• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

La Corea del Sud congeda i libri scolastici

 Zaini pesanti, pile di pagine e fiumi di inchiostro? È storia vecchia in Corea del Sud! Con un comunicato del Ministro dell’ educazione Ju-ho Lee, lo stato asiatico si prepara a mandare in soffitta i libri scolastici, e a sostituirli, nel giro di pochi anni, con gli ebook.[MORE]


La patria di colossi digitali del calibro di Samsung ed Lg, si impegna così entro il 2015 ad eliminare ogni versione cartacea in circolazione, digitalizzando tutti i volumi per le scuole e i licei. Gli studenti meno fortunati, verranno forniti dal governo stesso di tablet gratuiti.


Grazie alla costruzione di un network cloud, sarà possibile accedere ai testi da casa, tramite Internet, in un processo che potrebbe permettere in futuro di seguire le lezioni anche senza essere presenti fisicamente. Tutte le scuole verranno dotate ovviamente di punti di accesso wi-fi, con una rivoluzione che si prepara a ribaltare completamente le pratiche del mondo dell’ istruzione!


Secondo l’ ultimo rapporto della Organisation for Economic Cooperation and Development, gli studenti coreani tra i quindici e i diciannove anni sarebbero più ricettivi dei colleghi europei e americani per quel che riguarda l’apprendimento attraverso il computer.


Insomma, se uno scenario del genere può sembrare ancora fantascientifico dalle nostre parti, e se per ora gli ebook faticano a decollare, rispetto, ad esempio, alle medie statunitensi, certo è che in tanti sembrano sospirare riguardo a un futuro mercato del libro digitalizzato, che in qualche decennio potrebbe spalancare scenari attualmente ancora inimmaginabili.

Che i cari vecchi libri siano destinati davvero a una sempre più vicina pensione?

Simona Peluso