Mercato: Juve, Dybala è un rebus, Arsenal su Vlahovic.
Sport Lazio Roma

Mercato: Juve, Dybala è un rebus, Arsenal su Vlahovic.

lunedì 17 gennaio, 2022
https://www.infooggi.it/elezioni-catanzaro-2022

Mercato: Juve, Dybala è un rebus, Arsenal su Vlahovic. Bomber viola per ora rifiuta Gunners, che vogliono anche Arthur
ROMA, 17 GEN
- C'è sempre la Juventus al centro del calciomercato. Stretta fra l'esigenza di dover prendere un attaccante (crescono le quotazioni di AZMOUN, viste le difficoltà per arrivare a ICARDI) e quella di dover fare anche qualche cessione che la liberi da ingaggi pesanti (leggi RAMSEY), la Vecchia Signora deve anche programmare il futuro e quindi anche capire cosa fare con DYBALA.

La dirigenza bianconera punterà ancora su questo giocatore, le cui richieste economiche rischiano però di essere troppo onerose per le casse juventine, o accetterà il rischio di perderlo a zero e magari vederlo andare all'Inter o al Tottenham? Intanto all'argentino la società ha ribadito la proposta di un contratto rivisto rispetto a quella che era la base di accordo da 8 milioni più 2 di bonus: la nuova offerta sarebbe di 7,3 milioni, ovvero la cifra attuale, con prolungamento di 3 anni, quindi fino al 2025.

Per il futuro, leggi prossima estate, la Juve ripensa a ZANIOLO, che potrebbe lasciare la Roma. Intanto l'Arsenal, che ha ceduto il difensore PABLO MARI' all'Udinese, si è rifatto avanti per ARTHUR. I londinesi, forti di un accordo di massima già raggiunto con il giocatore, hanno chiesto il brasiliano con la formula del prestito secco fino a fine stagione, più il diritto di riscatto, ma è una formula che non piace alla Juve.

Oltretutto Allegri avrebbe fatto presente che il giocatore gli serve. Sempre l'Arsenal, insiste con la Fiorentina per VLAHOVIC, disposto a prenderlo subito pagando al club viola 70 milioni di euro. Ma ci sono due ostacoli: il primo è che il bomber serbo non è convinto di questa destinazione, mentre il club londinese, da parte sua, non intende in alcun modo pagare la commissione di 18 milioni chiesta dagli agenti del calciatore per far andare in porto la trattativa.

Potrebbe non essere finito il mercato della Roma, che pensa sempre a KAMARA del Marsiglia, dove potrebbe andare DIAWARA, mentre in casa Lazio MURIQI non è più certo di andare al Cska Mosca: ci sono dubbi sia da parte della società russa che del giocatore. Se alla fine il kosovaro partirà, come attaccante di scorta la Lazio pensa a LAPADULA, che andrà via da Benevento (i campani stanno anche per cedere GLIK al Parma). Sarri insiste anche per avere CASALE dal Verona, mentre l'Atalanta ha fatto sapere che LAZZARI non interessa.

Qualcuno ha parlato di un ritorno a Formello di CANDREVA, ma la voce non ha trovato conferme. VAVRO potrebbe finire al Rayo Vallecano. Il Milan è sempre alla ricerca di un difensore, che non sarà BOTMAN, mentre PELLEGRI potrebbe andare a rinforzare l'attacco del Torino, dov'è in partenza ZAZA.

I granata stanno anche trattando con il Cagliari per NANDEZ. Doppia offerta del Newcastle all'Atalanta per GOSENS e ZAPATA, ma i 50 milioni proposti dalle 'Magpies' alla Dea sono troppo poco per convincere Percassi.


A Salerno il nuovo ds Walter Sabatini si è presentato dicendo di avere "un entusiasmo devastante" e promettendo "due-tre giocatori che arriveranno a breve, poi ci muoveremo ancora sul mercato. Servono calciatori che arrivino per fare la guerra sportiva e provare a salvare la Salernitana".

I nomi che circolano in queste ore sono quelli di DIAWARA, FAZIO, IZZO, SEPE, YURI ALBERTO, YTALO e MAKSIMOVIC. BONAZZOLI potrebbe restare, mentre per SIMY c'è sempre la richiesta del Monza. Accantonata la 'pazza idea' DIEGO COSTA, a causa delle elevate richieste economiche dell'ispano-brasiliano, che ha appena rescisso l'accordo che aveva con l'Atletico Mineiro.

Sabatini ha anche smentito la voce dell'arrivo di Daniele DE ROSSI sulla panchina dei campani: "per me Daniele è come un figlio, ma non potrà arrivare anche per una questione tecnica: non è abilitato a farlo. Ma ora c'è un allenatore (Colantuono ndr) che sta allenando, martedì sarà nello spogliatoio insieme a me e merita rispetto. Ci sono tante valutazioni che sto facendo, vedremo quale energia ci metterà e insieme valuteremo i risultati".

Autore