Piazza Affari, Resoconto della giornata (22/03/2013)

1
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
MILANO, 22 MARZO 2013 – La settimana finanziaria per Piazza Affari si è conclusa con i...

MILANO, 22 MARZO 2013 – La settimana finanziaria per Piazza Affari si è conclusa con il Ftse Mib in aumento dello 0,69% a 16.045 punti. In Europa, l’incertezza sulla sorte di Cipro si fa sentire ancora di più: di misura sopra la parità solo il Ftse 100 (+0,07% a 6.393 punti), mentre registrano un segno negativo il Cac 40 (-0,12% a 3.770 punti), il Dax 30 (-0,27% a 7.911 punti) e Ibex 35 (-0,26% a 8.330 punti). Sul fronte spread Btp-Bund tedesco, effetto positivo dell’annuncio del conferimento dell'incarico di governo a Pierluigi Bersani da parte del presidente della Repubblica Napolitano. Infatti, il differenziale è rimasto sostanzialmente invariato a 313 punti base, con il tasso sul titolo del Tesoro al 4,51%.

A Milano, sul paniere principale, misti i bancari:: Bper (-2,91% a 5,845 euro), Banco popolare (-2,8% a 1,075 euro) e Ubi (-2,67% a 3,066 euro), bene Mps (+1,74% a 0,2042 euro),Intesa (+0,82% a 1,223 euro) e Mediobanca (+1% a 4,454 euro). Buone le performance per Generali Assicurazioni (+3,46% a 13,14 euro), Buzzi Unicem (+4,19% a 12,68 euro) e Salvatore Ferragamo (+4,52% a 21,72 euro), Fiat (+2,35% a 4,444 euro). In flessione Mediaset (-0,37% a 1,627 euro). Per quanto riguarda la galassia Unipol-Sai: Unipol (+10,37%), Fonsai (+5,38%), Milano Ass. (+4,24%) e Premafin (+3,07%).

Occorrerà attendere lunedì per capire se la decisione di Moody's di tagliare il rating delle banche di Cipro da Caa2 a Caa3, avrà ripercussioni sui mercati finanziari. In particolare, ad essere colpiti: Bank of Cyprus; Cyprus Popular Bank e Hellenic Bank. La decisione - spiega Moody's - riflette le attese di perdite materiali per i depositanti e le forti incertezze riguardo ai piani di ricapitalizzazione.

Rosy Merola


 

InfoOggi.it Il diritto di sapere