• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

L'associazione "Attivamente Coinvolte" ha incontrato gli allievi di Chiaravalle

Calabria

CHIARAVALLE CENTRALE (CZ), 15 MAGGIO 2013 - Venerdì 10.05.2013 l’associazione “Attivamente Coinvolte” ha incontrato gli allievi dell’Istituto Comprensivo “Enzo Ferrari” di Chiaravalle Centrale, nell’ambito dell’azione del progetto di sensibilizzazione e prevenzione che ormai sta toccando con una sorte di staffetta molte scuole calabresi.

Tale progetto ha avuto inizio l’11 e il 12 febbraio nelle Scuole Superiori di Tropea, ed ha oggi ha toccato moltissimi istituti scolastici, Catanzaro (Liceo Scientifico “Luigi Siciliani”, Liceo Scientifico “Enrico Fermi”), Crotone, Vibo Valentia (Nautico e Tecnico-Commerciale di Pizzo Calabro), Soverato, Girifalco e che coinvolgerà nei prossimi mesi migliaia di studenti.

Dopo un breve saluto da parte del Presidente del Consiglio Comunale l’avv. Maria Teresa Sanzo, sono intervenuti a confrontarsi sul tema della violenza la Presidente dell’associazione “Attivamente Coinvolte”, l’avvocato Stefania Figliuzzi, la psicologa-psicoterapeuta Dott.ssa Juli Maria Rosaria e l’avv.to Mariateresa Asciutti.

L’Associazione “Attivamente Coinvolte” nasce nel Novembre 2008 sul territorio calabrese, grazie alla specifica volontà e motivazione di donne professioniste (avvocate, assistenti sociali, giornaliste, psicologhe, psicoterapeute) con precedenti esperienze inerenti le tematiche di genere. Le socie, avendo maturato anche una grande esperienza attraverso il contatto diretto con donne e minori vittime di violenza all’interno dei centri antiviolenza, portano avanti attività di ricerca, sensibilizzazione e prevenzione in tema di discriminazioni di genere.

L’Associazione si prefigge di promuovere, in collaborazione con altre realtà nazionali ed internazionali ed in particolare con le realtà presenti sul territorio calabrese, azioni di contrasto alla violenza di genere e alle discriminazioni organizzando anche giornate di studio, incontri, seminari in tutti gli istituti formativi di ogni ordine e grado, al fine di avviare un processo di prevenzione primaria che favorisca così la conoscenza e la costruzione di una cultura della non violenza anche tra i giovani.

A tal riguardo, duranti l’incontro è stato proiettato il cortometraggio “Giulia ha picchiato Filippo” a firma della regista Francesca Archibugi, facente parte del progetto del D.P.O. che vede accanto ad Attivamente Coinvolte, Differenza Donna Ong, la Regione Calabria, Calabria Etica, la Provincia e il Comune di Catanzaro, il Comune di Monasterace e il Comune di Tropea. Nello specifico l’Associazione mette a disposizione le sue operatrici esperte in grado di accogliere i bisogni delle donne che si rivolgono agli sportelli attivi in Via Crispi n.59 (CZ) presso il Centro Provinciale per il Sociale (CPS), e a Tropea , garantendo loro i seguenti servizi: ascolto telefonico (cell. 388.3510596- 0961.1893045); colloqui di sostegno; consulenza psicologica; consulenza legale. L’Associazione, che garantisce il completo anonimato, opera nel pieno riconoscimento di ogni donna, al fine di sostenerla nel suo percorso di fuoriuscita dalla violenza e reinserimento sociale rispettandone la personale autodeterminazione.

Infatti dai lavori dell’incontro con gli studenti è emerso che ad accomunare le donne vittime di violenza è un unico tratto: la solitudine e la paura. L'isolamento è uno dei passaggi chiave di quella che viene definita la "spirale della violenza". Spezzarlo deve essere il compito primario, insieme a quello di sostenere le donne nella rielaborazione del trauma e nella costruzione di nuovi percorsi di vita.
Consapevoli che la violenza contro le donne non ha confini territoriali e che il suo contrasto deve passare dall’impegno di ognuna/o di noi, rimarchiamo l’importanza dello spazio offertoci dalle amministrazioni scolastiche, in quanto luogo di concertazione tra pubblico e privato, che può favorire e promuovere la giusta nonché necessaria responsabilità civile.

L’associazione ha preso visione dei lavori prodotti dagli allievi dell’istituto Comprensivo, i quali parteciperanno al Bando di concorso per la creazione di un “prodotto” nell’ambito della campagna di sensibilizzazione e prevenzione contro la violenza sulle donne – in relazione alla Giornata Internazionale Antiviolenza ”- edizione 2013.

A conclusione dei lavori hanno portato il loro contributo la Prof.ssa Loprete, docente dell’istituto superiore e il sindaco Gregorio Tino.

Un plauso particolare, va infine alla socia di “Attivamente Coinvolte”, la dott.ssa Maria Rosaria Juli, psicologa – psicoterapeuta, che in questi giorni ha ricevuto le congratulazioni in relazione alla sua prima pubblicazione scientifica presentata presso il Clare College di Cambridge, la quale è risultata tra le 20 più importanti dell’anno 2012: List 1 (“Analysis of multi-instrumental assessment of eating disorders: comparison between Anorexia and Bulimia.”). Il saggio rientra nello studio sui “Disturbi del comportamento Alimentare”, di cui la dott.ssa ormai da anni se ne occupa in modo approfondito. [MORE]