Milan, parla Raiola: "Con Donnarumma ambiente ostile e violento" - InfoOggi.it

Breaking News
  • Referendum: hacker, voto non sicuro; i dati erano accessibili
  • Calcio, rumors su Mourinho: rinegozziazione in vista per il contratto che lo lega allo United
  • Nord Corea: contro manovre Usa, minaccia "attacco inimmaginabile"
  • Facebook
  • Google
  • LinkedIn
  • OKNotizie
  • Segnalo

Milan, parla Raiola: "Con Donnarumma ambiente ostile e violento"

Milan, parla Raiola: \
0 commenti, , articolo di , in Sport

MILANO, 19 GIUGNO - La vicenda Donnarumma continua ad arricchirsi di dichiarazioni da parte dei protagonisti, tranne quelle del giovane portiere rossonero, chiuso nel suo silenzio nel ritiro della nazionale Under 21. Questa volta è toccato a Mino Raiola, procuratore di Donnarumma, che ai microfoni di Sky Sport, Rai Sport e Premium Sport ha raccontato la sua verità. 

Ciò che Raiola vuole assicurare, è che alla base del mancato rinnovo ci sia stato un problema di natura economica: "Quando sento dire che Gigi ha tradito per i soldi mi dà fastidio. Ho sempre tenuto tutte le possibilità aperte ma io oggi e anche Gigi, seguendo il mio consiglio, non vediamo i presupposti per rinnovare".

Da Raiola, poi, parole al miele per Adriano Galliani e la vecchia dirigenza rossonera mentre non mancano le stilettate al nuovo management: "Io con Galliani dissi di non poter accettare un rinnovo non sapendo se ci fosse stato ancora lui o qualcun altro: insomma, non volevo parlare di rinnovo. Galliani ci aveva provato varie volte ma la differenza è che Galliani ad un certo punto ha rispettato la nostra posizione".

"Con Fassone - afferma Raiola - i rapporti sono ottimi perché io a lui ho fatto anche qualche piacere. Gli chiesi due cose: di non portare avanti la situazione tramite la stampa e di concederci del tempo. Dissi che ad oggi non potevamo dare una risposta perché era troppo presto. Non è stato rispettato il desiderio di non mettere la famiglia del ragazzo in mezzo. Il Milan ha scelto un’altra strada creando un ambiente ostile perché hanno scelto di informare ogni volta la stampa. C’è stato uno scontro tra me e qualche rappresentate del Milan – Mirabelli,ndr – perché non ho accettato più i toni: ‘Se tu non rinnovi non giochi, vai in tribuna, prendiamo un altro ecc…".

Chiusura dedicata alla prossima destinazione di Donnarumma, visto che in molti lo vedono come successore designato di Buffon alla Juventus: "In prospettiva Donnarumma sarà più forte di Buffon e Gigi quando è libero può andare dove vuole. Gianluigi oggi avrebbe più difficoltà ad accettare la Juve però oggi è difficile dire che andrà alla Juve anche per il rispetto per il Milan preferirebbe l’estero, ma io da Raiola non lo escludo".

 

Giuseppe Sanzi

(fonte immagine foxsports.it)

0 commenti

Lascia il tuo commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto.
Ricorda che prima di essere visualizzato, il tuo commento sarà sottoposto a moderazione da parte dello staff.

Inviando un commento l'utente dichiara di aver letto ed accettato la seguente policy
CAPTCHA Image