Di Maio: no ad un governo senza M5S, sarebbe insulto alla democrazia

2
Scarica in PDF
ROMA, 10 MARZO – Nel pieno della confusione generata dal post elezioni, il leader del M5S Luig...

ROMA, 10 MARZO – Nel pieno della confusione generata dal post elezioni, il leader del M5S Luigi Di Maio si esprime così in un video pubblicato su Facebook: "Abbiamo chiesto a tutti responsabilità per formare un governo presieduto dal M5S.

Il Capo dello Stato ha richiamato tutte le forze politiche al senso di responsabilità e per questo lo ringrazio perché in ballo c'è l'interesse del Paese. Noi abbiamo sempre detto che non vogliamo lasciare il Paese del caos a causa di una legge elettorale creata per arginare la nostra formazione ma non gli è andata bene. In questo momento il M5S è determinante, un governo senza di noi non si può fare a meno che - e sarebbe un clamoroso insulto alla democrazia - non decidano di fare un governo con tutti contro di noi ma in quel caso sarebbe la loro fine".

"Noi per l’individuazione delle presidenze delle Camere siamo aperti a tutte le forze ma chiaramente pretenderemo il riconoscimento del voto degli italiani che ci hanno indicato come prima forza del Paese", spiega Di Maio secondo il quale anche il governo "dovrà rispettare la volontà dei cittadini".

Di Maio attacca quindi il Rosatellum, votato dai partiti “pur sapendo che avrebbe generato caos e instabilità, anzi proprio per questo l'hanno votato". E chiosa: "Io sono molto sereno e invito gli italiani a stare tranquilli. Non è più il momento di guardare la politica con distacco ma è il momento di stare uniti, noi abbiamo bisogno del vostro sostegno e della vostra forza, è stato il segreto della campagna elettorale e sarà l'arma fondamentale per affrontare questa delicata fase".

 

Luna Isabella

(foto da infooggi.it)

InfoOggi.it Il diritto di sapere