Il primo passito rosso da uve Magliocco - InfoOggi.it

Breaking News
  • Amazon: i lavoratori di Piacenza sciopereranno nel Black Friday
  • Civati: non ci sarà alleanza con il PD
  • Strage Rigopiano - Gli indagati ora sono 23
  • Meteo: Ecco il Generale Inverno, previsioni su Nord, Centro, Sud e Isole
  • 'Ndrangheta: questore Reggio, "togliamole il consenso"
  • Nuovi sbarchi di migranti nel sud Sardegna
  • Mediobanca acquisisce il 69% della svizzera Ram Active Investments
  • Facebook
  • Google
  • LinkedIn
  • OKNotizie
  • Segnalo

Il primo passito rosso da uve Magliocco

Il primo passito rosso da uve Magliocco
0 commenti, , articolo di , in Cultura e Spettacolo

CATANZARO, 18 MARZO - Spadafora 1915: vino per passione, qualità per tradizione.
100 anni di storia, dal 1915, sulle colline di Donnici (Cs), in terra bruzia, il vitigno autoctono racconta passato, presente e futuro della famiglia Spadafora, dove tradizione ed innovazione convivono armonicamente in uno stesso luogo.



La storia dell’azienda, fondata da Francesco Spadafora, si intreccia in modo inestricabile al territorio, una storia di tradizione e coraggiosa visione del futuro, di sacrificio ed innovazione. Un racconto che dimostra l’amore incondizionato per i luoghi d’origine, i vitigni da sempre coltivati in Calabria, l’ambizione e la lungimiranza di Ippolito Spadafora, pronipote di Francesco, oggi alla guida della storica impresa familiare.

Da oltre 100 anni, la famiglia Spadafora conduce i vigneti di proprietà, diventando col tempo punto di incontro tra viticoltori dell’hinterland di Donnici che, con l’apporto delle proprie uve, contribuiscono alla produzione dei vini Spadafora.

Il vitigno autoctono alla base della produzione è il Magliocco dolce; la famiglia Spadafora, negli anni, ha diversificato, coltivando alcuni appezzamenti con vitigni diversi: Nerello, Greco nero, Greco bianco, Malvasia bianca e Merlot.

Dalla vinificazione di queste uve nasce il “1915”, Magliocco e Greco Nero, il vino di maggior pregio, premiato come miglior vino da vitigni autoctoni, prodotto con una particolare tecnica di appassimento delle uve ed affinamento in barrique di rovere per 24 mesi.

Nel 2014 la continua voglia di innovazione e la visione proiettata ad un mercato più globale di Ippolito Spadafora, spinge l’azienda a sperimentare nuovi prodotti. Dopo 2 anni di lavoro, nasce il “SOLARYS rosso”, l’unico vino passito prodotto da uve magliocco. Una raffinata tecnica di appassimento delle uve direttamente in pianta e il successivo affinamento in barrique, contribuiscono a dare a questo vino rosso passito, unico nel suo genere, un profumo ed un gusto particolari, in cui dolcezza e tannicità si fondono indissolubilmente.
Abbinato ad un dessert di fine pasto, ai tradizionali “boccunotti”, o ad un tagliere di formaggi stagionati, meglio se con del miele o della mostarda, pare sia una perfetta simbiosi per i palati più raffinati.
Attualmente la produzione del vino SOLARYS rosso passito è limitata in circa 3.000 bottiglie annue e sarà destinata alla ristorazione di medio-alto livello.
Spadafora 1915. Il Vino per passione, la Calabria per origine, La Qualità per tradizione.


(notizia segnalata da Luca Marino)

Redazione

0 commenti

Lascia il tuo commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto.
Ricorda che prima di essere visualizzato, il tuo commento sarà sottoposto a moderazione da parte dello staff.

Inviando un commento l'utente dichiara di aver letto ed accettato la seguente policy
CAPTCHA Image