M5S, Di Maio cancella il confronto tv con Renzi

28
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
NAPOLI, 6 NOVEMBRE – Un post su Facebook, così Luigi Di Maio ha annullato il confronto ...

NAPOLI, 6 NOVEMBRE – Un post su Facebook, così Luigi Di Maio ha annullato il confronto televisivo con Matteo Renzi, da lui stesso invocato pochissimi giorni fa.

Il leader pentastellato, che è ancora in Sicilia con Giancarlo Cancelleri ad attendere i risultati definitivi delle elezioni regionali (dove, stando alle proiezioni, il M5S sarebbe stato superato di misura dalla coalizione di centrodestra), ha dichiarato che “il PD è politicamente defunto”.

Nel suo post su Facebook Di Maio ha affermato che, allo stato attuale, non è neppure sicuro che sia Renzi il candidato premier del centrosinistra, parlando inoltre di una imminente direzione PD in cui verrà messa in discussione la stessa leadership dell’ex sindaco di Firenze.

Il candidato premier del MoVimento ha quindi annunciato che “sfiderà” in un dibattito televisivo solo chi sarà il vero frontman della coalizione di centrosinistra (secondo lo statuto del PD dovrebbe essere il segretario del partito ndr).

Di Maio ha poi ribadito l’importanza di quello che, a suo dirsi, è stato un grandissimo successo ottenuto nelle votazioni tenutesi sull’isola. “Siamo da soli ben oltre il 30%, al di sotto solo dell’accozzaglia di centrodestra e ampiamente oltre il 25% che raggiungerebbero le forze di centro sinistra e sinistra”.

Stando alle ultime proiezioni Rai ed Emg, i cui dati ormai sono quasi coincidenti, a trionfare sarebbe proprio la coalizione di centrodestra, con Musumeci che avrebbe conseguito all’incirca il 38% dei voti, mentre Cancelleri arriverebbe al massimo a quota 36%. Nonostante questo, dal quartier generale del MoVimento in Sicilia filtra ancora speranza per una rimonta che, attualmente, sembra improbabile.

Durissima è stata invece la reazione degli esponenti del Partito Democratico alle parole affidate da Di Maio ai social network. Per Orfini il confronto andrebbe comunque fatto, ma "con una sedia vuota", mentre secondo Richetti il leader pentastellato sarebbe “talmente ridicolo che ogni commento rovinerebbe questa sua farsa”. Per molti altri del PD si è trattato infine di una vera e propria “fuga”.

AGGIORNAMENTO 12.50 - Matteo Renzi ha risposto al post di Di Maio con un tweet lapidario: "Hai scelto la data, la tv, il conduttore. E adesso scappi? Un leader non fugge. Ci vediamo domani da Floris a La7, ore 21,30". Stando ad alcune indiscrezioni, ai vertici del M5S l'intenzione sarebbe inotlre di cambiare format, con un dibattito differito, e cambiare "competitor", con Alessandro Di Battista al posto di Di Maio.

 

Paolo Fernandes

Foto: notizie.tiscali.it

 

InfoOggi.it Il diritto di sapere