Le Rose di Santa Rita: 30 aprile e 1° maggio in oltre 500 località e subito anche online
Eventi Umbria Perugia

Le Rose di Santa Rita: 30 aprile e 1° maggio in oltre 500 località e subito anche online

mercoledì 20 aprile, 2022

Le Rose di Santa Rita: l’evento nazionale della Fondazione Santa Rita da Cascia onlus che porta le rose simbolo della santa in tutta Italia per raccogliere fondi a sostegno dell’infanzia

Da Torino a Napoli, da Parma a Cagliari, da Verona a Roma, e ancora Firenze, Bari, Potenza e Palermo, sono solo alcune delle oltre 500 località, sparse in ogni regione d’Italia, dove sabato 30 aprile e domenica 1° maggio fioriranno “Le Rose di Santa Rita”: così si chiama l’evento nazionale organizzato dalla Fondazione Santa Rita da Cascia onlus per sostenere i progetti del monastero delle agostiniane di Cascia in favore del mondo dell’infanzia. Chiunque vuole sostenere la causa, portandosi a casa o regalando una piantina di rose a fronte di una donazione minima di 13 euro, da oggi trova pubblicata sul sito rosedisantarita.org la mappa per cercare tutti i luoghi in cui saranno presenti i volontari dell’evento, oppure può ordinare subito online le piantine, per riceverle entro il mese di maggio.
Giunta alla 6° edizione, l’iniziativa vede protagoniste le piantine di rose, simbolo universale della santa degli impossibili, che trasmettono la sua speranza: ai volontari che allestiscono i banchetti o distribuiscono le rose porta a porta; a chi dona ricevendo in cambio i preziosi valori della santa; e ai numerosi minori che grazie ai fondi raccolti vedono possibile un domani migliore.

IL SOSTEGNO AL MONDO DELL’INFANZIA - “Ogni piantina di rose è preziosa perché porta con sé l’amore della nostra santa - dice Suor Maria Rosa Bernardinis, Madre Priora del Monastero Santa Rita da Cascia e Presidente della Fondazione Santa Rita da Cascia onlus - e insieme rappresenta il seme del futuro di tutti noi, quello che è racchiuso nei bambini. Grazie all’evento, infatti, rispondiamo ai bisogni del mondo dell’infanzia, attraverso progetti concreti. Tra questi c’è l’Alveare di Santa Rita, che si trova accanto al nostro monastero, dove da oltre 80 anni accogliamo e accompagniamo nella crescita tante bambine e ragazze che arrivano da famiglie in difficoltà economica e sociale”. I loro sorrisi sono impressi nelle Rose di Santa Rita, che gli garantiscono la serenità, la felicità e l’amore a cui tutti i bambini hanno diritto.

I VOLONTARI SONO IL VOLTO DI SANTA RITA - Dietro alle piantine delle Rose di Santa Rita ci sono oltre 1500 volontari, che sono il cuore e il motore del successo dell’evento. Si tratta di donne, uomini e ragazzi di ogni età, che a nome della Fondazione Santa Rita da Cascia onlus, testimoniano e seminano concretamente l’amore e la carità di cui la santa è ambasciatrice da secoli. Sono il volto di Santa Rita oggi, vivendo in prima persona i suoi insegnamenti, e diffondendoli con l’esempio attivo del loro agire. Negli anni hanno dato vita ad una grande famiglia che, nell’edizione 2022 ha battuto ogni record di partecipazione. Tanti sono volontari dall’inizio, altri sono nuovi, molti hanno sentito la spinta a impegnarsi in prima persona dopo aver donato per le piantine e conosciuto l’iniziativa in un’edizione precedente. Tutti, allo stesso modo, sono pronti a dare il proprio contributo con gioia per aiutare chi è nel bisogno e fare la differenza nelle loro vite e anche in quelle di tutti noi.

Argomenti:
Autore