la fame e poi i grandi successi mondiali della diva.
Ø Tre sul pianerottolo. (coautore Cinzia Berni) – commedia - Carlo è un uomo di mezza età, professore, appena andato in pensione. Distinto ed elegante, sempre in ordine come la sua casa dove si è da poco trasferito. Con l’arrivo del dirimpettaio finisce la quiete. Luigi è anziano, ma il suo spirito è di un ragazzo. Il loro rapporto appare subito difficile, ma si complica ulteriormente con l’arrivo di Dea. Anche lei è avanti con gli anni, piena di vita, bellissima, di quella bellezza che non conosce tempo, e si ritrova con Luigi, amico d’infanzia e di gioco. I due con la loro esuberanza disturbano, loro malgrado, il malcapitato professore. Dopo una violenta lite, casualmente i due uomini scoprono che li unisce una passione: la pesca a mosca. Nasce così una profonda amicizia che farà ritrovare a Carlo non solo il sonno, ma la gioia di vivere. Mentre un infarto costringe Luigi in ospedale, si presenta un avvocato, una bella donna sui quarant’anni, per notificare che l’appartamento dove abita Luigi sarà sequestrato perché Rosa, la zia , ha lasciato nel testamento una clausola che impone all’erede di essere sposato. Dopo aver appreso dal tg la notizia della legge varata dal governo Zapatero e la possibilità dei pacs, Carlo si propone di sposare Luigi e risolvere così il problema. Luigi, tornato dall’ospedale in ottima forma, troverà una festa di nozze ad attenderlo.
Ø Trono per due (Un). (coautore Cinzia Berni) – commedia – In un vecchio teatro romano il direttore, in gravi difficoltà economiche, accetta di scritturare una super raccomandata (da parte di un ricco industriale che ripianerà i debiti della compagnia) ma senza altro titolo artistico che quello di “tronista televisiva” Entra in scena anche un’attrice dal passato glorioso… Eva contro Eva. Liti, battute velenose, equivoci, show business.
Ø Tutti in onda… appassionatamente. (coautore Cinzia Berni) – commedia - La storia si svolge ai nostri tempi in uno studio televisivo con annessa redazione. Loris Landi, il conduttore, è un bravo professionista che non ha mai avuto successo perché non vuole arrendersi ai compromessi su una televisione commerciale e senza buon gusto; per questo gli vengono affidati solo programmi minori. “Tutti in onda appassionatamente” non fa ascolti e sta per essere chiuso. Si cercano nuove strategie per l’ultima decisiva puntata; tra le quali la diretta con un vero pubblico .Durante lo svolgimento della trasmissione alcuni fenomeni atmosferici; tuoni, lampi, fulmini e schizzi di pioggia colpiranno anche il pubblico in teatro. Un’ondata di maltempo apocalittica fa saltare i ripetitori, e per una misteriosa interferenza tra i satelliti, la trasmissione verrà diffusa in tutte le tv del mondo. La trasmissione diventa il successo televisivo mondiale dell’anno e Loris dimostrerà che nella vita, oltre al talento, ci vuole un’opportunità.
Zibario. (coautore Paola Zanuttini) – satira - Satira velenosa sul teatro.
Ricordiamo che Marialuce Toscani (marialuce.toscani@alice.it) da anni lavora alla stesura di un’enciclopedia del teatro con otre 6000 autori ed oltre 63000 trame e continua costantemente ad aggiornarla, anche sulla base delle informazione che di volta in volta le pervengono. 
 

Mario Sei 
 

InfoOggi.it Il diritto di sapere