Mps: verso definizione indagine su npl, depositata consulenza pm
Cronaca Lombardia Milano

Mps: verso definizione indagine su npl, depositata consulenza pm

sabato 7 maggio, 2022
https://www.infooggi.it/elezioni-catanzaro-2022

Mps: verso definizione indagine su npl, depositata consulenza pm. Ieri è stata consegnata relazione in Procura
MILANO, 07 MAG 
- Si avvicina la definizione dell'indagine coordinata dalla Procura di Milano sulla corretta contabilizzazione dei crediti deteriorati (non performing loans, npl) di Mps e nella quale, al momento, oltre agli ex vertici della banca Alessandro Profumo, Fabrizio Viola e Paolo Salvadori, sono indagati i loro successori tra cui l'ex ad Marco Morelli e gli ex presidenti Massimo Tononi, attuale presidente di Banco Bpm, Alessandro Falciai e Stefania Bariatti.

Ieri, giorno dell'assoluzione in appello di tutti gli imputati per le presunte irregolarità nelle operazioni sui derivati effettuate da Rocca Salimbeni tra il 2008 e il 2012 per coprire le perdite dovute all'acquisizione di Antonveneta, i commercialisti Stefania Chiaruttini e Luca Minetto hanno depositato la consulenza sulla vicenda npl. Questo consentirà ai pm milanesi Giovanna Cavalleri e Roberto Fontana di chiarire le imputazioni e di tirare le somme, definendo così, le posizioni delle 10 persone a cui sono al momento stati contestati i reati di false comunicazioni societarie, falso in prospetto e aggiotaggio.

Sulla delicata vicenda, il gip Guido Salvini, dopo aver rigettato una richiesta di archiviazione, aveva disposto una perizia chiedendo a Gian Gaetano Bellavia e Fulvia Ferradini di verificare la corretta contabilizzazione delle rettifiche in base ai risultati di tre ispezioni di Bankitalia e Bce tra il 2012 e il 2017. I due professionisti lo scorso maggio, in circa 6 mila pagine, avevano concluso che, tra il 2012 e il 2015, l'istituto di credito senese non aveva contabilizzato tempestivamente nei propri bilanci rettifiche su crediti per complessivi 11,42 miliardi di euro. Inoltre avevano evidenziato che "le procedure e le direttive sino al 2017 sono risultate generiche, lacunose".

Alla luce di ciò i pm Cavalleri e Fontana hanno esteso le indagini fino a 5 anni fa e prima delle vacanze estive hanno proceduto con le nuove iscrizioni che riguardano anche gli ex dirigenti Daniele Bigi, Arturo Betunio e Nicola Clarelli, preposti alla redazione dei documenti contabili societari. Tra qualche settimana è prevista la definizione del fascicolo.

Argomenti:
Autore