Musica: “Federico Fiumani”, presunte molestie, bufera su festival indie di Genova

292
Scarica in PDF
GENOVA, 22 NOVEMBRE - Federico Fiumani, leader dello storico gruppo fiorentino "Diaframma" ha ...

GENOVA, 22 NOVEMBRE  - Federico Fiumani, leader dello storico gruppo fiorentino "Diaframma" ha cancellato la data di un concerto che si sarebbe dovuto tenere a Genova, nell'ambito di un festival in programma la prossima primavera, spiegando - in tono acceso - su Facebook che "con gli stronzi che picchiano le donne non ci lavoro, anche a costo di dover annullare concerti e pagare penali". Al post, datato 16 novembre, ne segue un altro, il 20 novembre, in cui lo stesso Fiumani aggiunge "la citta' e' Genova e il festival si svolge verso la fine di aprile. Io avrei dovuto suonarci il 25 aprile ma ho annullato la data".

Una bomba che scuote il mondo della musica e trascina con se' una pioggia di commenti entusiasti e plausi allo stesso cantante per aver avuto "il coraggio di parlare". Il leader dei Diaframma non cita il festival ne' la persona in questione, ma i riferimenti sembrano essere chiari: l'appuntamento musicale di fine aprile e' il Supernova, vetrina dell'indie italiano che si svolge al Porto Antico, da 3 anni evento molto atteso a Genova, e ad organizzarlo c'e' Emanuele Podesta'. Sarebbe stata proprio la supposta condotta del promoter e publisher nei confronti di alcune ragazze ad aver spinto Fiumani ad annullare la data genovese. La notizia, rapidamente circolata sui social network, e' stata ripresa oggi dal quotidiano Repubblica. Agi ha piu' volte provato a contattare nelle scorse ore Emanuele Podesta', al momento senza esito; secondo quanto risulta all'agenzia e allo stesso quotidiano Repubblica, non vi sono procedimenti aperti in Procura nei suoi confronti.  

Sempre su Facebook spiega Federico
Come facilmente si evince dai commenti sotto al mio post di pochi giorni fa riferito al fatto che io non suono nei Festival organizzati da gente che picchia le donne, le manda all'ospedale, le tiene segregate in casa per due giorni, gli spegne sigarette in faccia e le aggredisce per strada, la città è Genova, e il festival si svolge verso la fine di aprile. Io avrei dovuto suonarci il 25 aprile ma ho annullato la data, appena ho saputo da amici genovesi fidati che razza di stronzo è la persona in questione. Volevo aggiungere che in questi giorni la mia attività principale è scrivere a tutti i miei amici musicisti, agenzie di Booking, giornalisti, informandoli che c'è gente che, invece di stare in galera,organizza festival musicali. Se ci suonate sapendo che razza di merda è l'organizzatore, avrete tutto il mio disprezzo. Dulcis in fundo, la merda ha anche una scalcagnatissima casa editrice dove, in cambio di un 69 o almeno un pompino, pubblica libri di giovani scrittrici in erba.
E vabbè, uno le donne se le procura come può
 

InfoOggi.it Il diritto di sapere