Il Lecce perde il treno con la serie B

19
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
LECCE, 08 GIUGNO 2014 - Non c'è fortuna per il Lecce: i giallorossi non riescono a battere il...

LECCE, 08 GIUGNO 2014 - Non c'è fortuna per il Lecce: i giallorossi non riescono a battere il Frosinone, perdendo così per la seconda volta il treno che avrebbe condotto la squadra in serie B. Questa volta, si è assistita a quella che si dice "La dura legge del gol".

Infatti, il Lecce ha lottato strenuamente sia durante tutta la stagione, sia in tutta l'ultima partita, tanto che la sfida con il Frosinone si è protratta poi con i supplementari. Qui arriva il crollo fisico e psicologico: dopo un testa a testa 1-1, il Lecce sente la fatica, tanto che due giocatori stremati e un Miccoli infortunato hanno dovuto lasciare il campo di gioco.

Nel frattempo, al Frosinone scendeva in campo Carlini: bastano pochissimi minuti di gioco per il due a uno e ancora meno per decretare la definitiva vittoria del Frosinone 3 a 1. Cocente la sconfitta per i nostri, che hanno affrontato mille peripezie per arrivare a questo punto.

I tifosi, però, non l'hanno presa bene: il tecnico del Lecce Lerda inveisce contro gli avversari, mentre la tifoseria ostacola l'uscita dal campo dei giocatori leccesi. Un fotografo viene addirittura preso a calci sulla nuca, tanto da essere necessario il Pronto Soccorso. Una brutta pagina per il Lecce, che fino a quel momento sperava in un ingresso trionfale in B.

(www.quotidianodipuglia.it)

Annarita Faggioni

InfoOggi.it Il diritto di sapere