• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Ok della Ue al sostegno pubblico alle banche italiane

Campania

BRUXELLES - La commissione europea ha detto sì al piano di sostegno pubblico alle banche italiane da attivare da parte del Governo se necessario per fronteggiare eventuali turbolenze dei mercati. A riferirlo è una nota della commissione. [MORE]

Il Wall Street Journal parla di «una garanzia statale su 150 miliardi di liquidità per creare un programma preventivo di supporto alle banche, da attivare nel solo 2016 e per gli istituti solvibili, che rispetta le regole sugli aiuti di Stato in situazioni eccezionali». La cifra è stata confermata anche da fonti governative italiane.

La Commissione europea ha dunque dato il via libera alla richiesta dell'Italia di poter utilizzare una consistente garanzia pubblica per sostenere, qualora risultasse necessario, il sistema creditizio. L’Italia, come specificato dalla portavoce della Commissione, ha chiesto la misura «per ragioni precauzionali» e «non c'è l'aspettativa che emerga la necessità» di usare lo scudo.


E’ facile ipotizzare che la decisione presa da Bruxelles sia scaturita dalle turbolenze dei mercati derivate dalla vittoria della Brexit al referendum britannico, la scorsa settimana, e che, dunque, dati gli eventi, i governi stiano iniziando a puntellare le banche. La scelta della Gran Bretagna di lasciare l'UE ha infatti riacutizzato i problemi già esistenti nel settore bancario italiano.


[foto: economia.ilmessaggero.it]

Antonella Sica